Dopo aver visitato la stupenda Cattedrale di Santa Maria Assunta di Cremona, il Battistero, ed i vari edifici della Piazza del Comune, come la Loggia dei Militi o il Palazzo Comunale, è giunto il momento di dedicare una maggiore attenzione all’attrazione che per prima ha catturato il vostro sguardo e cioè l’imponente Torrazzo di Cremona.

Torrazzo-di-cremona
Una vista prospettica del Torrazzo di Cremona

Cenni storici e descrizione

Si tratta di una torre campanaria, che affianca la Cattedrale e che i cittadini di Cremona sono soliti chiamare, come già detto, Torrazzo. La sua altezza complessiva, che raggiunge i 112 metri (l’equivalente di palazzo alto più di 30 piani), è stata ottenuta attraverso la sovrapposizione di due strutture. La prima di queste si presume sia stata realizzata nel 1267, seguendo lo schema tipico di una torre romanica con tanto di merlature guelfe. Invece, la seconda è stata edificata con due tamburi a sezione ottagonale (ghirlanda) posizionati alla sommità del Torrazzo.

Si presume, inoltre, che i lavori di costruzione di questa suggestiva torre campanaria siano stati portati a termine circa quarant’anni dopo, ed in particolare nel 1305, mentre la croce e la palla che si trovano alla sommità della cupola risalgono ad un epoca più recente, al XVII secolo.

Torrazzo-di-cremona
Vista panoramica dal Torrazzo di Cremona

La visita della Piazza del Comune, dunque, non può definirsi completa senza aver domato le scale del Torrazzo per raggiungere la sua estremità, dalla quale potrete godere di un panorama mozzafiato con scorci unici della città di Cremona e del fiume Po.

Nella cella campanaria sono presenti ben 7 campane, che al loro rintocco sorprendono con un concerto il la bemolle, la cui fusione e forgiatura è avvenuta nel 1744. Ogni campana è stata dedicata ad un santo particolare ed ovviamente non manca neanche quella dedicata al patrono di Cremona, Sant’Omobono.

Un’altra caratteristica del Torrazzo è la presenza dell’Orologio Astronomico, la cui installazione risale al 1583 grazie all’esperienza di Francesco Divizioli, che effettuò i lavori di sostituzione dell’antico orologio a favore dell’attuale a seguito della riforma Gregoriana del calendario, lasciando però inalterato il meccanismo. Il suo quadrante è stato dipinto varie volte nel corso dei secoli e l’ultima risale al 1970.

Torrazzo-di-cremona
Orologio astronomico del Torrazzo di Cremona

Orari di apertura e Ticket

La salita al Torrazzo è disponibile tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:00. L’ultima salita è prevista con almeno 30 minuti di anticipo rispetto alla chiusura.

Per salire sul Torrazzo è necessario acquistare un ticket il cui prezzo intero è pari a 5 euro, mentre la versione ridotta costa 4 euro. Nel caso di biglietto cumulativo per la visita del Torrazzo, dei Mosaici e del Battistero, il ticket costerà 1 euro in più.