Sarà inevitabile, appena varcato l’ingresso dello splendido Palazzo Reale di Torino, immaginare la bellezza e il lusso della vita di corte e, chiudendo per un momento gli occhi, vedere la nobiltà aggirarsi elegante per questo luogo decisamente fantastico.

Il palazzo fu la residenza ufficiale dei Savoia fino al 1865, in precedenza era il Palazzo del Vescovo ma fu trasformato, per Carlo Emanuele I, dall’architetto Ascanio Vitozzi, nel 1584. Il palazzo fu il palcoscenico di molti architetti e artisti attivi a Torino tra Settecento e Ottocento, che vi lavorarono durante i lavori praticamente mai interrotti in questi tre secoli.

Palazzo-Reale-Torino
Il Palazzo Reale di Torino

Descrizione del Palazzo Reale

L’edificio è a pianta quadrata, con cortile interno. Dall’atrio d’ingresso, lo scalone di rappresentanza vi accompagnerà fino al piano nobile, dove le stanze sono riccamente decorate con splendidi e preziosissimi stucchi e adornate con opere di ogni genere.

Tra le sale più affascinanti da nominare, il grandioso Salone degli Svizzeri, dove potrete vedere la raffigurazione dei Fasti della stirpe sassone di Vitichindo, da cui pare discenda la casa Savoia, oltre che all’interessante tela di Emanuele Filiberto alla battaglia di San Quintino, dipinta nel 1557 da Palma il Giovane.

Salone degli Svizzeri nel Palazzo Reale di Torino
Salone degli Svizzeri nel Palazzo Reale di Torino

La prima sala che troverete è la sala delle Dignità, con i preziosi arazzi di manifattura Beauvais; seguono la sala delle Virtù, dove anche qui spiccano gli arazzi che raccontano le storie di Don Chisciotte e sala delle Vittorie.

Splendida, estremamente sfarzosa e ricca, la sala del Trono mette in mostra i preziosi intagli dorati eseguiti in epoche diversi e un bel pavimento intarsiato.

Anche Palazzo Reale sottolinea il particolare interesse per l’esotico, che aveva la nobiltà di un tempo, con il Gabinetto Cinese, completamente rivestito di lacche e progettato dall’architetto Juvarra.

Lo splendido scalone del Palazzo Reale di Torino
Lo splendido scalone del Palazzo Reale di Torino

Indubbiamente splendida anche la camera da letto di Carlo Alberto, con preziosi intarsi e la pala di Defendente Ferrari; completa gli appartamenti del re, la sala della Colazione, sulla quale si apre l’alcova, che conserva gli intagli dorati seicenteschi e dove è conservata una parte della collezione di Carlo Alberto di vasi giapponesi e cinesi.

Non meno preziosi sono gli appartamenti della regina con la camera da letto, la Camera di lavoro, il Gabinetto di toeletta, la sala delle Cameriste, il pregadio, la stanza della Macchina e la cappella privata della Regina, decorata su disegno di Benedetto Alfieri. Preziosissime anche le sale del Caffè e la Sala da pranzo, con arazzi della manifattura torinese.

Arrivati nella sala da ballo, sarete nuovamente colti dalla sensazione di essere circondati dalla magnifiche dame volteggianti, nei loro abiti da sera, che danzano sotto uno splendido soffitto decorato, tra le colonne di marmo bianco.

Palazzo Reale di Torino
Il Gabinetto Cinese nel Palazzo Reale di Torino

 Orari di apertura

La visita del Palazzo Reale e delle sue splendide sale è consentita nei seguenti orari:

  • Da martedì a sabato, dalle ore 8.30 alle 19.30; ultimo ingresso alle ore 18:00;
  • Domenica, dalle ore 8:30 alle 19:30; ultimo ingresso alle ore 18:00.

Contatti

Telefono: 011 4361455
Indirizzo: Piazzetta Reale, 1 – Torino