Edo-Tokyo Museum è un museo dedicato allo sviluppo e all’incredibile trasformazione che la città di Tokyo ha vissuto nella sua evoluzione da città feudale a capitale ultra moderna. Attraverso innumerevoli ricostruzioni, modellini di edifici, miniature e mappe verrete accompagnati alla scoperta della storia dell’antica città di Edo, ribattezzata successivamente Tokyo Meiji.

L’edificio che ospita l’Edo-Tokyo Museum ha una superficie di circa 30.000 metri quadrati. Il museo fu fondato nel marzo del 1993 e fu progettato dall’architetto Kiyonori Kikutake.

Fin dall’ingresso vi renderete conto della cura con cui è stato allestito questo splendido museo; attraverso la riproduzione del ponte di Nihonbashi verrete condotti alla mostra permanete dell’Edo-Tokyo Museum. I padiglioni espositivi offrono un’ampia panoramica sulla lunga storia della città, circa 400 anni, attraverso la politica, la cultura e gli abitanti dell’Edo-Tokyo.

SANYO DIGITAL CAMERA
L’ingresso all’Edo-Tokyo Museum

Descrizione

Appena passato il ponte di Nihonbashi troverete lo spazio espositivo dedicato alla politica di Edo dove, man mano che si avanza, vengono illustrati gli stili di vita, il sistema economico, e la cultura della vecchia città.

Attraverso pannelli espositivi, modellini in scala e ricostruzioni sono raccontati stralci di vita quotidiana, vengono descritte le industrie e le attività culturali di Edo. Tra le più suggestive rievocazioni ci sono il “Teatro Kabuki” e “La vita nelle case a schiera“.

Sostanzialmente la Edo Zone è suddivisa in tre parti: “Edo alla partenza”, “la vita in Edo”, “cultura Edo”.

inetr
Una delle ricostruzioni all’interno del museo

La zona di Tokyo inizia con la descrizione del cambiamento che ha portato Edo ad essere chiamata Tokyo sotto le influenze europee. La Tokyo Zone è suddivisa in  “La nascita di Tokyo, capitale del Giappone”, “vita urbana moderna”, e “Guerra e ricostruzione” che illustra gli effetti della seconda guerra mondiale su Tokyo e ciò che è avvenuto nel periodo dopo il conflitto mondiale.

Tra le riproduzioni più affascinanti di questa zona del museo si trova la ricostruzione del Rokumeikan, un grande edificio a due piani realizzato a Tokyo nel 1883 e diventato  simbolo controverso di occidentalizzazione impellente. Il fabbricato fu progettato, per ospitare visitatori stranieri, da Josiah Conder , un importante architetto britannico.

Oltre alle esposizioni che raccontano del passato della città di Tokyo, all’interno del museo si possono vedere proiezioni che illustrano l’evoluzione e le previsioni per il futuro della città. Unitamente alle mostre permanenti, presso il museo vengono organizzate mostre temporanee e conferenze.

All’interno del museo si trova un teatro, in cui nei fine settimana, vengono eseguiti vari spettacoli di rakugo (storie a fumetti) e koto (suono della cetra giapponese a 13 corde).

Edo-Tokyo Museum ha una succursale nella periferia occidentale di Tokyo, l’Open Air Museum Edo-Tokyo, dove sono conservati molti modellini di edifici storici.

replica
Ricostruzione del Rokumeikan

Informazioni utili

Indirizzo: 1-4-1 Yokoami     Sumida-ku

Sito web: http://www.edo-tokyo-museum.or.jp/english/

Orario di apertura: 09:30-17:30, sabato fino alle 19.30, chiuso il lunedì

Come arrivare: da JR Sobu Ryogoku Stazione Ovest uscita – Toei Oedo Ryogoku Stazione uscita A4