Arbatax è l’unica frazione di Tortolì, comune in provincia di Nuoro, nella Sardegna orientale. Questa piccola località si trova sulla penisola di Capo Bellavista, al centro della costa orientale della Sardegna, vicino al famoso stagno di Tortolì, situato nel capoluogo. Arbatax in sostanza si configura proprio come la frazione costiera del comune sardo, ed è considerata la località che fa da porta d’ingresso alla famosa regione dell’Ogliastra, e dagli ultimi decenni possiede un proprio centro abitato che si è unito al centro abitato di Tortolì, discostandosi dal borgo di pescatori isolato che era stato nei secoli scorsi.

Secondo un’etimologia diffusa, il nome della località deriverebbe dall’arabo arba‘at ‘ashar (dialettale arba‘ṭash), che è da tradurre con ‘quattordici’. Il motivo potrebbe essere che qui è situata la quattordicesima torre costiera di avvistamento; come noto, si tratta di torri di avvistamento costruite tra il XV e il XVI secolo dagli spagnoli, per prevenire e tenere sotto controllo gli attacchi dei pirati barbareschi, molto frequenti in quel frangente storico.

Il borgo di Arbatax visto dal mare
Il borgo di Arbatax visto dal mare

La difficoltà del credere a questa etimologia sta nel fatto che gli stanziamenti arabi della Sardegna durarono appena un biennio (1015-16), periodo ovviamente troppo breve per lasciare traccia nella toponomastica sarda; tuttavia, ancora oggi è quella più accreditata.

Cosa vedere ad Arbatax

Essendo una località abbastanza piccola, che è utilizzata dai pescatori locali tutto l’anno e da tantissimi turisti durante l’estate, Arbatax non presenta monumenti di rilievo sul suo territorio. Tuttavia, proprio legato al turismo è la creazione di una stazione, capolinea della linea ferroviaria per Mandas, in uso dal 1997 soprattutto per le attività legate al famoso Trenino Verde.

Il Trenino Verde in viaggio verso le bellezze della Sardegna più selvaggia
Il Trenino Verde in viaggio verso le bellezze della Sardegna più selvaggia

Il Trenino Verde è un servizio turistico offerto dall’ARST che percorre zone tortuose e molto suggestive dal punto di vista paesaggistico, ed è utilizzato principalmente dai turisti per godere delle bellezze della Sardegna, soprattutto a partire dal secondo dopoguerra. La denominazione attuale ci fu nel 1984, per via dei numerosi tratti ricchi di vegetazione che si osservavano durante il suo percorso.

Dal 1989 questo trenino, per venire incontro alle esigenze turistiche, venne sottoposto a restauro. E’ dal 1997, come detto, che questo treno passa anche per Arbatax, e rappresenta il modo migliore per averne una visione d’insieme.

L'allestimento del piccolo schermo del Cal'A Cinema, rassegna cinematografica di Arbatax
L’allestimento del piccolo schermo del Cal’A Cinema, rassegna cinematografica di Arbatax

In questa piccola frazione vi sono anche alcune belle manifestazioni. Tra queste, ricordiamo innanzitutto la Rassegna cinematografica Cal’a cinema, che si tiene ogni estate dal 2009, e il cui nome vuol essere una specie di esortazione a ‘scendere’ nel cinema, oltre che un riferimento alla cornice in cui essa è ambientata (Caletta Genovesi). I film sono tutti a ‘tema Mediterraneo’, crocevia fondamentale di contatto tra popoli.

Per celebrare la Madonna Stella del Mare (santa protettrice di Arbatax) nacque la Festa di Stella Maris, che si celebra nei 3 giorni di un weekend di luglio, e che richiama numerosi turisti durante la sua celebrazione. In questi giorni il lungomare si riempie di bancarelle che offrono specialità sarde, inoltre vengono organizzati spettacoli di intrattenimento musicale durante la sagra delle cozze (il venerdì) e del pesce fritto (il sabato).

