Data e durata:
December 20193 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Hotel
Persone:
3
Costo totale:
400€
Mezzi di trasporto:
Auto
Tappa 1

Passeggiando per Verona

Storia famosa e amata di tutti tempi, passeggiando per la bella Verona si scopre la casa di Giulietta (con il famoso balcone), la tomba e la casa di Romeo. Tappe obbligatorie per chi visita la città, ma Verona non è solo questo.

Uno scorcio di Verona

Con oltre due millenni di storia alle spalle, Verona è nota anche per l’arena, ma comprende molte chiese, tanti ponti, musei e tantissimi angoli caratteristici.

Parcheggiare gratis a Verona non è facilissimo ma, appena prima della zona ZTL, si possono trovare tanti parcheggi a pagamento che per una giornata intera vengono a costare ca. 17 euro, dopo di che potete visitare la città a piedi comodamente.

La prima cosa interessante da vedere è il Museo Lapidario che ospita lapidi antichissime.

Museo lapidario

Successivamente, poco lontano, si può visitare la famosa Arena di Verona, del primo secolo dopo Cristo. Bellissimo anfiteatro romano che è situato proprio nel centro storico e dista pochi metri dalle antiche mura della città che in alcune parti si presentano ancora in ottimo stato di conservazione.

Uno scorcio dell’Arena di Verona

Una volta finita di visitare questa porzione di città, si può tornare sui propri passi e dirigersi verso il Museo civico di Castelvecchio che è custodito all’interno del castello Scaligero. Costruito per difendersi dai nemici è in un ottimo stato di conservazione.

Tappa 2

Visitare la Basilica di Santa Anastasia

Il fascino di Verona stupisce anche per la bellezza delle chiese storiche, gestite dall’associazione Chiese Vive. Infatti, a pochi passi dal centro storico, si incontra la bellissima e suggestiva Basilica di Santa Anastasia, una chiesa dallo stampo gotico costruita all’incirca tra il 1290 e il 1481.

Il bellissimo soffitto della Basilica di Santa Anastasia

All’esterno, la facciata incompiuta non lascia per nulla presagire la bellezza che si trova all’interno. Questa è una delle chiese che potete visitare a pagamento ma se l’arte sacra vi appassiona ne vale davvero la pena.

Particolare della Basilica

Pagato il biglietto di 3 euro a persona non potrete che rimanere piacevolmente colpiti dai due gobbi che sorreggono l’acquasantiera. Ma oltre a questi due singolari figuri, all’interno della chiesa potrete trovare diversi altari e cappelle con opere del Cattaneo, Girolamo dei Libri, e molti altri.

Uno dei tanti altari presenti nella Basilica

Inoltre, all’interno della basilica si trova un’opera del Pisanello che raffigura il famosissimo San Giorgio e la Principessa.

Cosa mi è piaciuto

Distando pochi chilometri da Verona, ogni tanto mi diverto ad andare a visitarla e tutte le volte è una piacevole scoperta. Questa volta ci sono stata tre giorni, ma ogni volta che mi reco a Verona scopro qualcosa di nuovo ed interessante. Sicuramente ci tornerò per approfondire altri particolari che mi sono sfuggiti.

Cosa non mi è piaciuto

Come ho detto poco prima non è la prima volta che mi reco a Verona e questa volta mi sarebbe piaciuto di nuovo visitare l’Arena, le case di Romeo e Giulietta e la tomba ma, vista la grossa quantità di gente, avrei solo perso un sacco di tempo e non mi pareva proprio il caso.

Paola Assandri

I consigli di Paola Assandri

Se decidete di passare a visitare Verona vi consiglio di prendervi alcuni giorni perchè le cose da vedere sono tantissime e sono sparse in diverse parti della città. Non vi consiglio però di venirci in giorni di grossa affluenza perchè rischiate di fare delle file interminabili e di vedere poco o nulla.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si