Situata nel sestiere di Castello, la chiesa di San Zaccaria sorge vicino a piazza San Marco e al Palazzo Ducale, e dà il suo nome al Campo in cui si trova. Questo antichissimo edificio, costruito addirittura nel IX secolo, alle origini della città, racchiude in sè molti stili diversi, testimonianza dei cambiamenti e degli sviluppi degli stili di costruzione che toccarono Venezia nel corso dei secoli. La chiesa attuale, con una pianta a tre navate e volte a crociera, risale al Quattrocento ed è opera dell’architetto bergamasco Mauro Codussi.

All’esterno, la chiesa di San Zaccaria presenta una facciata tripartita da colonne binate e aperta da numerose finestre, in numero decrescente dal basso verso l’alto. Un grande timpano ad arco sovrasta la parte inferiore della facciata, sorreggendo la statua del santo a cui la chiesa è dedicata; e decorazioni in pietra sono opera di Antonio Gambello e Luca Taiamonte, eccellenti scultori italiani. La giustapposizione di stili appartenenti ad epoche diverse è visibile già dall’esterno della chiesa di San Zaccaria, dove elementi gotici e neorinascimentali della facciata sono affiancati dal campanile in perfetto stile bizantino.

facciata-chiesa-san-zaccaria-venezia
La facciata principale della chiesa

All’interno, invece, si trovano i sepolcri di diversi dogi veneziani e diverse opere pregiate, come la Madonna in trono col Bambino e santi – una Pala del 1505 opera del Bellini -, quattro opere dell’Aliense (sulla parete interna della facciata), polittici intagliati da Ludovico da Forlì risalenti al XV secolo e dipinti raffiguranti l’Adorazione dei Magi, l’Adorazione dei Pastori e la Visita annuale del Doge alla Chiesa nel giorno di Pasqua.

Quest’ultimo dipinto, in particolare, rappresenta la visita che ogni anno il doge riservava alla chiesa di San Zaccaria, dove si recava in processione portando il corno ducale – il copricapo del doge – che, secondo la tradizione, gli era stato donato per la prima volta dalla badessa del convento nell’864.

pala-altare-bellini-chiesa-san-zaccaria-venezia
La pala d’altare del Bellini

Come arrivare

A piedi

Dalla stazione ferroviaria Venezia S.L. prendere Calle Carmelitani e proseguire sulla stessa fino alla svolta a sinistra in Cannaregio. Continuare su Rio Terà Lista di Spagna, svoltare a sinistra in Campo San Geremia e poi a destra in Salizada San Geremia. Continuare su Ponte delle Guglie, a destra su Rio Terrà Maddalena e poi su Strada Nuova; da qui svoltare a destra su Calle del Magazen, a sinistra inCalle Bianco Leon e continuare su Calle del Magazen fino a Salizada S.Canzian. Imboccare Calle Miracoli a destra, proseguire su Calle Castelli, poi su Calle Larga Rosa e a sinistra su Calle Borgolocco. Continuare su Ruga Giuffa, poi su Salita Corte Rotta fino a raggiungere Corte Nuova Castello e, quindi, la chiesa di San Zaccaria in Campo San Zaccaria.

In vaporetto

E’ possibile raggiungere la chiesa di San Zaccaria con le linee 1, 2, 7, 14, 15, 19, 20, 4.1, 4.2, 5.1, 5.2, B ed N (quest’ultima effettua il servizio di trasporto notturno) scendendo alla fermata S.Marco-S.Zaccaria.

La Chiesa di San Zaccaria
La Chiesa di San Zaccaria

Orari e tariffe

Orari visite: dal lunedì al sabato 10.00-12.00 e 16.00-18.00, domenica 16.00-18.00.
Prezzi: l’ingresso alla chiesa è libero, mentre visitare la cappella e la cripta costa 1€.

Contatti

Telefono: 041-522125
Indirizzo: Campo San Zaccaria, 4693, 30122 Venezia