La Cattedrale di Palermo è il luogo di culto cattolico più rilevante della città, nonché la sede vescovile dell’arcidiocesi metropolitana.

Si tratta di un maestoso edificio religioso che s’impone sulla piazza antistante con la sua pregiata architettura e la meravigliosa facciata racchiusa in modo suggestivo fra due alti campanili.

Cenni storici

La Cattedrale di Palermo è dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta in Cielo ed è estremamente importante il culto che la città palermitana e la stessa Sicilia attribuiscono alla Vergine Maria che si fonda sul rapporto epistolare tenutosi tra l’Ambasceria del Senato messinese e Maria madre di Gesù Cristo.

Questo meraviglioso ed originale edificio religioso è stato costruito nel secolo dodicesimo, precisamente nel 1184, ed è caratterizzato da una particolare e ricercata commistione di forme e stili architettonici; il portico della facciata principale è in stile gotico catalano e risale al 400, mentre la cupola è tardo barocco; l’interno è in stile neoclassico a croce latina ed infine l’abside è caratterizzato da decorazioni arabo-normanne.

La Cattedrale di Palermo, oltretutto, custodisce le spoglie dei Reali di Sicilia tra le quali quelle di Ruggero II il “Re Buono”.

Cattedrale-di-Palermo
La Cattedrale di Palermo, dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta in Cielo

Descrizione della Cattedrale di Palermo

La maestosa e monumentale facciata di questa chiesa è incorniciata da due campanili, i quali sono ornati da motivi scultorei di pregevole valore, nonché di rara bellezza, i quali rimandano a temi islamici. La parte più antica della Cattedrale di Palermo è rappresentata dal presbiterio composto da tre absidi strette tra due torricelle. Il portale ed i battenti di legno vanno fatti risalire al 1400 mentre i rilievi sulle pareti raffigurano Carlo terzo di Borbone e Vittorio Amedeo II di Savoia, entrambi incoronati nella Cattedrale.

Per quanto riguarda l’esterno della Cattedrale, essa è impreziosita da quattro torri di tipo normanno, con bifore e colonnine che si innervano lungo i quattro angoli della costruzione ed a sud vi è un collegamento, grazie a due arcate ogivali, con il Palazzo Arcivescovile. Questo insieme di elementi rende la Cattedrale di Palermo simile ad un castello. Il lato destro di questo portentoso edificio si affaccia su una piazza.

palermo-cattedrale-2
Esterno della Cattedrale di Palermo

Nella navata di destra sono ospitate in due cappelle le tombe dei re, nonché degli imperatori che governarono a Palermo, quali Ruggero II e Federico II. Riguardo Ruggero II, c’è una leggenda secondo la quale l’imperatore chiese esplicitamente di essere inumato presso il Duomo di Cefalù, unito alla sua famiglia. Fece inoltre costruire delle tombe in porfido pregiato, ma sembra che Federico II se ne sia impossessato destinandole a sé stesso e suo padre.

Dalla porzione destra dell’abside è possibile accedere all’antisacrestia e da questa si giunge alla Sala del Tesoro all’interno della quale si trovano preziosi arredi sacri, calici, miniature ed ostensori dal 1330 al 1700. Tra tutti i ragguardevoli oggetti custoditi va sicuramente evidenziata e rimarcata la meravigliosa e celeberrima tiara d’oro ricoperta di pietre e perle preziose appartenente a Costanza di Aragona, prima moglie di Federico II di Svevia.

Infine, dal lato sinistro della Cattedrale, si accede alla cripta, caratterizzata da volte a crociera sostenute da colonne in granito; questo luogo di interesse e suggestione ospita sarcofagi e tombe di età romana.

La Meridiana

Nella parte centrale della Chiesa è stata edificata una meridiana ad opera di Giuseppe Piazzi; questa meridiana, che venne inaugurata agli inizi dell’Ottocento, è realizzata in marmo abbellita da decorazioni che simboleggiano i segni zodiacali.

meridiana-cattedrale-palermo
La Meridiana edificata all’interno della Cattedrale di Palermo

 Contatti

Telefono: +39 091 334373 / +39 329 3977513

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele, 90040 Palermo

Email: tourcattedrale@diocesipa.it