La città di Campobasso è il capoluogo di provincia della regione Molise, conta circa 49400 abitanti e si estende per circa 56,11 kmq nella parte più interna della sua provincia.

Questo suggestivo territorio, le cui vere origini non sono ancora certe, si trova incuneato tra due fiumi, il Biferno e il Fortore. A prescindere dalla loro datazione storica, comunque molto antica, Campobasso e la sua provincia sono ricchi di punti di interesse artistico ed architettonico.

Numerosi sono, infatti, i tesori che potrete ammirare in questa città molisana ed, inoltre, esplorando la sua provincia scoprirete alcuni fra i borghi più belli d’Italia, come Sepino, che vale davvero la pena visitare.

Cosa vedere

Vediamo, ora, alcune della tappe fondamentali del vostro tour di Campobasso, mete prestigiose che non dovreste mai perdervi durante la visita di questo capoluogo del Molise.

Castello Monforte

L’antica fortificazione Monforte che sovrasta la città di Campobasso è anche il simbolo della città. Questo castello oggi è una semplice stazione meteo dell’Aeronautica Militare Italiana, ma in passato è stata una grande fortificazione indispensabile per la sopravvivenza della città.

La sua altezza rendeva possibile sorvegliare la zona a 360°, dando un campo di controllo completo e ampio, anticipando così le mosse delle popolazioni nemiche che tentavano di muovere guerra alla città di Campobasso. E’ stato adibito anche a prigione.

Castello Monforte di Campobasso
Uno scorcio del Castello Monforte di Campobasso

Chiesa di Santa Maria Maggiore

La piccola chiesa di Santa Maria Maggiore di Campobasso è la raffigurazione della semplicità ed eleganza dello stile romanico dei frati Cappuccini. Infatti la manutenzione di questo edificio sacro è lasciato in mano a loro, i quali hanno saputo mantenere una grande semplicità nella parte esterna, ma grandi decorazioni interne.

Infatti un bellissimo ciclo di affreschi va a decorare la parte interna ed inoltre la chiesa presenta una cappella dedicata ad uno dei più importanti santi italiani, San Pio da Pietralcina. Questo la rende una chiesa molto frequentata da una grande mole di fedeli tutto l’anno

Chiesa di Santa Maria Maggiore
Chiesa di Santa Maria Maggiore

Museo dei Misteri

I Misteri sono le rappresentazioni in via teatrale di antiche scene sacre. Questo tipo di scene venivano messe in atto durante la processione del Corpus Domini, e servivano ad educare le persone poco colte nella religione. Assieme ai dipinti, questo era un metodo infallibile.

Campobasso presenta una grande tradizione per questo tipo di intrattenimento, che lo ha reso ancora più spettacolare inserendo alcuni tipi di macchinari che rendevano alcune scene ancor più realistiche. Queste macchine e molte altre testimonianze del passato tramite foto e video sono raccolte all’interno del Museo dei Misteri di Campobasso.

La sala espositiva delle macchine usate per le rappresentazioni durante le festività di paese
La sala espositiva delle macchine usate per le rappresentazioni durante le festività di paese

Chiesa di Sant’Antonio Abate

Questa piccola chiesa a Campobasso è una delle più belle a livello di interni, ed esprime l’essenza del barocco al suo massimo livello in assoluto nella città. Anche se l’esterno della Chiesa di Sant’Antonio Abate si presenta molto scarno, quasi anonimo, l’interno si presenta ricco ed esplosivo.

Infatti le decorazioni di stile rococò lasciano chi le visita quasi senza parole. Sontuose decorazioni e grandi dipinti rendono la chiesa unica e meritevole di attenzioni da parte di tutti.

Chiesa di Sant'Antonio Abate a Campobasso
Chiesa di Sant’Antonio Abate a Campobasso

Sepino

Città posta a pochi chilometri dalla città di Campobasso, Sepino è famoso per la sua grande eredità di rovine romane. Infatti il sito che si trova vicino la città la rende un luogo di grande interesse per tutti gli studiosi, data anche l’integrità che queste rovine hanno mantenuto nel tempo.

Oltre a questo la città presenta alcune strutture davvero interessanti come la principale chiesa della città dedicata a Santa Cristina con il suo particolare campanile, e tutto il suo centro storco. Questo è stato inserito nella lista dei “borghi più belli d’Italia” data la sua particolare struttura medievale rimasta invariata nel tempo.

Sepino
Resti dell’antica città romana

Campomarino

La cittadina di Campomarino si trova sul mare e fa sempre parte della provincia di Campobasso. Si tratta di uno dei quattro paesi nella zona ad avere una minoranza linguistica albanese ben radicata negli anni all’interno del suo territorio. La città offre al visitatore numerose attrazioni tra cui il suo borgo antico medievale, la chiesa di Santa Maria a Mare che si rifà ad una antica chiesa già presenta prima di essa.

La Villa Vocale, data la sua posizione, dona a chi ha la possibilità di visitarla di godere di una grandiosa vista sia verso il mare che verso l’entroterra. Infine, oltre alle spiagge, è di piacevole vista il porto della città che raccoglie numerosi pescatori ogni giorno.

Campomarino
Il mare di Campomarino

Termoli

Termoli è la città più importante dopo il capoluogo del Molise. La sua storia è un legata al mistero in quanto non si sa esattamente quando sia stata fondata e da chi. Tuttavia la città, di natura balneare offre numerosi edifici da visitare.

Il grande Castello svevo assieme a tutta la rete di fortificazione voluta da Federico II, o la bellissima cattedrale di Santa Maria della Purificazione che nella sua magnificenza ci dona un grande esempio di chiesa in stile romana nella zona adriatica.

Termoli
Cattedrale di Termoli