Pesaro è un comune delle marche che conta poco meno di centomila abitanti, con le sue 94,705 anime è infatti il secondo più popoloso della regione dopo il capoluogo Ancona, ed è un florido centro balneare, oltre che un importante sito storico ed industriale. Le sue spiagge sono infatti famose in tutta la penisola, al punto che il turismo è diventato nel tempo una delle attività più remunerative per la città.

Le spiagge

Pesaro è affacciata direttamente sul Mar Adriatico, ed il suo litorale si estende per ben sette chilometri di spiagge dotate di sabbia finissima, belle al punto da poter rivaleggiare tranquillamente con i lidi di Rimini. Ma a differenza della “cugina” emiliana, Pesaro ha costi decisamente più accessibili, anche in virtù del fatto che il turismo da quelle parti è sicuramente meno movimentato. Pesaro infatti ha sempre preferito focalizzarsi sulla qualità del servizio, con un’impostazione altamente selettiva che mette in risalto gli spazi dedicati alle famiglie ed ai bambini, piuttosto che promuovere il turismo di massa.

Le spiagge di Pesaro sono state premiate con la Bandiera Blu della FEE Italia per nove anni di fila dal 2005 ad oggi, a testimonianza dell’impegno della città per la sostenibilità e la promozione delle sue risorse naturali, ed il mare è praticamente attaccato al centro storico: cultura e villeggiatura a due passi di distanza. L’offerta balneare della città si suddivide in quattro zone ben precise, a seconda delle esigenze di ognuno. Ecco quali sono.

Spiagge di Pesaro
Spiagge di Pesaro

Spiaggia di Ponente

La spiaggia di Ponente è particolarmente rinomata per i suoi fondali molto bassi, per l’alta qualità delle attrezzature e degli stabilimenti balneari (ben tredici dislocato lungo tutto il territorio che occupa) e per il gran numero di strutture turistiche che vi sorgono. Proprio per questa ragione, la zona delle spiagge di Ponente è una delle più indicate per il turismo familiare.

Spiaggia di Levante

Analogamente alla spiaggia di Ponente, anche quella di Levante può contare su un’organizzazione estremamente efficiente dei suoi stabilimenti (undici, appena due in meno rispetto al tratto di costa visto in precedenza), con tanto di servizi turistici e di accoglienza particolarmente disponibili e pronti a soddisfare ogni genere di esigenza e curiosità.

Spiaggia di Baia Flaminia

Questa spiaggia, situata nei pressi del Parco Naturale del Monte San Bartolo, costituisce l’appendice settentrionale di Pesaro, conta tre diversi stabilimenti balneari ed è una meta generalmente più tranquilla rispetto alle spiagge di Ponente e di Levante.

Spiagge di Pesaro
Uno scorcio della Baia Flaminia

Spiaggia libera

Come dappertutto accade, vi sono tratti di spiaggia-specialmente a Sud, in direzione di Fano-che s’intervallano a quelli degli stabilimenti balneari, e nei quali si può sostare liberamente senza pagare alcunché. Si parla di circa 6 chilometri di spiaggia libera, con la presenza di numerose insenature; porzioni di spiaggia fruibili gratuitamente sono presenti anche in quel di Baia Flaminia, dove si trova anche un campo erboso in cui vengono spesso organizzate grigliate all’aperto dai vari avventori. Ovviamente per eventuali sdraio, lettini ed ombrelloni c’è da provvedere da sé in prima persona, cosa comunque controbilanciata dalla possibilità di godersi queste splendide zone di sole, mare e sabbia finissima completamente gratis.

V’è poi un’ulteriore possibilità per chi va cercando spiagge più caratteristiche, magari con qualche alternativa alla sabbia dorata che si distende per tutti e sette i chilometri del litorale pesarese. In questo caso c’è da proseguire a Nord, seguendo un bellissimo percorso panoramico che si snoda per circa una ventina di chilometri, fino ad arrivare a Gabicce Mare, un comune della provincia di Pesaro e Urbino confinante con l’Emilia-Romagna. In questa località si potranno trovare spiagge di ghiaia e ciottoli, e fondali molto più profondi rispetto a quelli visti in precedenza con le spiagge già citate.

spiagge di Pesaro
Il tramonto visto da un tratto di spiaggia compreso nel Parco Naturale del Monte San Bartolo, uno spettacolo altamente suggestivo

Come arrivare a Pesaro

Per arrivare a Pesaro è sufficiente uscire dalla A14 all’uscita Pesaro e Urbino, e dal casello in poi lasciarsi guidare dall’ottima segnaletica, seguendo la direzione “centro”. Quando si inizierà a giungere nei pressi della città, saranno disponibili anche indicazioni per arrivare direttamente alle spiagge.

La stazione ferroviaria di Pesaro è situata proprio a due passi dal centro storico, e posta frontalmente rispetto alla stazione degli autobus. Una volta arrivati in città, quindi, muoversi è estremamente semplice. E le spiagge distano veramente poco dalla città, a meno che non si intenda avventurarsi in escursioni nelle zone più periferiche della provincia di Pesaro e Urbino.