La processione in paese durante la Festa di Stella Maris
La processione in paese durante la Festa di Stella Maris

La domenica si tiene la ‘parte religiosa’ della festa, con il Simulacro della Madonna che parte dalla chiesa e che, dopo aver sfilato per le vie del paesino, raggiunge il porto, luogo deputato alla celebrazione della messa. Al termine della messa, la statua viene posta su di un peschereccio seguito da imbarcazione piene di fedeli, per fare 3 giri del porto che si concludono col lancio in acqua di una corona, in onore delle vittime del mare.

Le spiagge di Arbatax

Le bellissime spiagge di Arbatax si sublimano nella meravigliosa Baia delle Rocce Rosse, a est del porto, con le famose rocce di granito rosso dall’aspetto caratteristico: è questo il vero simbolo di Arbatax. Le rocce rosse, inoltre, danno all’acqua un colore del tutto particolare, tendente al verde smeraldo ma con riflessi rossastri. Grande attrazione per i tuffatori, di fronte alla spiaggetta sono situati numerosi locali, punti ristoro e hotel, ed è la zona in cui si concentra la vita notturna di Arbatax.

Le acque della Baia di Rocce Rosse di Arbatax, proprio di fronte al simbolo della località
Le acque della Baia delle Rocce Rosse di Arbatax, proprio di fronte al simbolo della località

Dietro le Rocce Rosse spicca la splendida Cala Moresca, che deve il nome alle incursioni dei pirati saraceni (is morus), che nell’VIII secolo attaccavano continuamente questo tratto di costa. Acque limpide, scogli di granito, sabbia dorata e fitta vegetazione sono le caratteristiche di Cala Moresca.

Hotel ad Arbatax

Numerosissimi sono gli alberghi della piccola località sarda, a causa del forte afflusso di turisti che, negli ultimi decenni, hanno preso d’assalto la frazione costiera di Tortolì. Proprio per questo, in questo paragrafo vi diamo qualche dritta sui tre migliori hotel da scegliere per il vostro soggiorno, in base al miglior rapporto tra qualità e prezzo che essi presentano.

La piscina dell'Arbatax Park Resort
La piscina dell’Arbatax Park Resort

Il primo che vi consigliamo è sicuramente il 4 stelle Arbatax Park Resort – Telis, situata a circa 6 minuti dalla spiaggia all’interno del Parco Bellavista. Diverse piscine ospitate al suo interno, oltre ad una vasta gamma di strutture ricreative, una spiaggia privata con navetta gratuita inclusa per arrivarci, un bel centro benessere, biciclette a noleggio, centri di immersione, un bar e un gustosissimo ristorante, che offre una vasta selezione di piatti sardi e mediterranei. Le camere in stile mediterraneo dispongono di aria condizionata, TV, minibar e, in alcuni casi, terrazza. Decisamente un albergo di lusso!

Un po’ più lontano dalla spiaggia di Arbatax è l’Hotel Arbatasar, albergo a 4 stelle nei pressi del porto dei traghetti. Le sue camere ono dotate di aria condizionata e TV al plasma; alcune si affacciano sulla piscina, altre vantano una vasca idromassaggio. L’intera struttura è coperta da connessione wifi gratuita, ed è presente anche una grande piscina situata nei giardini dell’hotel, un ristorante a base di pesce, la prima colazione servita al 3° piano della struttura, e la possibilità di organizzare nella reception escursioni sul territorio. Si tratta di uno degli alberghi top di Arbatax!

Il ristorante dell'Hotel Arbatasar
Il ristorante dell’Hotel Arbatasar

Più contenuti i prezzi del 3 stelle superior Hotel Sa Contonera, situato a poco più di un chilometro dal porto, che offre una piscina all’aperto, una ricca colazione a buffet servita sulla terrazza panoramica, connessione wifi e parcheggio, tutti servizi gratuiti. Le sistemazioni presentano dei bei contrasti cromatici, e offrono tutti i comfort di un 3 stelle. Consigliatissimo!

Clima e Meteo di Arbatax

Arbatax presenta un classico clima mediterraneo, con degli inverni molto miti ed estati particolarmente calde, con temperature che raggiungono (e a volte superano) anche i 40 gradi nei giorni più caldi. Fortunatamente, però, la zona è molto ventilata e l’umidità è bassa, per cui la calura estiva viene decisamente mitigata!