Siviglia è una città dell’Andalusia dal fascino pittorico e artistico indiscusso. Camminando lungo le stradine del centro storico della città sarà impossibile non rimanere attoniti e affascinati dalle sue numerose meraviglie architettoniche. Tra gli edifici storici e i monumenti di ambiziosa e monumentale bellezza, il Museo de Bellas Artes è indubbiamente uno dei più suggestivi ed incantevoli. In questo splendido Museo sivigliano sono custodite opere che spaziano dal periodo gotico al XX secolo.

Museo de Bellas Artes
La cupola della Cappella del convento

Cenni storici

Il Museo de Bellas Artes di Siviglia è il museo più rinomato ed importante dell’intera Andalusia sia dal punto qualitativo delle opere conservate che quantitativo ed il secondo in ordine di importanza e rilevanza della Spagna per quel che concerne le opere dei pittori endemici. Il Museo de Bellas Artes di Siviglia respira nella sua grandiosa e scenografica bellezza della Plaza del Museo in cui svetta l’egemone scultura dedicata a Bartolomé Esteban Murillo, uno dei più celebri pittori andalusi le cui opere sono esposte all’interno del museo.

Fondato come “Museo della pittura” nel 1835, il Museo de Bellas Artes di Siviglia ha custodito opere provenienti da conventi e monasteri che vennero nel corso del tempo sostituite a causa della soppressione da parte del governo liberale di Mendìzabal. Nel 1603 l’architetto e scultore Juan de Oviedo introdusse le tracce del progetto di costruzione del Museo de Bellas Artes; la costruzione del museo iniziò con la destrutturazione dell’edificio moresco precedentemente esistente.

siviglia-museo-de-bellas-artes
Il Museo de Bellas Artes di Siviglia nella sua immensa bellezza

Fin dalla sua nascita, il Museo de Bellas Artes, fu protagonista di una serie di rettifiche ma, in particolare modo, subì tre fondamentali interventi. Il primo intervento che venne apportato al museo avvenne tra il 1868 ed il 1898 e riguardò il restauro delle pareti e degli archi del primo piano dell’edificio; il secondo prese forma tra il 1942 ed il 1945 e riguardò l’apertura del cortile dove precedentemente si trovava la sacrestia; il terzo intervento, invece, avvenne diversi anni dopo, precisamente tra il 1985 ed il 1993 e comportò la riabilitazione integrale dell’intera struttura museale.

Descrizione

Attualmente il Museo de Bellas Artes di Siviglia ospita opere pittoriche di grande suggestione di artisti spagnoli del calibro di Murillo, Juan de Valdes Leal, Velazquez, Zurbaran, Gonzalo Bilbao e pittori della scuola sivigliana come Lucas Cranach dalla caratura mondiale. Il museo è magistralmente organizzato in 14 sale che custodiscono opere di differenti periodi storici e che permettono di ammirare opere tra loro decisamente differenti ma di notevole pregio e valore.

  • 1 Sala: Arte Medievale spagnola
  • 2 Sala: Arte del Rinascimento
  • 3 Sala: I retabli
  • 4 Sala: Piccoli capolavori
  • 5 Sala: Barocco sivigliano con le opere maestre dei pittori più celebri
  • 6 Sala: Barocco sivigliano
  • 7 Sala: Opere di Murillo e dei suoi accoliti
  • 8 Sala: Opere del pittore Juan de Valdes Leal
  • 9 Sala: Pittura Barocca europea
  • 10 Sala: dedicata alla pittura del maestro Zurbaran
  • 11 Sala: Pittura spagnola e sivigliana del XVIII secolo
  • 12 Sala: Passaggio dal Romanticismo al Realismo
  • 13 Sala: opere del periodo Romantico
  • 14 Sala: Pittura sivigliana della prima metà del XX secolo
siviglia-museo-de-bellas-artes-2.jpg
Museo de Bellas Artes di Siviglia visto dal cortile interno

Orari e prezzi

Il Museo de Bellas Artes di Siviglia è aperto nei seguenti orari:

  • dal 16 Giugno al 15 Settembre, dal Martedì alla Domenica e festivi: dalle ore 10.00 alle ore 17.00
  • dal 16 Settembre al 15 Giugno: Da Martedì al Sabato: dalle ore 10.00 alle ore 20.30

Domenica e festivi: dalle ore 10:00 alle ore 17:00. Lunedì, esclusi i festivi: chiuso

Il prezzo di ingresso è pari ad 1,50 euro. Per i gruppi è necessaria la prenotazione

Contatti

Indirizzo: Plaza del Museo 9, Siviglia, Spagna
Telefono: 955 54 29 31
E-mail: museobellasartessevilla.ccd@juntadeandalucia.es