Diano Marina è un comune italiano nella provincia di Imperia e conta quasi 6000 abitanti, si estende su una superficie di  6,67 km^q. La zona si trova sulla riviera di Ponente e il golfo in cui si affaccia è delimitato ad est da Capo Cervo e a ovest da Capo Berta.

La città ha origini antichissime: infatti si sono trovati alcuni resti della città che risalgono all’età paleolitica. Successivamente la città ha avuto una sovranità romana che fece di questo territorio un insediamento civile. Un momento molto importante per la città si ebbe quando i monaci benedettini, che arrivavano dal Piemonte, introdussero la coltivazione dell’ulivo che portò ad una grande produzione dell’olio d’oliva.

Divenne parte della Repubblica di Genova, la quale fu fondamentale per l’apporto militare che dava in battaglia alla grande città ligure. Anche questa zona fu soggetta al passaggio di potere dei francesi prima e all’annessione del Regno d’Italia dopo.

Diano Marina
Uno scorcio di Diano Marina

Cosa vedere

La città di Diano Marina ha molti edifici storici di grande rilievo. Molte di questi sono stati ristrutturati nel corso degli anni per riportarli all’antico splendore.

Chiesa di Sant’Antonio Abate

Questa chiesa è uno dei principali luoghi di culto della città di Diano Marina. Dedicata a sant’Antonio Abate questo edificio è stato eretto nel XIV secolo e consacrato nel 1873. La sua edificazione ha avuto più fasi stilistiche, in più la sua struttura è stata modificata al fine di ampliarla vista la crescita della popolazione. Internamente si presenta in pieno stile neoclassico, molto pulita a livello decorativo con bellissimi affreschi al suo interno.

Diano Marina (IM)
Chiesa di Sant’Antonio Abate

Oratorio della Santissima Annunziata

Questo oratorio si trova nella parte vicina al porto e la sua costruzione è riconducibile al Medioevo. Tuttavia molti lavori di ristrutturazione furono eseguiti e la sua struttura esterna ed interna fu cambiata più e più volte. La parte interna risulta molto interessante per il ciclo di affreschi.

Palazzo Parco

Questo edificio civile risale al XIX secolo ed è sede della biblioteca civica “Angiolo Sivlio Novaro” e del museo civico che presenta una grande collezione di reperti archeologici, risorgimentali e minerali. Questo museo è molto rinomato per i suoi manufatti ed è uno dei migliori della Liguria.