La cattedrale di Santa Maria Maggiore è il maggior edificio di culto cattolico di Barletta, nonché la chiesa più importante della città; la cattedrale è, inoltre, il più antico fulcro della vita religiosa della città e il centro dell’intero impianto urbanistico, dove strade e palazzi girano attorno a questo splendido esempio di architettura sacra.

L’edificio si presenta molto complesso e frazionato in due parti nettamente distinte: quella anteriore in stile romanico e quella posteriore con splendidi caratteri gotici.

Cenni storici

L’attuale aspetto della chiesa deriva da una stratificazione architettonica che si è succeduta nel tempo, in quanto la basilica risulta essere una sovrapposizione di diversi luoghi di culto, appartenenti a epoche differenti che partono dal  III secolo a.C., con le tombe a grotticella, fino a giungere al XIV secolo con la basilica gotica.

La struttura sottostante, rinvenuta durante i lavori di restauro iniziati nel 1955, custodisce scheletri umani e veri e propri corredi funebri ed è situata a cinque metri sotto il livello del mare.
Il VI secolo è testimoniato da un edificio con impianto a tre navate situato cinque metri sotto il livello dell’attuale duomo. Gli scavi farebbero risalire questa basilica sotterrane al vescovo di Canosa di Puglia, nel periodo compreso tra il 536 e il 586.

cattedrale-di-barletta
La bellissima cattedrale di Santa Maria Maggiore a Barletta

Descrizione

La cattedrale è caratterizzata da un bel portale rinascimentale sovrastato da una sontuosa cornice e da un rosone che vi stupirà sicuramente per la sua bellissima fattura.

Il prospetto originale era costituito da tre portali, di cui rimangono solo i due laterali; è probabile che quello centrale sia andato distrutto durante un terremoto e sostituito con quello rinascimentale: ne rimangono solo alcuni bassorilievi con scene dell’ultima cena e dell’ingresso di Cristo a Gerusalemme.

Sulla sinistra della facciata svetta maestosa la torre campanaria con le sue bifore che le donano un aspetto particolarmente prezioso.

Barletta_-_Cattedrale_01
La navata centrale

L’interno del duomo è diviso in tre navate e completato dall’abside, dal presbiterio in stile gotico e dall’elegante ciborio ornato da capitelli in stile orientali.

Vi consigliamo di visitare anche la cripta, che conserva i resti della preesistente basilica paleocristiana ed il cosiddetto Tesoro, dove sono custoditi arredi, dipinti, avori e oreficerie di fattura islamica.

La decorazione scultorea presente a Santa Maria è stata eseguita in tempi differenti e per questo è molto variegata. Bellissimi i capitelli popolati da figure di animali, mostri e figure indistinte.

58101050
La torre campanaria

Contatti

Indirizzo: via Duomo, 52 a Barletta.
Sito web: www.trani.chiesacattolica.it