La Cattedrale di Saint-Jean è sede dell’arcidiocesi di Lione, ed è l’edificio di culto più importante della città francese. Situato nella Vieux Lyon (‘Vecchia Lione’, il centro storico della città), la meravigliosa cattedrale si trova ai piedi della collina di Fourvière, a pochi metri dalla Saona, il fiume che bagna la città insieme al Rodano.

La chiesa vera è propria è intitolata a San Giovanni (Saint-Jean, appunto), mentre il suo battistero è dedicato a Santo Stefano, in francese Saint-Étienne. Oggi, la Cattedrale di Saint-Jean viene considerata uno dei monumenti-simbolo della città, grazie alla sua bellezza ma anche e soprattutto grazie al suo immenso valore storico-artistico.

Cenni storici

L’attuale struttura della Cattedrale di Saint-Jean sorge su una chiesa romanica preesistente e, secondo la tradizione, venne fondata da San Pothinus e Sant’Ireneo, i due primi vescovi di Lione; la costruzione cominciò sul finire del XII secolo, per poi essere completata solo 3 secoli dopo. Già prima del suo completamento, la Cattedrale di Saint-Jean era stata teatro di importantissimi avvenimenti, come ad esempio la consacrazione dei papi Clemente V Giovanni XXII.

Cattedrale di Saint-Jean a Lione
La facciata della Cattedrale di Saint-Jean a Lione

Le prime parti della Cattedrale che vennero costruite furono, sul finire appunto del XII secolo, le parti basse dell’abside (con le due cappelle laterali) e il transetto; furono poi completate le volte gotiche, le torri orientali e le prime quattro campate delle navate, qualche anno più tardi (primi decenni del XIII secolo), durante i quali vennero completate anche le vetrate del coro e i rosoni del transetto.

Tra il XIII e il XIV secolo, vennero invece completate le ultime quattro campate delle navate e la parte inferiore della facciata. La stessa facciata, venne poi completata nel XV secolo, con la statua di Dio Padre che venne collocata sulla parte superiore nel 1481; venne quindi aggiunta quella che viene conosciuta come la Cappella dei Borboni.

La Cattedrale di Saint-Jean subì gravi danni in diverse occasioni: fu danneggiata dalle truppe calviniste (1562), durante la Rivoluzione francese e durante la Seconda Guerra Mondiale.

Descrizione

Come detto, la parte più antica della Cattedrale di Saint-Jean è l’abside (1165-1180), in stile romanico-lombardo, sul fondo della quale troverete una splendida cattedra in marmo, databile alla metà del Duecento; da notare l’influenza dello stile gotico fiammeggiante nella facciata, i cui meravigliosi portali sono decorati con circa 300 formelle in pietra di forma quadrata; sulla sua estremità, potrete ammirare il sontuoso rosone centrale, sopra il quale svetta la cuspide, inserita tra due torri.

Nella parte interna, troverete un ambiente suddiviso in tre navate; all’inizio di quella destra, troverete la già citata Cappella dei Borboni, il cui stile gotico fiammeggiante è in netto contrasto con lo stile del coro, edificato circa 2 secoli prima, e dall’aspetto più ‘solenne’.

Cattedrale di Saint-Jean a Lione
Gli interni della Cattedrale di Saint-Jean a Lione

Ma la principale attrattiva turistica della Cattedrale di Saint-Jean è sicuramente l’orologio astronomico, posto tra la navata centrale e il transetto destro. Costruito nel XIV secolo, subì importanti modifiche negli anni a seguire, come l’aggiunta di un meccanismo a carillon che scatta al rintocco delle ore, con delle statuette che rappresentano le scene dell’Annunciazione, un po’ come i famosi Re Magi dell’Orologio di Piazza San Marco a Venezia. Oltre a questa particolarità, da notare la perfezione dell’ingegneria dell’orologio, che gli permetterà di segnare l’ora, la posizione del sole e quella della luna con eccezionale esattezza fino al 2019.

Un’altra grande attrattiva della Cattedrale è il magnifico organo maggiore, posto nel transetto destro, prodotto nel 1841 dalla ditta Daublaine et Callinet: si tratta di uno dei migliori organi di tutta la Francia! Di recente, è stata invece aggiunto l’organo Ahrend, realizzato nel 1974 per la Chiesa della Riconciliazione a Taizé, e spostato qui a Lione nel 1996.

Cattedrale di Saint-Jean a Lione
L’orologio astronomico della Cattedrale di Saint-Jean a Lione

Come arrivare

A piedi

Dalla stazione Lyon-Perrache, la Cattedrale di Saint-Jean dista poco meno di 2 chilometri, ed è molto facile da raggiungere. Una volta usciti dalla stazione, girate a sinistra e proseguite dritto, fino ad incrociare Place Carnot; continuate ad andare avanti su Rue Victor Hugo e, dopo meno di 500 metri, girate a sinistra su Rue Sala; andate dritto fino ad attraversare la Saona sul ponte Passerelle St. Georges; girate quindi a destra su Quai Fulchiron e subito a sinistra su Place François Bertras; dopo meno di 50 metri, svoltate a destra su Rue du Doyenné, proseguendo poi su Avenue du Doyenné; una volta entrati su Place Saint-Jean, troverete la Cattedrale di Saint-Jean sulla vostra destra. Tempo di percorrenza: 20 minuti circa.

In metro

La stazione della metro più vicina è quella di Vieux-Lyon, che potrete raggiungere con la linea D. Una volta usciti dalla metro, svoltate a sinistra su Rue Mourguet e proseguite verso Avenue du Doyenné, procedendo ancora sulla sinistra; dopo una cinquantina di metri vi troverete su Place Saint-Jean: la Cattedrale di Saint-Jean è sulla vostra destra.

Orari e prezzi

Orari d’apertura: 

  • da lunedì a venerdì h.8.15-19.45;
  • sabato h.8.15-19;
  • domenica h.8-19.

Il 1° gennaio, il lunedì di Pasqua, il 1° maggio, l’8 maggio, il lunedì della Pentecoste, il 14 luglio e l’11 novembre la Cattedrale di Saint-Jean apre alle 13.

Prezzi: ingresso gratuito

Contatti

Sito web: www.cathedrale-lyon.cef.fr
Indirizzo: Place Saint-Jean – Lione