La cattedrale di Wawel sorge sull’omonima collina e si contende l’invidiabile posizione con il bel castello di Cracovia. La basilica è intitolata ai Santi Stanislao e Venceslao ed è il santuario nazionale della Polonia; con i suoi 1000 anni di storia, è divenuto il luogo simbolo per gli abitanti di Cracovia. L’antica cattedrale è stata la sede delle tante incoronazioni dei monarchi della Polonia e per questo è definita anche la cattedrale reale.

La Basilica Santi Stanislao e Venceslao è uno dei luoghi religiosi più importanti della Polonia, tanto che pare, che anche Papa Wojtyla avesse voluto farsi seppellire al suo interno, cosa che era ovviamente impossibile perché in contrasto con la tradizione che vede i papi sepolti a San Pietro.

La cattedrale fu costruita in stile gotico tra il 1320 e il 1364, anno in cui fu consacrata e nel tempo vennero aggiunte, tra rivisitazioni e ampliamenti, 19 bellissime cappelle in stile gotico, rinascimentale e barocco.

L’opera più mirabile, all’interno della cattedrale, è considerata, all’unanimità, la splendida cappella di Sigismondo. La cappella rappresenta uno dei più famosi e belli esempi di architettura a Cracovia. Realizzata come cappella tombale per l’ultimo Jagellone, viene definita, in molti scritti di storici dell’arte, come il più bell’esempio del Rinascimento toscano a nord delle Alpi. La realizzazione fu finanziata dal re Sigismondo I di Polonia e avvenne tra il 1519 e il 1533, e la progettazione fu affidata all’architetto e scultore italiano Bartolomeo Berrecci.

wawel
La bella cattedrale di Wawel

Descrizione

La bellissima cattedrale ha una struttura a base quadrata con sontuose cupole d’oro e, al suo interno, custodisce, oltre alla tomba di re Sigismondo, quelle di molti altri re e regine. L’impianto ornamentale interno è costituito da sculture, stucchi e dipinti.

La cattedrale è sormontata da tre torri, una delle quali contiene la grande campana di Sigismondo, realizzata nel 1520 e ottenuta fondendo il metallo proveniente dalle canne dei cannoni. L’imponente campana viene fatta suonare solo nelle occasioni speciali perché per azionarla servono almeno 10 persone e i suoi rintocchi si possono udire fino a 12 km.

Se volete godere di uno splendido panorama della città, vi consigliamo di salire sulla torre campanaria e a maggior ragion se siete single: infatti la leggenda dice che chi è alla ricerca dell’anima gemella e tocca il batacchio della campana, riuscirà a trovarla al più presto. Tentar non nuoce!

P8143783
La grande campana di Sigismondo

L’interno della Cattedrale è ricco di opere d’arte tra cui preziosi sarcofagi reali, come quello, particolarmente bello, di re Casimiro Jagellone, realizzato da Veit Stoss e ospitato nella medioevale Cappella della Santa Croce.

Tra gli altari il più famoso è quello dedicato a San Stanislao, santo patrono della Polonia, in cui sono conservate le sue reliquie. Particolarmente bello e suggestivo il Cristo gotico di legno scuro avvolto da tulle.

La bella cripta di San Leonardo, sotto la navata centrale, è uno dei più bei esemplari di architettura romanica della Polonia: qui, il giovane prete Karol Wojtyła, celebrò la sua prima messa il 1 novembre 1946. Nella cripta della cattedrale si possono visitare le tombe di Adam Mickiewicz e Juliusz Slowacki, due scrittori importantissimi della letteratura polacca dell’800.

Sarkofag_Władysława_IV_Wazy
Sarcofago di Ladislao IV Vasa

Il museo della Cattedrale di Cracovia si trova proprio di fronte alla Cattedrale ed è dedicato a papa Giovanni Paolo II e raccoglie diversi oggetti appartenuti al santo padre. ll museo è stato inaugurato nel 1978 proprio da Karol Wojtyla poco prima di essere nominato papa.

Vicino all’entrata potrete vedere la statua in bronzo dedicata al papa polacco. Il museo è composto da quattro sale: la Sala Reale, con oggetti sacri e vesti; la Sala del Tesoro della Cattedrale, con oggetti e paramenti liturgici risalenti al periodo tra l’XI e il XVI secolo ; la Sala del Tesoro della Cattedrale, con oggetti sacri più recenti e la Sala Papale, con ritratti, oggetti di papa Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

museo_cattedrale_cracovia
La statua dedicata a Karol Wojtyla

Informazioni utili

Sito Web: http://www.wawel.krakow.pl
Telefono: 0048 12 4293327
Come arrivare: Il parcheggio (sotterraneo, a pagamento) è situato in via Powiśle – I tram delle linee 3, 6, 8, 10, 18 e 40 fermano nelle vicinanze.