Juvanum è un sito archeologico risalente all’epoca romana sito nell’atmosfera silente delle campagne di Montenerodomo, nella provincia di Chieti, in Abruzzo.

Si tratta del parco archeologico più importante ed emblematico della provincia teatina ed è caratterizzato da meraviglie storiche di rara bellezza, di forte interesse culturale e di intenso impatto visivo. Percorrendo il parco archeologico sarà possibile ammirare il Museo Archeologico, la cui inaugurazione risale al 2006.

All’interno del Parco archeologico di Juvanum, un vero e proprio dipinto storico en plain air, lo sguardo rimarrà catalizzato dalla potenza espressiva portata dai monumenti che ospita.

parco-archeologico-di-juvanum-chieti
Il Parco archeologico di Juvanum, in provincia di Chieti, uno scrigno di preziosi tesori

Cosa vedere

I monumenti di interesse, ubicati all’interno del Parco archeologico di Juvanum, sono diversi:

I Templi

Nella prima metà del II secolo a.C., all’acme dell’Acropoli, venne costruito un tempio mirante ad Est. Il tempio edificato poggiava su un podio a pianta quadrata e caratterizzata da lastre di pietra con la presenza di quattro colonne dotate di capitello dorico ed una scalinata centrale. Successivamente, venne strutturato un tempio dalle dimensioni più contenute che, come il precedente, venne edificato su un podio; questo piccolo tempio presentava una gradinata dinnanzi al pronao che attualmente non è più presente.

Non essendoci la presenza tangibile di statue, non è chiaro quali fossero le divinità dei santuari, ma si suppone possano essere state Ercole e Diana.

La Basilica

L’edificio pubblico più rilevante, in cui veniva amministrata la giustizia, era indubbiamente la Basilica, che nasceva e prendeva forma sul lato Nord del Foro presentando una sola navata rettangolare ed una splendida facciata caratterizzata da semicolonne intervallate che le donavano ritmo stilistico. A Nord prendeva respiro un vano absidato finalizzato al culto dell’imperatore.

parco-archeologico-di-juvanum-chieti-2
Assaggio visivo del Parco archeologico di Juvanum, in provincia di Chieti

Il Foro

Sito nel cuore della città antica di Juvanum pulsava il Foro, un ampio spazio rettangolare che fungeva da punto di contatto sociale; il Foro era interamente corteggiato dai più rilevanti edifici e cominciò a raggiungere l’acme della sua magnificenza e monumentalità nell’età di Augusto. Esso si trasformò in una piazza puntellata da portici sorretti da 13 colonne sui lati maggiori e 8 sui lati inferiori. Il Foro era decorato magistralmente e sapientemente con statue ed iscrizioni che omaggiavano e celebravano personaggi illustri quali il politico Herennius Capito.

Il Teatro

Il teatro venne edificato nel II secolo a.C., precisamente ai piedi dell’Acropoli e venne sfruttato per le occasioni religiose, le assemblee politiche ed infine le rappresentazioni teatrali. Sfortunatamente, attualmente, dell’originale teatro non resta molto; si può ammirare la parte inferiore della cavea, ovvero lo spazio destinato agli spettatori caratterizzato da ben sette file di gradini in pietra e la splendida orchestra a pianta semicircolare.

parco-archeologico-di-juvanum-teatro
Il Teatro sito nel meraviglioso Parco archeologico di Juvanum

Orari di apertura

Il Parco archeologico di Juvanum è aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 sino al tramonto, mentre il Museo di Juvanum è aperto nei seguenti orari:

  • mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00;
  • pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Contatti

E-mail: info@juvanum.it
Telefono: 0872 960109