Akihabara Electric Town è un noto quartiere di Tokyo, conosciuto da tutti semplicemente come Akihabara. In epoca antica questa zona della città era già animata e molto popolata.

In seguito ad un violento incendio che distrusse gran parte degli abitati, fu deciso di non realizzare nuove strutture e di lasciare l’area abbastanza libera, per evitare che eventuali altri incendi potessero intaccare anche il vicino palazzo reale.

Nel periodo della seconda guerra mondiale la zona era conosciuta come “campo delle foglie autunnali” perché erano le uniche cose che si potevano vedere. Dopo la guerra seguì un periodo di sviluppo e oggi Akihabara è conosciuta per il gran numero di negozi di elettronica, videogiochi e anime. Il quartiere è una delle aree di vendita più grandi al mondo in cui acquistare oggetti nuovi o usati.

akihabara-electric-town
Uno dei tantissimi negozietti del quartiere

Anche se i turisti sono portati a visitare soprattutto i negozi più in vista, quelli che vendono oggetti nuovi, a Akihabara esiste una fitta rete di vie interne frequentatissime per chi cerca prodotti usati e oggetti per il fai-da-te, come cavi elettrici, parti di ingranaggi e simili.

Quando sarete ad Akihabara dovrete assolutamente entrare a visitare Yodobashi Akiba, un immenso negozio di elettronica che difficilmente avrete modo di vedere in qualche altra occasione. Anche se non avete intenzione di fare acquisti, potrete comunque provare molti prodotti in vendita. Inoltre, all’interno del megastore ci sono molti ristoranti in cui potrete mangiare dell’ottimo sushi.

Akihabara è il posto giusto se anche voi, come molti abitanti della città, siete degli amanti di anime. Infatti si trovano numerosissimi negozi specializzati in anime, manga, action figure e costumi per il cosplay, cioè veri e propri abiti che ricordano personaggi di fumenti e cartoni animati.

720x503xmaid-akihabara-2.jpg.pagespeed.ic.1Mv81DkzGS
Signorine all’esterno di un maid café

A Akihabara ci sono anche molti locali a tema, detti maid café in cui potrete vedere le cameriere vestite con le particolari divise in stile vittoriano con pizzi e grembiulino. Il primo maid café, il Cure, fu aperto proprio in questo quartiere agli inizi del XXI secolo e da allora la notorietà ed il successo di questi locali è stato in continua ascesa.

La zona è conosciuta anche per i suoi sexy shop ed in particolare per il Pop Life Department M’S, che si trova vicino alla stazione JR. Si tratta di un negozio multipiano dove ciascun floor è dedicato a singole categorie di sexy oggetti.

A Akihabara potrete trovare anche molti negozi che vendono merce Duty Free, ovvero senza le tasse governative, tenete comunque presente che in Giappone le tasse sono molto basse, ammontano circa al 5% del costo della merce.

Prima di lasciare Akihabara ricordate di andare a scattare una foto sotto il famoso ponte verde della linea Yamanote Line. Questa struttura passa sulla strada principale di Akihabara ed è ritenuto il simbolo del quartiere, il posto in cui tutti i turisti si fanno immortalare a ricordo della passeggiata fatta in questo straordinario, pazzo e super tecnologico quartiere di Tokyo.

ochanomizu-547197_1280
Akihabara Electric Town

Infine vi raccontiamo una curiosità: nel 2004 alla biennale di architettura di Venezia  fu installato un modellino del quartiere di Akihabara, con fotografie e ricostruzioni in miniatura. Sugli oggetti riprodotti, proprio come avviene nella realtà, furono posti i prezzi e tutto dava l’idea che la ricostruzione fosse realmente in vendita. Tale iniziativa riscosse un gran successo e una forte curiosità tanto da far esaurire in breve tempo il catalogo della mostra riguardante il padiglione del Giappone.

Come arrivare ad Akihabara

Il modo più semplice è utilizzare la Yamanote Line e scendere alla fermata Akihabara che si trova a sole due fermate da Tokyo.