A 532 metri sul livello del mare, Melfi è una città della provincia di Potenza, in Basilicata. Nata sotto il Monte Vulture, si trova al confine nord della regione, a cavallo tra Puglia e Campania ed è caratterizzata da un territorio collinare. La sua posizione strategica fu evidente sin dai tempi antichi facendo di questa cittadina un importante nodo commerciale già in epoca medievale.

La sua fondazione è ignota: c’è chi la attribuisce ai romani, chi ai greci e altri ai bizantini. In ogni caso i territori sono abitati dal neolitico e nelle varie epoche subirono diverse dominazioni tra le quali spiccano quella normanna, quella sveva e longobarda.

castello-melfi
Il famoso Castello normanno di Melfi

Cosa visitare

Il monumento simbolo di Melfi è il Castello costruito dai normanni, tra le più importanti costruzioni medievali di tutta la Basilicata. Modificato nei secoli da Federico II, Carlo I d’Angiò, dai Caracciolo e infine dai Doria, è oggi uno dei castelli più grandi e suggestivi di tutto il Sud Italia: costruito su un colle e circondato da un fossato è caratterizzato da una cinta muraria con ben dieci torri.

Di grande fascino è anche la cinta muraria della città stessa, lunga 4 km e con ben 6 porte di accesso delle quali ne sono rimaste purtroppo solo 3: la Porta Venosina, quella Troiana e la Porta Calcinaia (di queste ultime due è possibile vedere solo alcuni resti).

porta
La Porta Venosina

Nel vostro tour alla scoperta di Melfi non dimenticate poi di visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta ed il grande Campanile edificato intorno al 1150, resto di un edificio normanno che svetta su tutta la città. Attenzione merita anche l’Episcopio, un edificio anch’esso normanno risalente al 1093 e poi ampliato: grazie a questi interventi lo stile barocco si mescola a quello precedente in un mix molto affascinante. Se siete appassionati di edifici religiosi visitate infine le diverse chiese rupestri presenti sul territorio.

cattedrale
La Cattedrale di Santa Maria Assunta

Come arrivare e dove soggiornare a Melfi

Se volete arrivare a Melfi in treno la linea ferroviaria da controllare è quella Foggia-Potenza mentre in autobus potete raggiungerla grazie alle compagnie Marino, Moretti, Marozzi, Liscio e Petruzzi.

Gli aeroporti più vicini sono invece quelli di Napoli e Bari. Se volete infine viaggiare in auto potete calcolare il vostro percorso migliore cliccando su Google Maps e scegliere la strada più adatta.

Per prenotare velocemente e comodamente da casa il vostro albergo a Melfi potete, infine, cliccare sul sito Cittàdimelfi.it e avrete tutti i contatti utili per gli hotel e anche i ristoranti dove mangiare in questa città.

stazione
La Stazione Ferroviaria di Melfi