Il secondo paese più grande del Cilento, Agropoli, è uno dei principali poli turistici della regione geografica. Come facilmente intuibile dal nome, deriva dal greco “Akropolis” e significa ‘città alta di Atene‘; in origine, infatti, Agropoli era costituita da un piccolo nucleo di case poste sulla piccola collina che affaccia sulla Costiera cilentana, i cui abitanti avevano il compito di avvistare l’eventuale arrivo dei pirati Saraceni.

Confinante con Paestum a nord e con Santa Maria di Castellabate a sud, il comune di Agropoli richiama ancora oggi migliaia di turisti da tutta Italia, grazie soprattutto alle importanti strutture balneari e alle sue meravigliose bellezze paesaggistiche.

Cosa vedere

Partiamo il nostro itinerario di Agropoli dal caratteristico centro storico, con la porta d’ingresso che ‘ingloba’ il Castello angioino-aragonese, posto su una roccia quasi a strapiombo sul mare, da cui si può ammirare la splendida Costiera cilentana e, nei giorni particolarmente sereni, anche quella amalfitana. Dalla pianta triangolare e con tre torri circolari tutte intorno, il Castello si erge sul promontorio e le sue mura sono circondate da un profondo fossato (dislivello visibile, oggi, soltanto sul versante che dà verso il borgo antico); l’originale impianto è stato notevolmente ampliato dopo le ristrutturazioni in età aragonese (XV secolo).

L’interno del castello è occupato dalla piazza d’armi mentre la piazza, che oggi ha la funzione di giardino e di teatro all’aperto, poggia sulla roccia che un tempo era inglobata nelle mura del castello; nel lato nord, inoltre, troverete la famosa “Sala dei Francesi”, che deve il suo nome alla sosta delle truppe francesi durante il periodo napoleonico.

Agropoli
Castello di Agropoli

Le piccole viuzze del centro, ben mantenute e particolarmente suggestive, soprattutto in estate si riempiono di turisti e di eventi, che consistono talvolta in caratteristiche rievocazioni storiche.

Anche gli edifici di culto sono di un buon livello architettonico; ci riferiamo soprattutto alla Chiesa della Madonna di Costantinopoli, ma anche alla bella chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo. La Torre San Marco, poi, è un altro dei principali monumenti della città: costruita per scopi difensivi (insieme a molte altre), oggi è una delle poche ad essere rimasta in piedi, e la meglio conservata; un’altra testimonianza di questo tipo è la Torre San Francesco, posta accanto al convento francescano, di cui oggi restano però soltanto i ruderi. Ancora, un altro importante edificio di Agropoli è la fornace, inaugurata nel 1880, che ha prodotto mattoni fino all’anno della sua dismissione, il 1970.

Ma l’attrattiva maggiore di Agropoli sono sicuramente le sue magnifiche spiagge, che si estendono per una lunghezza di circa 3 chilometri, comprendenti lo Scoglio di Trentova, conosciuto per il fatto che è legato alla terraferma da una sottilissima ‘lingua di terra’ percorribile anche a piedi. Ammirerete, poi, lo Scoglio di San Francesco, oltre a numerose piccole insenature che arrivano fino a Vallone, una spiaggia appartenente già al comune di Castellabate.

Agropoli
Un suggestivo scorcio di Agropoli

Celebri, poi, sono le baie dei due scogli sopracitati, quella di Trentova e quella di San Francesco; la prima, che deve il suo nome alla leggenda secondo cui nelle grotte sotto la roccia furono trovate trenta uova di gabbiano, è ricca di infrastrutture turistiche e, ogni ferragosto, qui si svolge il più grande falò del Cilento; la più piccola Baia di San Francesco, invece, si trova affianco a quella di Trentova, e deve il suo nome al bellissimo monastero sovrastante; la riconoscerete dalla grande croce posta sull’estremità superiore.

Non perdetevi, infine, il lungomare San Marco, con la sua serie di locali, bar e negozi, che rappresenta il centro pulsante della vita agropolese; dalla rispettiva spiaggia, inoltre, è facilmente raggiungibile la contigua area archeologica di Paestum.

agropoli
La chiesa della Madonna di Costantinopoli ad Agropoli

Come arrivare ad Agropoli

In auto

Prendete l’A3, uscita Battipaglia (se provenienti da nord) o Eboli (se provenienti da Sud), seguite la SS18 fino a Capaccio Scalo, poi la SS166 degli Alburni (bivio di Petrale) e infine la SP13 uscita Agropoli Nord.

In bus

Numerose aziende prevedono tratte per Agropoli: da Salerno, troverete la CSTP (www.cstp.it) e le ditte Giuliano (www.giulianobus.it) e Lettieri; i bus partono da Piazza della Concordia, a pochi metri dalla stazione di Salerno, facilmente raggiungibile (in mezz’ora circa) da quella di Napoli Centrale.

In treno

Arrivati alla stazione di Napoli Centrale, prendete il treno direzione Paola o Sapri, fermata Agropoli. Disponibilità treno: circa ogni ora.

In aereo

L’aeroporto più vicino è quello di Napoli Capodichino; da lì, prendete una delle numerose navette che vi porteranno alla stazione di Napoli Centrale, e poi seguite le istruzioni del paragrafo ‘In treno’.

Contatti

Sito web: www.comune.agropoli.sa.it
E-mail ufficio turismo: turismo@comune.agropoli.sa.it
Tel. ufficio turismo: 0974-827419
Indirizzo uffici comunali: Piazza della Repubblica, 3 – 84043 Agropoli (SA)