Data e durata:
May 20183 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Hotel
Persone:
1
Costo a persona:
500€
Mezzi di trasporto:
Auto

Matera: la città de “I Sassi”

Arrivare a Matera è una sfida. Una sfida che vale la pena affrontare per poi godere dello scenario strepitoso.

La mia amica materana lavora in un albergo un po’ fuori città, sono andata subito lì per sistemarmi e poi partire alla scoperta della città. L’albergo offre un panorama naturale che dà pace all’animo e poi ha una Spa che permette il relax rientrando dopo la visita della città.

La veduta dal mio albergo

Ho fittato una e-bike per fare un giro di perlustrazione nella mia prima giornata in città e poi, sempre presso la stessa agenzia, ho fissato una visita guidata con un operatore preparatissimo che mi ha raccontato in lungo e in largo le particolarità della città. La visita è durata circa 3 ore nelle quali ho scoperto il sistema di conservazione delle acque piovane nelle cisterne naturali delle case-grotte; ho visitato una casa-grotta tipicamente arredata ed ho apprezzato gli affreschi delle chiese rupestri.

Ho comprato il cucù, un oggetto tipico della zona, simpatico e colorato cadeu ed anche una bottiglietta in ceramica dipinta contenente il nettare degli ulivi di cui questa terra, come la vicina Puglia, è ricca.

Ho mangiato prodotti tipici gustosissimi e cucinati con perizia nonchè prodotti della nostra tradizione italiana rivisitati in chiave locale. Il pane e la focaccia, ovviamente, sono stati il leit motiv di accompagnamento costante.

I prodotti tipici: il pane e la focaccia

Tre giorni di relax da ripetere presto. Consiglio la visita a primavera perchè d’inverno “I Sassi” mi dicono essere magici, magari innevati, ma difficile da attraversare e d’estate il loro biancore riflette un calore eccessivo che non permette di goderne a pieno durante il giorno.

Veduta de “I Sassi” di notte

Cosa mi è piaciuto

Il buon cibo, l’allegria, l’accoglienza e anche la molta tranquillità. Quest’ultimo punto diventerebbe problematico per uno stallo più lungo perchè poi, forse, si potrebbe trasformare in noia, ma per tre giorni è assolutamente apprezzabile e permette un vero e totale relax che consiglio a tutti senza alcun dubbio.

Cosa non mi è piaciuto

La difficoltà dei trasporti. Strade tortuose e davvero pochi collegamenti. Anche in città per le aree extra-urbane o per i famosi Sassi non ci sono bus navetta costanti, organizzati per bene e che invoglino la passeggiata nella sicurezza di sapere come tornare. Punto da migliorare decisamente a livello di politiche locali.

Maria Guerricchio

I consigli di Maria Guerricchio

La città è una bomboniera che merita assolutamente di essere vista. Consiglio la visita avvalendosi di guide professionali che sono capaci di farne cogliere tutto il fascino antico e, ovviamente, di spiegarne le caratteristiche facendo capire i perchè di tante cose. Consiglio un abbigliamento comodo perchè il rione antico è tutto un sali scendi difficilmente fattibile se non si è attrezzati in maniera consona.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si