Una delle mete assolutamente imperdibili durante la vostra vacanza a Wellington è la splendida cattedrale di Old St. Paul. Si tratta di uno degli edifici più importanti del patrimonio storico ed architettonico della città.

La cattedrale di Old St. Paul è famosa soprattutto perché la sua splendida struttura è realizzata completamente in legno. Rimarrete a bocca aperta davanti alla bellezza di questa chiesa, alla sua raffinata architettura coloniale neogotica e dai bellissimi arredi che vengono colorati dai riflessi delle vetrate.

La chiesa di Old St. Paul è ancora oggi un sito di riferimento per la comunità di Wellington ed è utilizzata per manifestazioni e matrimoni. In precedenza la chiesa venne utilizzata come la chiesa parrocchiale di Thorndon e come Cattedrale anglicana di Wellington.

Cenni storici

L’area su cui sorge la chiesa è stata acquistata da Mons Selwyn, nel 1845, e fu scelta per la sua particolare collocazione, che domina il porto, e per l’ottima posizione rispetto alla città. L’accordo per la realizzazione della chiesa venne raggiunto alcuni anni più tardi, nel 1861. Per  la redazione del progetto venne incaricato il reverendo Frederick Thatcher.

old-st-paul-s-cathedral
L’esterno della cattedrale

La prima pietra fu posta dal Governatore il 21 agosto 1865. Ii lavori furono eseguiti da una squadra di otto falegnami, sotto la supervisione di John McLaggan, e furono portati a termine in breve tempo.

Il 6 giugno 1866 la chiesa fu consacrata dal vescovo Abraham. Purtroppo, poco dopo la fine della realizzazione delle opere, emerse che, a causa dei forti venti che soffiavano lungo la costa, la struttura era instabile e per ovviare al problema venne aggiunto il transetto sud, disegnato da Christian Julius Toxward.

Negli anni successivi vennero eseguite altre modifiche alla struttura originale, come l’aggiunta della sagrestia nel 1882 e l’ampliamento del battistero nel 1981.

Dopo che, nel 1964, la diocesi di Wellington venne spostata nella nuova Cattedrale di St Paul, realizzata nelle vicinanze di Old St. Paul, qualcuno avanzò l’ipotesi di demolire la vecchia cattedrale. Fortunatamente l’idea venne scartata e nel 1967 il governo della Nuova Zelanda acquistò la proprietà della chiesa facendo in modo che questa meraviglia architettonica rimanesse  una delle mete più significative da visitare a Wellington.

In seguito all’acquisizione statale, Old St. Paul venne restaurata sotto la direzione lavori di Peter Sheppard. Pur non essendo più usata come cattedrale, la chiesa di Old St. Paul rimane consacrata ed è usata per matrimoni, funerali e altre cerimonie.

Old_saint_pauls_2
Lo spettacolare interno della chiesa

Descrizione

Rimarrete sicuramente affascinati dal suo interno realizzato in legno e che ricorda lo scafo di un galeone elisabettiano rovesciato.

Le bandiere che vedrete esposte nella navata centrale sono le insegne della Royal Navy, della Marina Mercantile della Nuova Zelanda  e della United States Marine Corps, che era stanziata a Wellington durante la seconda guerra mondiale.

Sulle pareti potrete ammirare alcune targhe commemorative, di cui molte sono dedicate a coloro che hanno combattuto e sono morti durante la seconda guerra mondiale. Tra le targhe spicca quella dedicata allo storico JC Beaglehole che ha svolto un ruolo significativo nella lotta per salvare Old di St. Paul dalla demolizione.

All’interno della chiesa sono conservati delle interessanti collezioni di oggetti legate al patrimonio storico della città tra cui una raccolta di oggetti di uso domestico di eccezionale importanza storica. Fotografie, giocattoli per bambini, libri di ricette, diari e lettere vi daranno una visione unica nella storia della Nuova Zelanda.

Old St. Paul's - Wellington
Old St. Paul’s – Wellington

Informazioni utili

Indirizzo: 34 Mulgrave, st.Thorndon

Sito Web: http://www.oldstpauls.co.nz/