Simbolo de La Valletta, il Forte Sant’Elmo è la costruzione che forse più di ogni altra rappresenta l’intera isola di Malta. Dal nome del santo patrono dei marinai, si tratta della fortificazione edificata nel 1551 su un’antica torre di guardia. E fu proprio in questo forte che nel 1565 i maltesi resistettero per circa un mese al Grande Assedio, l’attacco dell’Impero Ottomano: nonostante la sua caduta e la morte di tutti i cavalieri all’interno, l’isola respinse i turchi proclamando a tutti gli effetti il forte come simbolo della resistenza cristiana.

sant-elmo
Uno degli angoli di Forte Sant’Elmo

Sulla Penisola di Sciberras, il Forte Sant’Elmo è l’imponente costruzione che ogni visitatore incontra appena arriva a La Valletta. In seguito alla sua distruzione causata dall’attacco ottomano, il forte venne ricostruito su progetto dell’architetto Francesco Laparelli che si occupò anche dell’ideazione di una nuova città fortificata. Utilizzato per secoli in funzione difensiva, durante la Seconda guerra mondiale venne bombardato.

Descrizione

Oggi al suo interno è possibile visitare il National War Museum, un museo dedicato al secondo conflitto mondiale ma soprattutto agli attacchi aerei che i piloti italiani inflissero all’isola nel 1940. Tra i reperti in mostra ci sono i resti del solo biplano sopravvissuto alla guerra ed il simbolo del governo maltese inserito all’interno della bandiera, la George Cross.

forte-notte
Una suggestiva immagine notturna del Forte Sant’Elmo

Il Forte Sant’Elmo ospita inoltre l’Accademia di Polizia e, in alcuni periodi dell’anno, è possibile assistere alla rievocazione storica in costume militare: Alarme e In Guardia.

Se siete a La Valletta non potete non inserire questa costruzione nel vostro tour alla scoperta di Malta: da qui infatti godrete anche di uno dei più bei panorami dell’isola. Ed è anche grazie a questa posizione privilegiata e suggestiva che il Forte venne scelto da Alan Parker per il suo celebre film “Fuga da mezzanotte”.

sant'-elmo-forte
Le mura di Forte Sant’Elmo

Potete visitare il Forte Sant’Elmo al suo interno o anche solo godere della sua costruzione percorrendo una comoda strada asfaltata che costeggia le sue imponenti mura. Inserito all’interno della cinta muraria della città, il forte si trova di fronte alle due baie naturali de La Valletta, Grand Harbour e Marsamxett: se volete avere una visuale splendida dell’isola questo promontorio è il posto giusto per voi.

la-valletta
La città fortificata di La Valletta

Come arrivare

Potete raggiungere Malta dall’Italia molto facilmente: esistono infatti voli diretti dalle principali città italiane all’isola. L’aeroporto di destinazione è il Malta International Airport, conosciuto anche come il Luqa Airport, e si trova a meno di 10 km da La Valletta. Una volta atterrati potete raggiungere la capitale o le altre città maggiori dell’isola con gli autobus che trovate proprio fuori dall’aeroporto.

Sono sconsigliati i taxi perché troppo costosi. Una volta arrivati a La Valletta potete muovervi facilmente a piedi o raggiungere Forte Sant’Elmo con i mezzi pubblici: gli autobus sono gialli e rossi, facilmente riconoscibili, e molto pratici. Il forte si trova in Spur Street.