Data e durata:
January 20155 giorni
Tipologia di vacanza:
Montagna
Alloggio:
Hotel
Persone:
3
Costo a persona:
400€
Mezzi di trasporto:
Aereo, Treno
Tappa 1

Arrivo a Sankt Moritz

Il mio bellissimo viaggio a Sankt Moritz ha avuto origine ad Alghero, da dove ho preso il volo per Milano-Bergamo. Arrivate a Bergamo con una navetta apposita, abbiamo preso il treno per Tirano. Il viaggio dura circa 2 ore e 50 minuti e si prevede un cambio a Lecco (costo di circa 10,50 euro). Arrivate a Tirano abbiamo mangiato in un ristorantino vicino alla stazione, giusto uno spuntino prima di metterci in viaggio, finalmente, verso Sankt Moritz.

Un panorama dal paesino

Finito di pranzare eravamo indecise se prendere un trenino turistico (bellissimo, per chi volesse farlo – un viaggio di circa 2 ore e mezzo, costo 34 euro) o se spostarci con il taxi (1 ora stimata di viaggo, per circa 90 euro). Abbiamo deciso di prendere il taxi, per via delle molte valigie e del tempo già perso tra aerei e treni.

Arrivate a Sankt Moritz abbiamo preso la stanza d’hotel ed è finalmente iniziata la nostra vacanza.

Gli alberi innevati di fronte al mio hotel

Sono stati dei giorni bellissimi: abbiamo passeggiato tra la neve, giocato a rotolarci dentro, mangiato prelibatezze e fatto i bagni caldi nelle piscine all’aperto.

Le piscine di acqua bollente

Abbiamo girato per il centro di Sankt Moritz, fatto shopping e fatto tantissime foto. 
Una sera siamo andate nel casinò di Sankt Moritz e ricordo che c’erano circa -21 gradi. Quella notte è stata molto molto fredda.

Tappa 2

Una giornata a Livigno

L’ultimo giorno della nostra vacanza abbiamo deciso di andare a Livigno, per vedere la cittadina ed approfittarne per fare shopping. 

Verso Livigno, viaggio in macchina

Ci siamo spostati con la macchina (circa 1 ora di viaggio) e, appena arrivati, abbiamo iniziato il trip in un bar per fare colazione all’italiana e dopo per i vari negozietti della città. 
La giornata è andata avanti, tra shopping e cibo, e soprattutto con un grande divertimento: le motoslitte.

Abbiamo fatto un giro bellissimo su una motoslitta con una persona che ha fotografato tutto il trip. Un’esperienza indimenticabile!

Un giro sulla motoslitta

Dopo siamo andati a pranzo in un locale particolarissimo, dove abbiamo mangiato la tipica polenta, il tonno, il salmone e molto altro.

Un piatto con salmone, insalata di polpo e insalata verde con olive.

Al termine della giornata abbiamo ripreso la macchina per tornare a Sankt Moritz, abbiamo sistemato i bagagli e l’indomani mattina siamo ripartite verso Milano e, successivamente, verso la Sardegna.
Indubbiamente è stato uno dei viaggi più belli della mia vita.

Cosa mi è piaciuto

Il viaggio mi è piaciuto tutto, dall’inizio alla fine. Dal freddo, all’esperienza, ai giri per il paesino, alla motoslitta. Forse, la cosa che mi è piaciuta di più son stati i bagni nell’acqua bollente nelle piscine all’aperto tra i monti. Però è un posto che offre moltissime possibilità di scelta.

Cosa non mi è piaciuto

L’unica cosa “brutta”, però risaputa, è il freddo. Si rischia davvero di ammalarsi se non si è ben coperti e se non si hanno i vestiti adatti alla montagna. I -20/-30 gradi notturni si fanno sentire. In giornata è raro superare i 3/4 gradi. Un’altra pecca è sicuramente rappresentata dai costi molto eccessivi nei vari locali, però si sa che andando in un posto del genere le cifre siano molto alte.

Serena Addis

I consigli di Serena Addis

Il mio consiglio, se avete le possibilità di farlo, è di vivere l’esperienza come dei veri vacanzieri. Tra le piste da sci, le piscine, i ristoranti e le passeggiate per il centro. La cosa più importante è l’abbigliamento. Non partite con due cosine leggere in valigia, ma portate abbigliamento termico e che vi garantisca di stare bene al caldo, perchè si rischia di passare la vacanza chiusi in hotel con l’influenza.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si