Porto Maurizio è assieme ad Oneglia una delle due parti in cui è divisa la città di Imperia. Prima di questo la città è rimasta un comune a sé fino al 1923, nonché capoluogo dell’allora provincia di Porto Maurizio.

La località di Porto Maurizio è di probabili origini romane. Si è, però, certi della sua autonomia durante il periodo medievale; infatti la città rimase un comune autonomo nonostante gli stretti patti di alleanza e una grande dipendenza nei confronti della vicina Repubblica di Genova.

La sua popolarità crebbe grazie alla produzione di olio d’oliva, elemento che veniva richiesto da tutti. Durante il periodo napoleonico ebbe la stessa sorte della vicina Genova, ma dopo questa occupazione la città passò sotto il dominio del Piemonte e successivamente divenne parte del Regno d’Italia. Nel 1923 si fuse con Oneglia e altri piccoli centri vicini creando così il comune di Imperia.

Porto Maurizio, Liguria
Porto Maurizio, Liguria

Cosa vedere

La città di Porto Maurizio in passato è stata perfettamente rappresentata dal famoso cartografo Vinzoni; infatti possiamo trovare dell’ottimo materiale risalente al 1773 che ci fa notare che la zona urbana della città non ha avuto sostanziali cambiamenti.

Il Parasio

Questa zona della città occupa la parte che sovrasta il monte che si tuffa in mare; è in gran parte pedonale, ma una volta era più densa di abitazioni. Oggi infatti il Parasio ha più spazi liberi poiché molti dei vecchi palazzi erano pericolanti e costituivano una minaccia per la sicurezza dei cittadini.

Borgo Foce

Questa parte della città sorge nella vicina foce del torrente Caramagna; la zona era ed è ad oggi un antico e suggestivo borgo che ospitava per la maggior parte pescatori. Infatti è dotata di un piccolo porticciolo con molte barche da pesca conosciute come gozzi. Nella zona più interna di Borgo Foce si possono trovare le case più antiche della città che risalgono al XV e XVI secolo.

La Fondura

Questa zona è leggermente più interna rispetto al resto della città di Porto Maurizio; si trova sempre lungo il corso del torrente che attraversa la città e si ha come l’impressione che questa parte sia leggermente più bassa rispetto al resto della città, quasi come se fosse leggermente al di sotto del livello del mare.

 Porto Maurizio
Uno scorcio di Porto Maurizio

Il Prino

Questa zona prende il nome dall’altro torrente che attraversa la città; si tratta di un’altra zona di pescatori che è caratterizzata dalla presenza di molte casette color pastello affiancate l’una all’altra. Recentemente è stata attrezzata con una piccola spiaggia.

Borgo Marina

La parte di Borgo Marina è la zona più commerciale della città; infatti questa parte coincide con il porto, il quale per anni ha svolto funzioni commerciali ed ora ha solo funzione di porto turistico.

Basilica di San Maurizio

La basilica sorge nel centro della città ed è la chiesa più grande della Liguria. Lo stile della Basilica di San Maurizio è in gran parte di ordine neoclassico e la sua costruzione risale al 1838, sotto il progetto dell’artista Gaetano Cantoni. L’interno offre una vasta scelta di cicli pittorici in gran parte a cura di Leonardo Massabò.

Torri saracene

In passato la città fu attaccata più volte dai saraceni e questo ha portato all’edificazione di alcune torri d’avvistamento per impedire attacchi a sorpresa. Molte di queste torri sono visibili ancora oggi e alcune di esse sono diventate abitazioni.

 Porto Maurizio
Uno scorcio di Porto Maurizio