Se vi state concedendo una lunga vacanza per scoprire le bellezze di tutta la regione Lazio, dopo aver toccato con mano l’imponenza di Roma e della Città del Vaticano e dopo aver approfondito l’esperienza folklorista dei territori della Ciociaria, dirigetevi verso la provincia di Latina che oltre al patrimonio artistico e monumentale vanta una dote naturalistica di assoluto pregio, di cui le Isole Pontine ne sono un valido esempio.

Isole-Pontine
L’acqua cristallina di Ponza

Descrizione delle Isole Pontine

L’arcipelago delle Isole Pontine, nel pieno centro del Mar Tirreno, ricade sotto il governo amministrativo della provincia di Latina ed è costituito fondamentalmente da due gruppi di isole: il primo comprende Ponza, Palmarola, Zannone e Gavi (poste a nord-ovest), mentre nel secondo gruppo rientrano Ventotene e Santo Stefano (poste a sud-est). I due gruppi sono distanti l’uno dall’altro circa 22 miglia marine, al cui centro vi è lo scoglio della Botte.

L’isola che vanta le dimensioni maggiori è Ponza (che è anche comune, come Ventotene), mentre quelle prive di interesse turistico (in quanto isole private, disabitate e prive di spiagge) sono le isole di Gavi e Santo Stefano. Zannone, che rientra nel dominio del Parco Nazionale del Circeo per la sua rilevanza naturalista, è invece abitata solo nel periodo estivo così come gran parte delle località dell’arcipelago, che vanta coste frastagliate fra le quali si insinuano spiagge molto belle.

Entriamo ora nel dettaglio delle due più importanti isole dell’arcipelago pontino: Ponza e Ventotene.

Isole-Pontine
Un vista dal mare di Ponza

Ponza: il cuore delle Isole Pontine

La principale caratteristica di Ponza è legata alle sue grotte sottomarine e favolose scogliere che si immergono nelle acque turchesi del Tirreno, consentendo agli appassionati di sub di godere di panorami sottomarini davvero unici. La più grande isola dell’arcipelago attira migliaia di bagnanti diretti alla piccola spiaggia di Chiaia di Luna, circondata da alte scogliere.

L’isola è molto frequentata anche da personaggi della televisione e vip in genere, che potrete incontrare nei tanti locali, bar e ristoranti dislocati sull’isola. Fra le varie cose che potrete fare a Ponza, non dovrete perdervi la gita in barca (con la possibilità di noleggiarne una oppure usando il taxi-boat) che vi condurrà alla spiaggia del Frontone, caratterizzata dalla presenza di sassi ed acqua trasparente e cristallina. Infine, chi ama le immersioni non potrà perdersi le Formiche, una serie di scogli che affiorano dallo specchio d’acqua.

Isole-Pontine
Vista di Ventotene dal mare

Ventotene: il paradiso delle immersioni

Rappresenta il luogo ideale per chi pratica sub ed immersioni, vantando dei fondali fantastici che ricadono nell’Area Marina Protetta. Da visitare la Punta Pascone, con sabbia lavica nera ed una grotta ideale per suggestivi scatti subacquei. Fra le spiagge vi consigliamo quella di Calarossano, Parata Grande e Cala Nave.

Come raggiungere le Isole Pontine

Le Isole Pontine possono essere raggiunte grazie al servizio di aliscafo, disponibile tutto l’anno, o con il traghetto, disponibile da metà giugno, con partenza da diversi porti fra cui quello di Formia, Anzio, Terracina, San Felice Circeo, Napoli, Pozzuoli e Ischia.

Isole-Pontine
Uno scorcio di Ventotene