Il Senso-ji è un complesso templare buddhista, il tempio più antico di Tokyo e uno dei luoghi di culto più importanti della città. Il tempio, che sorge nei pressi del santuario Asakusa, oggi è indipendente ma, fino al secondo dopo guerra, apparteneva alla setta Tendai, una scuola giapponese del Buddhismo Mahayana.

Il tempio è dedicato al bodhisattva (colui che sta percorrendo la via per diventare un Buddha) Kannon. La leggenda narra che nel 628, due pescatori trovarono, nel fiume Sumida, una statua d’oro di Kannon. Il capo del loro villaggio, riconoscendo la sacralità della statua, decise di custodirla nella sua casa ad Asakusa, trasformando l’abitazione in tempio, perché tutti potessero venerarla. Il primo tempio vero e proprio fu costruito nell’anno 645.

Il Senso-ji è una delle mete turistiche più frequentate a Tokyo perciò non avrete difficoltà a trovare, nelle vicinanze, negozi che vendono oggetti legati alla tradizione giapponese e ristoranti in cui provare la cucina tipica locale. Nelle piccole botteghe potrete acquistare ventagli, ukiyo-e, dolci tipici e souvenir di ogni tipo.

Se volete sapere cosa vi aspetta nel futuro potrete interrogare l’oracolo prendendo un omikuji, un biglietto contenente una predizione divina, da uno dei distributori che si trovano vicino al tempio…vi basterà trovare qualcuno che ve lo traduca!

4890855_orig
la grande pagoda

Descrizione

L’entrata del tempio è custodita dalla famosa Kaminarimon, la “porta del tuono” dove potrete vedere l’enorme lanterna di carta, dipinta di rosso con grandi ideogrammi di colore nero. Da qui parte la Nakamise-doori, una strada affiancata da molti negozi, che porta direttamente alla Hozomon, la “porta della casa del tesoro”.

La strada è lunga circa 250 metri e si di essa si affacciano circa 90 negozi. La Hozomon è il vero ingresso all’area del tempio. Oltrepassato il recinto potrete vedere la grande pagoda a cinque piani ed il padiglione principale con la statua di Kannon.

All’interno del complesso di Senso-ji si trova il santuario Nishinomiya, legato al culto di Inari, la divinità giapponese della fertilità, del riso, dell’agricoltura, delle volpi,dell’industria e del successo terreno. Il santuario Nishinomiya fu costruito nel 1727 e sul torii, il portale che indica l’accesso al santuario, sono riportati i nomi di tutte le persone che hanno contribuito alla sua realizzazione.

shrine-337755_1280
Il tempio

Il tempio fu completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale ed in seguito ricostruito: oggi è considerato il simbolo della rinascita della città. In particolare, l’icona di questa rinascita, è un albero cresciuto all’interno del tronco di un altro albero colpito dai bombardamenti.

Presso il Senso-ji, la terza settimana di maggio, si svolge il Sanja Matsuri, il più grande e importante festival giapponese.

Questa grandiosa festa, che richiama a se migliaia di persone, è stata istituita in onore dei tre kami (spiriti) degli uomini che fondarono Senso-ji: i due pescatori e il capo villaggio. Il festival è un tripudio di canti e balli accompagnati da flauti e taiko, i tamburi tradizionali giapponesi.

La Sanja Matsuri inizia ufficialmente il giovedì con una cerimonia religiosa che consiste in un rituale incentrato su tre miniature che impersonano i tre kami e in cui i tre spiriti sono invitati a risiedere per tutta la durata del festival.

Omikuji_by_hirotomo_in_Asakusa,_Tokyo
Un omikuji

Come arrivare

Potete raggiungere il Senso-ji con la Ginza subway, la Asakusa subway o la Tobu railway.

  • dalla stazione di Tokyo: Prendere la JR Yamanote Line, scendere alla stazione di Kanda e cambiare sulla Ginza line che porta direttamente ad Asakusa;
  • dalla stazione di Shinjuku: Prendere la JR Chuo line (di colore arancio) e scendere alla stazione di Kanda cambiare per la Ginza line che porta direttamente ad Asakusa