Data e durata:
February 20041 giorno
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Persone:
2
Costo totale:
100€
Mezzi di trasporto:
Auto
Tappa 1

Un pomeriggio al Comune di Asola

Abitanto ad una trentina di km da Asola e trovandomi spesso costretta ad andarci, ho unito l’utile al dilettevole, anche perchè in ogni posto che vado non sono capace di separarmi dalla mia macchina fotografica. Ma veniamo a noi.

Attraversato il ponte del fiume Chiese e passata una rotonda, ecco che si scorge la prima via della piccola cittadina di Asola. Qui, parcheggiata la macchina e fatto qualche passo, ecco che la prima cosa che ho incontrato è il Palazzo Municipale. Progettato nel 1610 il Palazzo Municipale è composto da un’elegante Loggia Veneta. D’interesse è la Sala dei Dieci e la Sala Consigliare, a cui si accede dallo scalone in marmo.

Sotto nel porticato invece si trova il Gran Caffè Liberty. Un caffè storico, sito in un ambiente insolito, dove si può prendere ciò che si desidera, dall’ aperitivo alla cena.Tornando sui propri passi, in piazza XX Settembre, non si può non notare la bella Fontana di Ercole, opera dello scultore Carra. Eseguita tra il 1593 e il 1595 è la copia dell’originale che è stata spostata presso il Palazzo Monte dei Pegni, sede del Museo Civico Bellini.

Fontana di Ercole

Dopo aver visitato la piazza, poco distante si nota la Cattedrale di Sant’Andrea Apostolo e Santa Maria Assunta, chiesa più importante del Comune di Asola. Questa cattedrale, costruita nell’anno 1400, esternamente non lascia minimamente immaginare la bellezza che è contenuta al suo interno.

Interno della cattedrale

In essa si trovano numerose opere d’ arte come la Cappella di San Giovanni Cristomoro, (il patrono di Asola), il Polittico della Misericordia, Il Cenacolo e l’organo, oltre che pitture del Romanino, Moretto, Lattanzio Gambara, e altre risalenti al Seicento e al Settecento.

L’organo presente nella Cattedrale

Usciti dalla chiesa, proprio difronte, ci troviamo il Museo Civico Goffredo Bellini. Non lontano c’è quel poco che resta di una ricca chiesa trasformata nel 1890 nel Teatro Sociale.

Tappa 2

Spostandosi a Mariana Mantovana

Una volta che ho finito di Visitare il Comune di Asola, in macchina mi sono spostata alla ricerca di luoghi a me sconosciuti ed ecco che così ho scoperto Mariana Mantovana, altro piccolo comune della provincia mantovana. Non conoscendo il posto, il mio occhio è stato subito attatto da una torre ed allora ho deciso di vedere di cosa si trattasse.

Torre Gonzaghesca

Anche qui, passato un piccolo ponte, ho parcheggiato l’auto e proseguito a piedi. La prima cosa che ho incontrato entrando in paese è la Chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta. Costruita su un fabbricato già esistente, ha subito un’importante ristrutturazione a metà del XVII secolo. 

Chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta

Uscita dall’edificio mi sono spostata dove ricordavo di aver notato la torre e infatti poco più avanti si trova la Rocca Gonzaghesca di cui attualmente è rimasta solo la torre. Il castello anticamente era una fortificazione adibita al controllo del confine mantovano e bresciano. 

Altare della Chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta

Cosa mi è piaciuto

Asola è carina e per chi come me ama l’arte sacra qui nella Cattedrale c’è davvero tanta roba da vedere. Inoltre ho trovato per puro caso un ottimo posto dove mangiare il Ristorante la Filanda che ha una location di buon livello, curata nei minimi dettagli e molto accogliente. Il menu offerto permette di spaziare tra piatti locali e proposte piuttosto originali.

Cosa non mi è piaciuto

Personalmente preferisco città o luoghi più ricchi di storia, ma come detto poco sopra, a volte trovandomi costretta ad andare in quel comune intanto che aspettavo la persona con cui mi dovevo incontrare mi sono soffermata a fare qualche foto e una passeggiata per le vie del paese alla scoperta di qualche scorcio da fotografare.

Paola Assandri

I consigli di Paola Assandri

Se vi trovate a passare da quelle parti, un salto ad Asola lo potete tranquillamente fare. Molto bella la cattedrale che anche se non è una struttura gigantesca, comunque custodisce nel suo interno diverse belle opere da vedere. Inoltre carina da visitare è anche Mariana Mantovana con la sua Torre

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si