La città di Novgorod, in Russia, è la patria del paese. La città possiede un’anima poliedrica ed eclettica, in cui si mescola storia, arte, architettura e atmosfera. Novgorod si estende lungo il fiume Volchov nei pressi del lago Llmen. Data la sua particolare posizione lungo l’asse ferroviario che connette le due città più importanti della Russia (Mosca e San Pietroburgo), Novgorod è una delle mete più turistiche del paese e vanta monumenti siti nei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Dal 1998 Novgorod è stata battezzata Velikij Novgorod ovvero grande città nuova.

Novgorod prese vita come mercato nel corso del X secolo; nel corso del Medioevo la città fu un importante centro di produttivo di cera, pellicce e miele. Città elegante e raffinata, dalla personalità intensa e carismatica, Novgorod è una città culturalmente presente ed attiva, artisticamente valida e dalla spiritualità forte. Il cuore pulsante di Novgorod è rappresentato dal Cremlino che per secoli fu adibito a centro amministrativo, religioso e civico dell’intera regione. Patria della Democrazia, Novgorod, è sempre emersa come città in cui la libertà di pensiero è sempre stata rispettata.

Cosa vedere a Novgorod

Novgorod, splendida città della Russia, offre allo sguardo dei suoi visitatori numerose meraviglie storiche, architettoniche ed artistiche foriere di grande fascino ed interesse. Lungo le vie del suo centro storico, sarà possibile imbattersi ed ammirare la ricchezza del suo patrimonio estetico in un clima di tranquillità ed eleganza. In questa città infatti, si trovano le vere e proprie perle architettoniche del paese.

Nella rosa dei maggiori luoghi di interesse e delle principali attrazioni di Novgorod, si possono enumerare alcune delle più celebri e visitate della città come la Chiesa di Santa Sofia, Il Yuriev Monastery, la Sant Nicholas Cathedral ed il Museo della cultura artistica della terra di Novgorod.

Chiesa di Santa Sofia

La cattedrale di Santa Sofia a Novgorod, Russia è la sede dell’arcivescovo di Novgorod e chiesa madre della stessa eparchia. La Cattedrale di Santa Sofia venne edificata in pietra, con 5 cupole e svetta ad un’altezza di 38 metri. La sua costruzione si deve a Vladimir II di Novgorod il quale la fece strutturare tra il 1045 ed il 1050 nel luogo in cui sorgeva un’antica costruzione di legno del X secolo.

La chiesa di Santa Sofia venne consacrata dal vescovo Luka Zhidiata nel 1050 o nel 1052 (esistono opinioni diverse a riguardo) nel giorno della festa dell’Esaltazione della Croce. All’interno della chiesa, nella parte sud, si possono ammirare splendidi affreschi raffiguranti i santi Elena e Costantino mentre trovano la vera croce nel IV secolo. La chiesa di Santa Sofia è dedicata alla Saggezza di Dio.

A livello decorativo, la cattedrale di Santa Sofia presenta uno stile minimalista, contenuto e le masse sono distribuite in modo verticale piuttosto che orizzontale; l’icona più importante conservata all’interno della chiesa è quella della Madre di Dio del Segno la quale, secondo la leggenda, riuscì a salvare Novgorod quando venne attaccata nel 1119. La maggior parte delle icone presenti all’interno della Cattedrale si dice siano state volute e commissionate dall’arcivescovo Vassilii Kalika. L’accesso alla chiesa di Santa Sofia è permesso attraverso tre portali, quello di Korsun, Vasilii, e Sigtuna.

novgorod-cattedrale-di-santa-sofia
La chiesa di Santa Sofia a Novgorod, Russia

Yuriev Monastery

Il Yuriev Monastery altresì conosciuto come Saint George Monastery della città di Novgorod in Russia, è il più antico monastero del paese. Il monastero si trova a 5 km a sud di Novgorod e fa parte del Patrimonio Mondiale dei Monumenti Storici di Novgorod e Dintorni. Secondo quanto narra la leggenda, il monastero di legno venne fondato nel 1030 ad opera di Yaroslav il saggio a seguito di una sua vittoria sulle tribù Chud. Il significato dello Yuriev Monastery ha cominciato sempre di più a crescere nel tempo ed al suo interno furono sepolti molti principi di Novgorod tra i quali Dmitri Shemiaka.

Il Yuriev Monastery di Novgorod fu protagonista dello stesso destino di numerose altre proprietà della chiesa ortodossa in Russia dopo che il governo russo fu rilevato dai Bolscevichi. Nel 1928 furono distrutte 5 delle 6 chiese del Monastero e, l’anno successivo, lo stesso Monastero venne chiuso.

Il Yuriev Monastery è una grande area fortificata egemonizzata dalla chiesa di San Giorgio dalla forma rettangolare, strutturata in pietra bianca e sormontata da 3 cupole ed è alta ben 105 metri. L’intero complesso monastico abbraccia anche un campanile alto 160 metri e la celebre Cattedrale della Esaltazione della Croce edificata nel 1823.

novgorod-yuriev-monastery
Il Yuriev Monastery di Novgorod, Russia

Saint Nicholas Cathedral

La Saint Nicholas Cathedral di Novgorod, in Russia, è la cattedrale più antica esistente dopo la Cattedrale di Santa Sofia. La Cattedrale venne fondata nel 1113 da Mstislav il Grande e consacrata nel 1136. La Saint Nicholas Cathedral è sulla lista del World Heritage come parte di oggetto dei 604 Monumenti storici di Novgorod e dintorni; si tratta di un monumento architettonico di rilevanza federale.

La Saint Nicholas Cathedral si trova sulla riva destra del fiume Volkhov presso la Corte di Yaroslav. La costruzione della chiesa ha più di 20 anni e, all’epoca della sua nascita, avrebbe dovuto fungere da residenza del principe Mstislav. Quest’ultimo fu principe della città di Novgorod tra il 1097 ed il 1117 e fondò diverse chiese durante la sua regnanza.

Dal XIII secolo la Saint Nicholas Cathedral divenne proprietà della città di Novgorod e, nel corso del XVIII, del XIX secolo e nel 1913, fu protagonista di rettifiche e rinnovi. Dal 1933 venne aperta al pubblico sia come chiesa che in qualità di museo. Tra il 1994 ed il 1999 la Saint Nicholas Cathedral venne ampiamente restaurata.

novgorod-saint-nicholas-cathedral
La Saint Nicholas Cathedral di Novgorod, Russia

Museo della cultura artistica della terra di Novgorod

Il Museo della cultura artistica della terra di Novgorod, venne inaugurato nel 2002 a Novgorod, Russia. Il Museo si trova all’interno del Monastero di Desyatinny, uno dei più importanti 8 monasteri presenti nell’antichità nella “città rotonda”.

Il Museo della cultura artistica della terra di Novgorod espone opere di artisti nativi della città di Novgorod risalenti all’epilogo del XX secolo e l’inizio del XXI secolo; si tratta di opere d’arte decorativa ed applicativa di Novgorod.

Per quel che riguarda le opere figurative, esse sono state realizzate seguendo tecniche diverse come la pittura, l’acquerello, il pastello e la grafica. Opere di grande pregio e valore artistico sono gli arazzi ed i batik, ovvero opere in porcellana e vetro, che rappresentano esempio di notevole prestigio delle tradizioni delle celebri aziende della famiglia di Kuznetsov nella parte nord-ovest della Russia del XX secolo.