Come ogni città, anche Cremona ha il suo fulcro principale che si trova ubicato nella Piazza del Comune, un luogo in cui tradizione, storia, arte ed architettura si fondono insieme per dare vita ad un’area di incomparabile bellezza.

In Piazza del Comune, infatti, si possono ammirare alcuni dei più importanti monumenti di tutto il cremonese. Questo luogo, come si può ben intendere con la descrizione della Cattedrale di Santa Maria Assunta, rivestiva sia la funzione di centro religioso che civile, esattamente come accade oggi, a dimostrazione del fatto che da sempre la cultura, la religione ed il potere politico hanno percorso la stessa strada.

La piazza sorprende il turista già al primo sguardo, grazie alle esatte proporzioni ed al contrasto dei toni rossi del cotto di alcuni edifici con il candore del marmo bianco. Decisamente coinvolgente il Torrazzo, che dall’alto dei suoi 111 metri domina senza alcun dubbio la scena della Piazza del Comune senza per questo sminuire l’eleganza del portico del Bertazzola con la facciata di Marmo della Cattedrale di Santa Maria Assunta, oppure la bellezza del Battistero o degli edifici duecenteschi che portano il nome di Loggia dei Militi e Palazzo Comunale.

Piazza-del-comune-cremona
Vista di Piazza del Comune

In particolare, meritano un breve approfondimento il Battistero e la Loggia dei Militi. Per gli altri punti di interesse della piazza sono, invece, disponibili delle guide specifiche cliccando sui vari link.

Il Battistero della Cattedrale

Nella Piazza del Comune, a fianco alla Cattedrale trova spazio il Battistero, un edificio in stile romanico a sezione ottagonale in riferimento all’ottavo giorno della Creazione (Battesimo). Fu costruito nel 1167 anche se viene poi fortemente rivisitato nella seconda metà del Cinquecento, con modifiche molto evidenti soprattutto sui lati che si affacciano sulla piazza.

Queste facciate vengono, infatti, rivestite di marmo a sfavore dell’originale cotto, in modo tale da eliminare l’evidente stridore con la monumentale facciata della Cattedrale (modificata sempre in quel periodo). Alla fine del secolo viene aggiunto anche un protiro con i due leoni stilofori e viene sopraelevata l’estremità superiore, che viene pure impreziosita da una loggia di pilastrini. All’interno si trova la grande cisterna, una vasca dove veniva benedetta l’acqua.

Piazza-del-comune-cremona
Vista dall’alto di Piazza del Comune

La Loggia dei Militi

Le origini storiche della Loggia dei Militi sono da correlarsi strettamente alla Società dei Militi, che vedeva la partecipazione di figure importanti della città di Cremona e di tutto il contado. Venne edificata nella Piazza del Comune nel 1292 ed è un valido esempio di architettura comunale. Si presenta con un portico sotto il quale si nasconde l‘emblema della città, che deriva da una delle antiche porte medievali.

Piazza-del-comune-cremona
Emblema della città nella Loggia dei Militi