Vodafone lancia nuovi pacchetti di offerta

La compagnia telefonica Vodafone in questi giorni sta lanciando dei nuovi pacchetti di offerta per la linea fissa di casa. L’azienda vuole venire incontro alle necessità dei propri clienti, visto che ci sono quelli che mantengono sia un sistema di connessione tradizionale in rame che quelli che ad oggi, e sono sempre di più, adoperano la connessione in fibra ottica. Le linee Vodafone riescono a raggiungere velocità fino 2,5 gbps, assicurando così una connessione veloce e senza interruzioni.

In questi ultimi quattro anni, poi, il mercato della telefonia è molto cambiato, anche perchè sono cambiate le stesse esigenze dei clienti. Ormai nelle abitazioni sono molti i dispositivi da collegare alla Rete, che quindi hanno bisogno di velocità sempre crescenti. Per questo diminuiscono ogni anno sempre di più i collegamenti in rame a favore di quelli in fibra ottica.

Le differenze

Bisogna sapere che c’è una grande differenza tra le linee di connessone. Una connessione internet può sfruttare infatti sia la tecnologia FFTC o FTTH. L’acronimo FFTC sta per “Fiber to the cabinet” e funziona nel modo seguente: dalle cabine posizionate in città i cavi in fibra raggiungono gli appositi “armadietti” posizionati lungo le arterie stradali delle città. Qui ci sono vari spot: quando un cliente sottoscrive l’abbonamento viene agganciato appunto allo “spot” presente all’interno della cabinetta che si trova per strada e da qui, tramite il cavo in rame, il cliente riceve la connessione.

Diversa invece la questione per quanto riguarda la connessione FFTH. L’acronimo sta per indicare “Fibert to the home”, praticamente “fibra fino alla casa”. Ed è infatti con questa tecnologia che si riescono ad avere i maggiori vantaggi della fibra, con il cavo in vetro che viene agganciato ad apposite spot presenti immediatamente all’esterno delle abitazioni. Le cose oggi sono cambiate davvero molto.

Basti pensare che nel 2017 tre reti su quattro utilizzavano la tecnologia in rame, mentre a settembre 2021 la quota occupata dal rame è scesa al 29%, mentre una rete su due usa la fibra ottica di tipo FTTC. Il 2021 ha visto un incremento del traffico internet, e si è calcolato che una singola linea in casa consuma circa 7 GB al giorno di connessione. La necessità di avere una linea internet veloce e stabile è data oggi anche dalle nuove esigenze portate dalla pandemia, come ad esempio per utilizzare programmi di lavoro durante lo smart working e la Dad.