Se cercate una città affascinante e misteriosa in cui passare le vostre belle vacanze, Taranto sicuramente saprà stupirvi grazie alla sua particolare posizione rispetto al mare e alla sua affascinante città sotterranea.

La particolare conformazione del territorio ha avvalso alla bella città di Taranto l’appellativo di “Città dei due mari”, proprio per la sua posizione su una lingua di terra che divide il mare aperto, detto mar Grande, dal mar Piccolo.

Ponte_Girevole_Taranto_sera
Il ponte di San Francesco di Paola

Cosa vedere a Taranto

Il mar Piccolo e il Mar Grande sono collegati da un canale navigabile che divide l’isola del Borgo Antico dalla penisola del Borgo Nuovo; ad unire questi due parti di Taranto c’è un’opera di ingegneria civile di spiccato interesse e che, grazie alla sua particolarità è divenuta un simbolo per la città: il  ponte di San Francesco di Paola. Quest’imponente opera, lunga quasi 90 metri, è divisa in due strutture autonome che ruotano attorno ad un perno centrale permettendo l’apertura del ponte e il passaggio delle navi.

Qui avrete modo di ammirare anche un altro dei monumenti più significativi di Taranto: il castello Aragonese, o castel Sant’Angelo, un’imponente costruzione risalente alla fine del 1400 e realizzata per volere del re di Napoli, Ferdinando d’Aragona.

Taranto non è conosciuta solo come la città dei “due mari“, ma è anche la città dai “due volti”, dove la moderna e contemporanea cittadina si incontra con l’antica città identificata, non solo con il borgo ottocentesco, ma particolarmente con la città sotterranea che, bella e misteriosa, si snoderà sotto i vostri piedi.

dscf1635-1
il castello Aragonese

I siti interessanti da visitare sono molti e, dato l’esiguo costo del biglietto (2 € a sito), vi consigliamo di visitarli tutti. Se dobbiamo proprio sceglierne uno, vogliamo citarvi la Tomba degli Atleti, all’angolo tra via Pitagora e via Crispi. Si tratta una camera funeraria che contiene sette sarcofagi, uno dei quali mai utilizzato, disposti lungo le pareti e con al centro un’anfora, il caratteristico premio per gli atleti greci vincitori.

Come San Nicola è indissolubilmente legato alla città di Bari, così San Cataldo lo è per Taranto. La cattedrale dedicata al santo patrono è la più antica di tutta la Puglia e rappresenta il fulcro della vita spirituale e dell’arte sacra della regione, fin dal tempo della sua edificazione.

Cattedrale_San_Cataldo_a_Taranto
Cattedrale di San Cataldo

Se siete amanti della storia e dell’arte e vi affascina conoscere le vicende relative alle città che visitate, in centro a Taranto ci sono due bei musei che meritano di essere visitati.

Il MArTA, Museo Nazionale Archeologico di Taranto è fra i più importanti d’Italia ed ha sede presso l’ex Convento dei Frati Alcantarini, in via Cavour. Il percorso museale vi condurrà attraverso la storia della città e dei suoi territori, esplorando le epoche storiche attraverso oggetti di bellissima fattura, arredi scultorei e reperti funerari di grande valore e particolare fascino.

cache-cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_a19cece9354e64bc856022e2ec2e667b
Una sala espositiva al MArTA, Museo Nazionale Archeologico di Taranto

Il secondo museo, che vi suggeriamo in città, è il MuDi, il Museo diocesano, che ha sede nel bellissimo palazzo dell’ex Seminario Arcivescovile. Qui avrete modo di apprezzare la bellezza della struttura e la particolare raffinatezza delle opere esposte che vi condurranno alla riscoperta della figura di Cristo, della Vergine Maria e della Santissima Trinità, nonché la storia delle figure ecclesiastiche tarantine.

corte_1337593017633
MuDi, il Museo diocesano

L’intera area di Taranto è caratterizzata da un mosaico di ambienti naturali diversi armoniosamente legati fra loro e proprio come accade per ognuno dei monumenti che potrete ammirare in città, è percepibile che Taranto è stata un punto di approdo di culture diverse che nei secoli hanno contaminato, trasformato e arricchito il suo splendido territorio.

È per questo che nell’ammirare le splendide architetture della città vi accorgerete che una bella facciata di stile gotico padroneggia su un fabbricato d’impianto romanico, chiese, castelli, palazzi, resti di antiche civiltà compongono, tutti insieme, al ricco patrimonio culturale di  Taranto.

spiaggia marina di ginosa
Il mare di Marina di Ginosa

Lungo la costa ci sono tante graziose località dove godersi una vacanza di relax e di divertimento prendendo il sole sdraiati sulla sabbia bianca e finissima dei lunghi litorali. A nord di Taranto troviamo Marina di Ginosa mentre a ridosso del Salento è situata Marina di Pulsano caratterizzata dalle basse scogliere e dall’acqua cristallina e, a sud  di Taranto, Marina di Leporano.

Se non di solo mare volete che sia fatta la vostra vacanza, Taranto e i suoi dintorni vi offrono una valida alternativa per fare belle escursioni tra vigneti e uliveti, alla scoperta delle tante grotte e gli anfratti che caratterizzano il territorio. Molto bella la zona delle gravine di San Marco, della Scala e di Laterza, lunga ben 12 km.

Durante le vostre escursioni vi capiterà sicuramente di incontrate la tipica costruzione agricola del sud: la masseria; ma se siete nelle vicinanze di Crispiano sarà praticamente impossibile che non ne vediate una dato che in questa cittadina ce ne sono ben 100!

francesca1
Masseria Francesca a Crispiano

Cosa mangiare a Taranto

Infine, non possiamo che sottolineare quanto sia importante la gastronomia a Taranto, in qualità di espressione della tradizione e delle usanze locali. Di particolare, le usanze gastronomiche di Taranto, hanno per una duplice tradizione che attinge fortemente dalle usanze marinare delle coste e da quelle rurali dell’interno, creando una commistione di sapori e gusti davvero unici.

Cozze e ostriche sono il vanto di Taranto, la pasta, l’olio extra vergine di oliva, i salumi, tra i quali spicca il saporito capocollo di Martina Franca e la famosa clementina del Golfo di Taranto, rendono questa città una delle più saporite della regione!

Guida-di-Taranto
Capocollo di Martina Franca

Come arrivare a Taranto

In auto:da Nord, A14 Bologna-Taranto, ultima uscita Taranto Nord – da sud, A16 Napoli-Canosa

In treno: Da Taranto passano tutte le linee provenienti dalle principali città.

In aereo: l’aeroporto più vicino è Grottaglie che dista 20 Km dalla città. In alternativa l’aeroporto di Brindisi Casale, a 70 km o Bari Palese a 95 km. L’aeroporto di Bari Palese fornisce un servizio di navetta gratuito.