La cattedrale di Sant’Anna, nota anche con il nome di cattedrale di Belfast, è una chiesa situata nella capitale nordirlandese, lungo Donegall Street. La cattedrale di Sant’Anna presenta una curiosa peculiarità: serve infatti due diocesi differenti, la diocesi di Connor e quella di Down and Dromore, pur essendo geograficamente posizionata all’interno della prima.

Questa sua particolarità la rende una cattedrale solo de facto, poiché non soddisferebbe i requisiti per poterlo essere ufficialmente, non ospitando ufficialmente nessuno dei due vescovi delle rispettive diocesi.

La cattedrale di Sant’Anna venne eretta a partire dagli ultimi anni del XIX secolo, ed il primo architetto che si occupò della sua progettazione fu Sir Thomas Drew. La prima pietra venne posta il 6 Settembre del 1899, e la vecchia chiesa parrocchiale di Sant’Anna continuò ad essere utilizzata fino al 31 Dicembre 1903, quando la nuova cattedrale venne finalmente ultimata attorno ad essa. Solo a quel punto la chiesa di Sant’Anna, oramai obsoleta, venne demolita. L’unica caratteristica sopravvissuta alla demolizione fu la finestra del Buon Samaritano, che venne preservata dalla distruzione del resto dell’edificio.

Cattedrale di Sant'Anna a Belfast
Cattedrale di Sant’Anna a Belfast

Nel 1924 venne presa la decisione di iniziare i lavori per dedicare la facciata Ovest agli uomini ed alle donne di Ulster che offrirono i propri servizi e morirono nel corso della prima guerra mondiale. La prima pietra di questo nuovo progetto venne posta dal duca di Abercorn, Governatore dell’Irlanda del Nord, il 2 Giugno 1925; la facciata venne invece terminata nel Giugno del 1927, su disegno dell’architetto Sir Charles Archibald Nicholson.

Il coro della cattedrale di Sant’Anna fu costruito tra il 1922 ed il 1924, il battistero ad opera di W. H. Lynn, assistente di Drew, venne concluso nel 1928 e la cappella dello Spirito Santo, contenente splendidi mosaici relativi a San Patrizio, fu inaugurata il 5 Luglio 1932; esattamente 1500 anni dopo l’arrivo del santo in Irlanda.

Nel 1935 venne sepolto nella navata Sud della cattedrale Lord Edward Carson, leader della causa Unionista all’epoca della Home Rule Crisis, con tanto di funerali di Stato. I lavori alla costruzione della cattedrale di Sant’Anna proseguirono anche in seguito alla seconda guerra mondiale, e nel 1955 iniziarono quelli per la costruzione di un deambulatorio, ma fra i Troubles che stavano massacrando il Paese e l’inflazione che faceva il resto, la realizzazione del progetto venne rimandata per diversi anni.

Il transetto Nord con la sua grande croce celtica, opera di MacGeagh, ospitante la Cappella dei Royal Irish Rifles (un reggimento di fanteria che combatté nel corso della seconda guerra boera, della prima e della seconda guerra mondiale e nella guerra di Korea) venne invece completata nel 1981.

Cattedrale di Sant'Anna a Belfast
La grande croce celtica della cattedrale di Sant’Anna, opera di MacGeagh

Nell’Aprile del 2007 venne posta sulla sommità della cattedrale di Sant’Anna una guglia in acciaio inossidabile chiamata Spire of Hope (“Guglia della Speranza”), provvista di illuminazione notturna. Quest’opera venne realizzata nell’ambito di un piano di riqualificazione dell’intero quartiere della cattedrale. La base della Spire of Hope poggia su una piattaforma di vetro presente sul soffitto proprio al di sopra del banco del coro; ciò permette ai visitatori di poterla ammirare anche dalla navata.

La tradizione di Black Santa

All’incirca una quarantina di anni fa, nel 1976 il reverendo Samuel B. Crooks, decano della chiesa, iniziò a trascorrere la settimana precedente il Natale sugli scalini della cattedrale, accettando donazioni dai passanti per devolvere poi il ricavato alle locali opere di carità di Belfast. Crooks venne in seguito soprannominato “Black Santa”, a causa dei pesanti vestiti scuri che indossava per mantenersi al caldo durante la raccolta fondi. Questa tradizione è stata in seguito adottata annualmente anche dai suoi successori.

Ancora oggi, nel corso della settimana prima del giorno di Natale, si possono trovare l’attuale decano della cattedrale di Sant’Anna ed altri volontari seduti al di fuori della chiesa dalle 9 del mattino fino alle 17:30 del pomeriggio, alla ricerca di fondi da devolvere in opere caritatevoli. E sono ancora conosciuti con il soprannome di Black Santa.

Cattedrale di Sant'Anna a Belfast
Facciata principale della cattedrale di Sant’Anna a Belfast

Orari e tariffe

La cattedrale di Sant’Anna è aperta tutti i giorni, orientativamente dalle 7:30 del mattino fino alla sera.

L’ingresso alla cattedrale è gratuito.

Contatti

Indirizzo: Donegall Street, Belfast, BT1 2HB
Telefono: +44 028 9032 8332
Sito web: www.belfastcathedral.org