Assicurazione annullamento viaggio: cos’è, costi e quando conviene farla

In alcuni casi, durante la nostra vacanza, possono accadere degli imprevisti che ci colgono del tutto impreparati. E’ per questo motivo che una possibilità da tenere in considerazione è la assicurazione viaggio, e in particolare l’assicurazione annullamento viaggio, quella più utilizzata dai viaggiatori di tutto il mondo. In questo articolo, vi spiegheremo tutte le possibili condizioni e vi daremo tutte le informazioni utili alla stipula di questo particolare tipo di assicurazione.

Assicurazione annullamento viaggio: cosa sapere

Innanzitutto, bisogna capire che è possibile ottenere il rimborso da una compagnia assicuratrice quando vi troverete nella necessità di cancellare o annullare un viaggio, nel caso in cui questo sia già stato regolarmente prenotato e pagato.

Prima di illustrarvi i principali casi in cui è possibile usufruire del rimborso, bisogna specificare un piccolo dettaglio, che sembra scontato ma non è chiaro a tutti: prima di poter ottenere il rimborso, dovrete già aver stipulato la polizza di assicurazione di annullamento viaggio!

assicurazione annullamento viaggio
Per cause di forza maggiore dovete rinunciare al vostro viaggio? Nessuna paura, c’è modo di rimediare!

Sembra una cosa di poco conto, ma è meglio specificare che se volete un rimborso, la cancellazione o l’annullamento del vostro volo deve essere avvenuto in data successiva rispetto alla data di stipula dell’assicurazione. In parole povere, non potrete fare l’assicurazione dopo che avrete avuto la necessità di annullare il vostro viaggio! Molte assicurazioni, inoltre, prevedono anche una data limite rispetto alla data di partenza entro cui stipulare la polizza.

Assicurazione annullamento viaggio: i principali casi

Sono numerosi i casi in cui si può avere diritto al rimborso per l’annullamento o la cancellazione del vostro viaggio. In questo paragrafo, parleremo soltanto dei principali.

Il primo di questi è il cosiddetto ‘caso morte‘, in cui s’intende il decesso dell’intestatario dell’assicurazione, ma anche del suo compagno di viaggio o di un suo familiare stretto (come coniuge, figli, fratelli, sorelle, genitori), anche se è bene specificare che alcune compagnie estendono questa polizza anche a parenti più lontani.

In sostanza, è sempre meglio controllare quali sono le casistiche previste dall’assicurazione. Anche se, ad onor del vero, la possibilità del rimborso totale del biglietto, di norma, è prevista anche dalla stessa compagnia aerea, senza bisogno di assicurazione. Basta presentarsi col certificato di morte direttamente nella sede o anche nei loro banconi all’aeroporto.

assicurazione annullamento viaggio
Gli infortuni sono una delle cause principali di rimborso, quando stipulate la vostra polizza dedicata

C’è anche il caso malattia o infortunio che, nella maggior parte dei casi, si intende che voi, un vostro socio, o uno dei vostri familiari più stretti si ammalano o si infortunano gravemente; per alcune compagnie assicurative, alla malattia o all’infortunio grave va ‘accompagnato’ anche il ricovero in ospedale.

Anche in caso di malattie pre-esistenti, l’assicurazione di annullamento viaggio prevede una polizza ad hoc, soltanto da poche compagnie assicurative; o meglio, per alcune malattia pre-esistente si intende nei 24 mesi o addirittura nei 12 mesi antecedenti alla stipula della polizza. La condizione principale è la seguente: l’assicurato deve esserne a conoscenza, del fatto di essere malato, al momento della stipula.

Altri motivi che possono darvi la possibilità di stipulare una polizza di assicurazione per annullamento viaggio; i più importanti sono: un improvviso licenziamento dal lavoro, furto con scasso (solo all’abitazione principale), una convocazione in qualità di giurato o testimone, una convocazione in servizio a seguito di emergenza se fate parte delle Forze dell’Ordine o della Polizia, e anche la perdita o furto del vostro animale domestico, o il caso in cui l’animale stesso debba sottoporsi ad intervento chirurgico salvavita nei 7 giorni prima della partenza.

assicurazione annullamento viaggio
In caso di perdita o furto del vostro animale domestico, alcune compagnie assicurative prevedono un rimborso

Ma, sempre più frequentemente, si stanno attivando nuove opzioni per chi vuole annullare il proprio viaggio, per motivi anche slegati dalla salute o dagli impedimenti concreti. Ad esempio, a seguito di attentati terroristici, la legittima paura di volare può essere un motivo per il quale si può decidere di annullare il viaggio.

Alcune compagnie, come l’italiana Filo Diretto, prevede una assicurazione di annullamento viaggio ALL-RISK, che viene pubblicizzata come polizza di annullamento per qualsiasi motivo. Questa compagnia, nel caso di atti terroristici, prevede che essi siano avvenuti dopo la stipula della polizza, e che il luogo in cui si svolgerà il viaggio sia nel raggio di 100 km da dove sono avvenuti questi eventi.

In sostanza, comunque, vi sono dei tratti comuni tra tutte le casistiche in cui è possibile usufruire di un rimborso con una assicurazione di annullamento viaggio: questi impedimenti devono essere documentabili; il motivo per annullare il viaggio non deve dipendere dalla volontà di chi è assicurato e, di corollario al punto precedente, questo motivo non deve nemmeno essere prevedibile in precedenza.

Assicurazione annullamento viaggio: quando non è previsto il rimborso

Così come è possibile delineare alcuni tratti comuni dei motivi per il quale è previsto un rimborso, vi sono una serie di condizioni che non prevedono alcun rimborso da parte della compagnia di assicurazioni.

In caso abbiate un ripensamento, ovviamente l’assicurazione annullamento viaggio non vi darà alcun rimborso!

Ad esempio, non otterrete alcun rimborso se avete stipulato la polizza oltre la data del momento in cui l’evento scatenante il vostro annullamento è avvenuto. Ovviamente, non verrete rimborsati neanche se avete semplicemente cambiato idea, o anche se avete commesso qualche errore imputabile a voi durante la prenotazione del vostro viaggio.

Non avrete diritto al rimborso nemmeno nel caso in cui siate affetti da malattie psichiatriche (come ansia e depressione), se per negligenza non siete riusciti ad ottenere la documentazione necessaria per viaggiare (visto, passaporto…), oppure qualsiasi evento che non sia dimostrabile o comunque documentabile.

Assicurazione annullamento viaggio: quanto viene rimborsato?

A questo punto, non resta che domandarci quanto rimborsa la nostra assicurazione per l’annullamento viaggio. La risposta ‘ufficiale’ è la penale prevista in caso di cancellazione. In pratica, dovrete cancellare da soli le vostre prenotazioni, e la compagnia di assicurazioni pagherà soltanto la parte non rimborsabile.

Diventa, quindi, un dettaglio importantissimo quello di cancellare la vostra prenotazione. Nel caso in cui la cancellazione del vostro volo comportasse una penale, la compagnia assicurativa si impegna a pagarla; identica cosa succede per le prenotazioni alberghiere.

Le compagnie low-cost, di norma, non prevedono rimborsi: con la polizza assicurativa li otterrete

Nel caso dei voli low cost, che di norma non prevedono la cancellazione, la assicurazione annullamento viaggio coprirà l’intera spesa sostenuta (ad eccezione di eventuali franchigie); lo stesso discorso vale per una prenotazione alberghiera non cancellabile perché scaduti i termini previsti per effettuarla.