Il palazzo imperiale di Innsbruck (Hofburg) era la residenza dei conti del Tirolo e sorge su quello che fu un castello medioevale voluto dal ricco arciduca Sigmondo. Sotto il dominio dei conti di Gorizia e Tirolo furono costruite le mura della città, dove oggi si trova il tratto est del palazzo imperiale. Nel 1396, il duca Leopoldo IV d’Asburgo iniziò con la costruzione di alcune abitazioni sui terreni dell’area del castello.

Ingrandito dall’imperatore Massimiliano, fu rimodernato seguendo lo splendido stile rococò della residenza viennese, tra il 1740 e il 1780 da Maria Teresa. In realtà, Maria Teresa risedette ad Innsbruck, al tempo Capitale delle Alpi, solo due volte, nel 1739 e nel 1765, in occasione  delle nozze di suo figlio Leopoldo II con la principessa spagnola Maria Ludovica, circostanza particolarmente triste perché le celebrazioni furono oscurate dalla morte del consorte Franz Stephan von Lothringen.

Innsbruck_Hofburg_inner_court
La facciata interna del palazzo

Descrizione

Il palazzo imperiale è un grande complesso a cui appartengono: la Cappella d’Argento, la Chiesa di Corte, Adeliges Damenstift, Neues Stift (oggi l’Università Teologica), il Duomo, la Ballhaus e l’Hofgarten.

La bellissima struttura è composta da diverse stanze particolarmente affascinanti, tra cui la Sala delle Guardie, la Sala dei Giganti e la Sala dei Lorena. Affascinanti al secondo piano gli ambienti rococò, estremamente eleganti. La Sala delle Guardie, originariamente “Ante-Camer“, era un’anticamera che aveva la funzione di rappresentanza. Al suo interno sono spettacolari i monumentali dipinti ad olio risalenti al periodo tra il 1773 ed il 1777.

La maestosa Sala dei Giganti è considerata il salone delle feste più importante di tutta l’area alpina, grazie proprio alle sue generose misure. La struttura è particolarmente accattivante e questo è dovuto all’alternanza di finestre e dipinti ad olio, che rappresentano i componenti della famiglia imperiale, a sottolineare l’interesse a decorare questa sala.

innsbruck_hofburg_6_01
Un’altra vista del palazzo

La Stanza Altmutter, durante il regno di Maria Teresa, era uno spazio destinato a camera di riunioni per dipendenti amministrativi. Il nome della sala deriva dai due pittori che vi lavorarono: Franz und Placidus Altmutter. La stanza è affrescata con 13 scene di vita tirolese: feste popolari, alpeggi, tipi di trasporto e l’eroe per la libertà Andreas Hofer attorniato dai suoi carnefici.

Splendidi anche gli ambienti gotici del piano interrato che offrono uno spazio unico nel suo genere, soprattutto grazie alle mura in mattoni e alle volte a crociera. La Cantina Gotica è utilizzabile per rinfreschi e mostre che, mediante il collegamento alle infrastrutture moderne, permette un utilizzo del delicato edificio.

hofburg-sala
La sala con i ritratti dei reali

La parte ovest a due navate è visibile ancora nell’originale versione gotica, mentre le parti a sud ed a est furono modificate rispettivamente durante il Rinascimento e durante il regno di Maria Teresa per migliorarne la staticità.

Il fatto che Hofburg sia stato costruito sulle mura di difesa medievali permise la costruzione del corridoio di collegamento tra la Cantina Gotica e quella Barocca. Particolarmente bello anche il Cortile grande, utilizzato oggi per manifestazioni, concerti, presentazioni di film, feste storiche e spettacoli vari.

Il grande cortile interno è un’opera particolarmente bella, grazie alle strutture aggettanti tipiche dell’architettura barocca. Quello che vedrete oggi è una struttura che risale al XVI secolo, quando Hofburg fu ampliato. In quell’occasione venne creato un complesso chiuso con cortili interni. La varietà degli affacci sul cortile risulta dalla costruzione, avvenuta in epoche architettoniche diverse, degli edifici che lo circondano.

Concerti Promenade_b
Il cortile grande durante una manifestazione

La Cappella d’Argento si trova nel passaggio tra il Adeligem Damenstift e la Hofkirche (la Chiesa di corte). La Cappella rinascimentale rappresenta una rarità nel suo genere grazie all’armoniosa unità stilistica. Per ricordare il consorte, morto improvvisamente nel 1765, Maria Teresa fece costruire la luminosa e spaziosa Cappella del Hofburg, realizzata in stile Rococò, particolarmente moderno per l’epoca.

La-cappella-dellHofburg-di-Innsbruck-©-Andrea-Lessona-940x626
La Cappella del Hofburg

Informazioni utili

Il Palazzo Imperiale è raggiungibile a piedi in pochi minuti da tutti i parcheggi pubblici del centro cittadino o con l’Autobus, Linea F, Fermata Museumstraße.

Ingresso

  • Adulti: Euro 8,00
  • Bambini/ragazzi: Gratuito

Orari

  • marzo-agosto: tutti i giorni ore 9-17; mercoledì: apertura serale fino alle ore 19.
  • settembre-febbraio: tutti i giorni dalle ore 9-17.