La Cattedrale di San Zeno è la principale chiesa di Pistoia; è tutt’oggi sede vescovile della diocesi intitolata al santo. Un’antica tradizione narra che la chiesa in passato era dedicata a San Martino; fu solo con l’arrivo dei longobardi che la chiesa venne intitolata a San Zeno.

La facciata si presenta in stile romanico e sulla sua estremità sono poste due statue raffiguranti i santi patroni della città: San Zeno e San Jacopo. E’ probabile che l’edificio risalga al X secolo e che abbia ricevuto numerose opere di restauro che sono servite per riportarlo alle sue forme originali.

Cenni storici

Si ritiene che già nel V secolo esistesse una chiesa cattedrale nella città di Pistoia. Le prime testimonianze risalgono al 923 quando venne redatto un atto notarile nel quale veniva citato questo luogo di culto.

Nei primi secoli dell’anno 1000, la Cattedrale di San Zeno venne danneggiata gravemente da un incendio. Si pensa che venne ricostruita e consacrata nel 1145 ma, nel 1200, un altro incendio danneggiò nuovamente la cattedrale che, nel 1336, subì altri danni da un potente terremoto.

interni di San Zeno
Gli interni della Cattedrale di San Zeno

I lavori di restauro, che hanno portato la Cattedrale di San Zeno ad avere l’attuale aspetto, iniziarono nel 1379, prima con la facciata ed anni più tardi con il rimaneggiamento delle varie unità che la componevano.

Nel corso dei vari lavori di restauro, si alternarono diversi stili fino a giungere alla veste del 1834, quando si ebbe una totale riorganizzazione dell’impianto strutturale per seguire i canoni dell’arte neoclassica. Molti elementi vennero spostati o rimossi fino al 1999, quando terminarono i lavori ultimarono di restauro della chiesa e del campanile.

Descrizione

Internamente, la Cattedrale di San Zeno si presenta imponente e richiamante lo stile neoclassico. Suddivisa in tre navate, è ricca di opere d’arte depositate nelle sue bellissime cappelle.

La prima che troviamo è quella che ospita il tabernacolo, conosciuta come Cappella di Santissimo Sacramento di San Donato, dove si trova un grande dipinto del Credi intitolato “Madonna in trono fra i santi Giovanni Battista e Donato”. Al centro invece troviamo l’“Assunzione della Vergine”.

La Cappella di San Rocco ospita una grande urna depositata su un gradino d’argento. L’altare di San Jacopo è contenuto nella Cappella del Crocifisso, invece la Cappella del Giudizio Universale contiene dei frammenti di un affresco dantesco sulla parete laterale ed un grande affresco sul centro.

tabernacolo
Il famoso tabernacolo della chiesa, completamente in argento con numerose raffigurazioni sacre su di esso. Per proteggerlo dai mal intenzionati è stato posto all’interno di una bacheca di vetro.

Come arrivare

Per arrivare a questa chiesa si consiglia di lasciare la macchina in uno dei posteggi vicino alla stazione e procedere a piedi: vi sarà sufficiente una breve passeggiata per raggiungerla.

Dovrete imboccare via XX Settembre e proseguire su via dei Magi e percorrerla per 200 metri circa, proseguire prima su via Carducci e imboccare dopo 120 metri via Cavour. Dopo circa 200 metri entrare in piazza Leone e procedere su via Acqua e poi a destra su via Torre. Dopo 50 metri si gira a sinistra e si arriva su vicolo Sozomeno, la Cattedrale di San Zeno è sulla sinistra.

Orari e prezzi

La cattedrale è aperta al pubblico per le visite dalle 7.30 alle 19.00; per gli orari delle messe, visitare il sito della diocesi. L’entrata alla cattedrale è libera.

Contatti

Telefono: 0573 25095
Indirizzo: Vicolo Sozomeno, 3 – 51100 Pistoia
Sito Web: http://goo.gl/AzFdSP