Abitata inizialmente da una popolazione di cultura megalitica, come testimoniano alcuni ritrovamenti, Aosta è una città tipicamente romana: la sua posizione strategica, infatti, alla fine della Seconda Guerra Punica, era perfetta per contrastare la discesa dei barbari attraverso le Alpi.

Nacque così Augusta Praetoria Salassorum, una cittadella fortificata circondata da mura e porte di accesso alla città, nella quale vennero costruite le terme, il foro, il teatro e l’anfiteatro. Uno di questi ingressi, un tempo il Decumano Maximus, è proprio Porta Pretoria, ingresso orientale dell’attuale capoluogo della Valle d’Aosta.

Porta-pretoria-Aosta
La Porta Pretoria di Aosta in tutto il suo splendore

Cenni storici e descrizione

Porta Pretoria venne costruita intorno al 25 a.C. dopo che Terenzio Varrone sconfisse i Salassi, una tribù Celto-Ligure che abitava ad Aosta in epoca pre-romana. Formata da due torrioni ancora oggi ben conservati, si presenta con due serie di tre archi, il più grande al centro e i due minori ai lati: quello più alto, con circa 7 metri di luce, serviva per l’accesso dei carri mentre i laterali, larghi circa 2,65 metri, per i pedoni.

Sopra di essi, a collegare i due torrioni, c’erano i camminatoi utilizzati dalle sentinelle a guardia della città. L’area racchiusa tra questi archi serviva come piazza d’armi. Con la sua cortina esterna spessa 4.50 metri e quella interna 3.45, quella di Aosta è probabilmente la più grande porta romana mai rinvenuta.

Porta-pretoria-Aosta
Una ricostruzione in scala di Porta Pretoria, ad Aosta

La porta venne edificata con enormi blocchi di puddinga, un conglomerato formato da ciottoli arrotondati; il resto di Porta Pretoria era invece ricoperto di marmo grigio-verde come testimoniano alcune lastra ancora visibili sul fronte orientale.

Per immaginare l’imponenza di questa costruzione, pensate che essa è oggi interrata per quasi 3 metri a causa dell’innalzamento del manto stradale che si è reso necessario col tempo in seguito alle inondazioni della Dora Baltea. In epoca medievale, sulla sommità della porta, venne anche edificata una cappella dedicata alla SS. Trinità.

interno-porta
La piazza d’armi di Porta Pretoria ad Aosta

Come arrivare

Su via Porta Pretoria, questo magnifico ingresso alla città di Aosta si trova vicino a una delle sue piazze più famose della città, Piazza Émile Chanoux. Nel centro del capoluogo, con la sua forma rettangolare, è la piazza dalla quale partono le strade principali, via Jean-Baptiste de Tillier, via Porta Pretoria, via Xavier de Maistre e viale Conseil des Commis.