Teramo è una città abruzzese che nasce e respira alle pendici del massiccio del Gran Sasso, il cui cuore è incarnato dallo splendido e caratteristico Duomo di Teramo che, oltretutto, rappresenta il punto di confluenza delle vie precipue del centro storico della città e segna i confini di quelli che sono i 4 quartieri più rappresentativi di Teramo: San Leonardo, San Giorgio, Santo Spirito ed infine Santa Maria a Bitetto. La cattedrale è intitolata a Santa Maria Assunta.

Duomo-di-teramo
Uno scorcio del Campanile del Duomo di Teramo

Cenni storici e descrittivi

La Cattedrale di Teramo cominciò ad essere edificata intorno al 1158, per volontà del vescovo Guido II, ma solo nel 1176 il duomo venne sia consacrato che terminato. La cattedrale è stata vestita dal “sarto” dello stile romanico, dotata di tre navate, copertura a capriate, presbiterio rialzato e facciata a salienti. Nel 1332 Niccolò degli Arcioni dotò il Duomo di Teramo di un portale di grande eleganza grazie all’intervento di Deodato Romano.

La Cattedrale di Teramo fu, nel tempo, protagonista di plurimi e differenti interventi e rettifiche. Nel corso del XVIII secolo, il Duomo di Teramo subì una metamorfosi importante nella misura in cui il vescovo Tommaso Alessio de’ Rossi volle donare alla cattedrale la maestosità dello stile barocco; le colonne e le campate della chiesa lasciarono quindi il posto a due cupole sorrette da due pilastri e venne distesa una decorazione a stucco.

Tra il 1932 ed il 1935, subentrò il desiderio di spogliare la cattedrale della acquisita ampollosità e farla nuovamente tornare ad indossare lo stile medievale. Nel 1933 la Cattedrale di Santa Maria Assunta venne riaperta al culto.

Attualmente la cattedrale si presenta figlia di una commistione di stili che le conferiscono un fascino ed una bellezza molto particolare. I due stili principali del Duomo di Teramo sono lo stile romanico nella parte più antica e quello gotico nella parte più recente; nella parte superiore, la facciata della chiesa presenta una merlatura.

Accanto al duomo svetta la torre, in tutta la sua maestosa meraviglia, alta ben 50 metri. La torre venne edificata in momenti e tempi dilazionati: la parte inferiore venne realizzata tra il XII ed il XIII secolo; nel XIV secolo venne costruita la parte intermedia ed infine, nel XV secolo, vennero addotti gli ornamenti gotici. La torre del duomo ha differenti campane ciascuna delle quali possiede un peso diverso, una diversa data di realizzazione ed una nota musicale differente. La campana più rilevante è la Aprutina che suona nelle maggiori occasioni religiose.

Duomo-di-teramo
Facciata principale del Duomo di Teramo

Orari

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è aperta tutti i giorni, al mattino dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e nel pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

Come arrivare

Da Teramo, in auto, procedere in direzione sud-ovest da Viale Francesco Crispi verso Via Luigi Badia per poi continuare su Ponte Ferdinando; successivamente, proseguire su Via Porta Reale e, alla rotonda, proseguire dritto fino a Circonvallazione Spalato. Svoltare poi a destra ed imboccare Via Francesco Savini, girare ancora a destra verso Via Teatro Antico, imboccare Via Teatro Antico svoltando a sinistra. Infine, svoltare a destra imboccando Via Paris Luigi e girare poi alla prima a sinistra imboccando Via S. Berardo. Il Duomo di Teramo si trova sulla destra.

Contatti

Indirizzo: Piazza Orsini – 64100 Teramo
Telefono:
339 1660305
E-mail: info@cattedraleatri.it