Piazza De Ferrari è una della piazze principali della città di Genova. Da questa piazza si diramano le maggiori vie del centro tra cui via XX Settembre e via Dante. La piazza è il simbolo della città e anche simbolo del potere commerciale, finanziario ed economico e centro della vita cittadina poiché i più importanti eventi si svolgono in questa piazza.

Cenni storici

Piazza De Ferrari ha subito numerose modifiche durante la sua esistenza. Ad oggi risulta essere dedicata a Raffaele De Ferrari, duca di Galliera, nobile politico e banchiere genovese. La piazza si estende su una superficie di 11000 m². La piazza inizialmente era poco più di un piccolo spazio davanti alla chiesa di San Domenico e da questo antico edificio, demolito nel 1820, prendeva il nome. L’ordine di demolizione della chiesa venne da parte del re Vittorio Emanuele I, il quale diede anche l’approvazione alla costruzione della nuova area dove in seguito sarebbe sorta la piazza.

Piazza De Ferrari ha subìto numerose modifiche lungo la sua esistenza.
Uno scorcio di Piazza De Ferrari, Genova

Questo progetto avvenne in concomitanza della costruzione delle due grandi vie principali della città, le summenzionate via XX Settembre e via Dante. Man mano che la piazza prendeva forma assieme al resto della nuova Genova, la viabilità vedeva modificarsi. Un progetto da parte dell’ingegnere Gamba portò una nuova concezione della zona che avrebbe portato Piazza De Ferrari all’aspetto attuale. Nel novecento la piazza aveva preso praticamente forma ma numerosi danni le venero inflitti da parte dei bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Nonostante questo, però, la zona venne sempre riportata a grande splendore; tuttavia, anche dopo la grande guerra, la piazza divenne teatro di grandi scontri come quelli del 1960 e i più recenti del 2001 con l’avvento del G8 nella città di Genova. Al tempo questa era intesa come zona rossa.

Cosa vedere in Piazza De Ferrari

Oltre alla grande fontana centrale ed alla magnifica statua equestre dedicata a Garibaldi, la piazza offre numerosi edifici di grande spessore artistico e molto importanti per la loro funzione civile.

Palazzo della Regione Liguria

Questo palazzo è stato edificato tra il 1912 ed il 1923 ed al tempo era conosciuto come il palazzo della Società Italia di Navigazione, una grande compagnia di navigazione di bandiera italiana che era leader nel settore trasporto di passeggeri e merci via mare. Nel 2002 chiuse e il palazzo passò alla Regione che ne fece la sua sede.

Palazzo del Credito Italiano

Palazzo risalente ai primi del novecento, è sede di una delle prime e più importanti banche italiane, famosa per essere insieme al Banco di Roma e alla Banca Commerciale Italiana una delle tra Banche di Interesse Nazionale che vengono monitorate dall’Istituto per la Ricostruzione Industriale.

Palazzo della Nuova Borsa

Il palazzo fu edificato tra il 1907 e il 1912 e andava a sostituire l’antica loggia dei Mercanti di piazza Banchi. Oggi è sede di mostre telematiche e i suoi interni sono di una grande rilevanza artistica poiché sono di natura liberty.

Piazza De Ferrari ha subìto numerose modifiche lungo la sua esistenza.
Il fascino notturno di Piazza De Ferrari

Teatro Carlo Felice

Questo teatro è stato completato nel 1991, in seguito ad un lungo dibattito per la sua ristrutturazione dovuta alla distruzione patita durante la seconda guerra mondiale. Ci vollero molti anni e l’unica cosa che è stata conservata dell’antico teatro è il vecchio pronao neoclassico del Barabino.

Palazzo De Ferrari

E’ un antico palazzo del XVIII secolo appartenuto alla famiglia Doria. Nell’ottocento divenne la residenza del duca di Galliera, ovvero Raffaele De Ferrari. Il suo stile è molto raffinato, sia esternamente che internamente, grazie anche allo sfarzoso arredamento che caratterizza l’edificio.

Palazzo Forcheri

Anche questo palazzo deriva da una ristrutturazione di un palazzo medievale; sorge accanto al Palazzo Ducale e fu la sede de Il Secolo XIX. Attualmente ospita parte degli uffici della Camera di Commercio di Genova.

Piazza-de-Ferrari-a-Genova
La statua di Garibaldi a cavallo in Piazza De Ferrari, Genova

Contatti

Palazzo della Regione Liguria

Telefono: 800 445 445 (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16)
Web: www.regione.liguria.it
Email: liguriainforma@regione.liguria.it

Palazzo della Nuova Borsa

Telefono: 010 270 4565
Fax: 010 2704 267
Web: www.ge.camcom.gov.it
Email: relazioni.esterne@ge.camcom.it

Teatro Carlo Felice

Telefono: 0105381.1
Fax: 0105381.363
Web: www.carlofelicegenova.it
Email: sovrintendenza@carlofelice.it