Data e durata:
August 201610 giorni
Tipologia di vacanza:
Mare
Alloggio:
Hotel
Persone:
2
Costo a persona:
700€
Mezzi di trasporto:
Aereo, Treno, Metro
Tappa 1

Lisbona (Lisboa), Portogallo

Appena arrivati a Lisbona, ci siamo diretti al Real Parque Hotel utilizzando l’ottima metropolitana, non molto distante dal centro. In seguito abbiamo iniziato a visitare la città, partendo dal famosissimo Parque Eduardo VII, esso si estende per più di 26 ettari a nord della città.

Parque Eduardo VII

Il parco è tenuto in maniera perfetta, circondato da una bellissima passeggiata pedonale riparata da folti alberi, ottimi per proteggere i turisti dal sole. Se si vuole passare un pomeriggio in un luogo verde e silenzioso lontano dal rumoroso traffico cittadino, il Parco Edoardo VII è il posto perfetto. In fondo alla passeggiata pedonale, si trova una delle piazze più grandi di Lisbona, Praça do Marques de Pombal, da qui abbiamo ammirato la statua dalla quale prende il nome la piazza.

In seguito abbiamo percorso la lunghissima Avenida Da Liberdade, molto simile a “Las Ramblas” di Barcellona, quindi ottima per fare una passeggiata ed immergersi nelle attrazioni tipiche del luogo. Una volta giunti nel centro città si può scegliere di scendere ancora verso sud fino a raggungere il mare e il porto; ma se si vuole visitare la città a 360 gradi, consiglio di fare il giro panoramico sul tram storico di Lisbona. La sua durata è di circa 40 minuti e, alla fine del percorso, si può girare per i negozietti nei pressi del capolinea, dove poter acquistare ottimi souvenir.

Prima di concludere il viaggio, abbiamo deciso di percorrere la passeggiata pedonale che costeggia il golfo fino ad arrivare alla famosissima Torre di Belém.

Torre di Belém

Consiglio di preparasi al forte caldo, soprattutto se si sceglie questo percorso nei mesi di agosto, questo perchè non sono presenti molte zone d’ombra lungo il tragitto. 
Da essa si può ammirare il gigantesco cristo a braccia aperte, simile a quello di Rio.

Golfo di Lisbona con – sullo sfondo – il Cristo a braccia aperte

Purtroppo io non sono riuscito a visitare internamente la torre perchè essa chiudeva a metà pomeriggio e non sono arrivato in tempo. In seguito si possono visitare i monumenti in zona, come la cattedrale di Belém, imponente e molto ben curata. Al ritorno, se non si vuole camminare, si può prendere un tram che parte vicino alla chiesa e arriva in pieno centro a Lisbona.

Tappa 2

Sao Pedro do Estoril – Cascais, Lisbona (Lisboa), Portogallo

Dopo aver visitato Lisbona e dintorni, abbiamo deciso di dirigerci verso l’Oceano Atlantico e visitare la zona costiera del Portogallo. Dopo aver lasciato le valigie in un B&B del posto, ci siamo presi un po di meritato riposo sulla spiaggia di Estoril.

Spiaggia di Sao Pedro do Estoril

Purtroppo, a causa dell’acqua fredda e del fondale molto roccioso, abbiamo fatto un bagno poco piacevole, ma la spiaggia era molto confortevole e abbastanza spaziosa per accogliere tutti i turisti presenti. In seguito ci siamo diretti verso la città più vicina ed esotica, Cascais, dove si può ammirare una vista costiera favolosa e degustare i piatti tipici locali lungo la spiaggia.

Cascais è uno dei punti più a Ovest dell’Europa ed è uno dei luoghi maggiormente visitati dai turisti, anche per ammmirare le grandi variazioni tra alta e bassa marea, tipiche dell’Oceano Atlantico. Con la bassa marea è possibile camminare sul fondale roccioso e apprezzare al meglio la fantastica fauna marina come stelle marine, granchi e animali di ogni genere.

Bassa marea di Cascais

Cosiglio vivamente questo luogo se si vuole fare un viaggio di coppia dove poter passare una vacanza tranquilla e rilassante.

Cosa mi è piaciuto

Ho apprezzato molto Lisbona in ogni sua parte, sia per quanto riguarda l’ospitalità, sia per quanto riguarda la bellezza artistica del luogo. Il parco Eduardo VII è un luogo molto tranquillo e ottimo per fare delle belle passeggiate romantiche. L’Avenida de Liberdade è perfetta se si è in cerca di un luogo riparato dal forte caldo estivo e se si vuole acquistare qualche souvenir.

Cosa non mi è piaciuto

Non mi è piaciuto molto l’Oceano Atlantico, sia per quanto riguarda la bassa temperatura dell’acqua, sia per il fondale troppo roccioso per poter fare una bella nuotata tranquilla. Inoltre non ho apprezzato la scarsa pulizia dei mezzi di trasporto locali come la ferrovia portoghese ma anche i pullman di collegamento tra le varie città.

Lorenzo Santini

I consigli di Lorenzo Santini

Preparatevi al forte caldo, se si decide di affrontare questo viaggio nei mesi estivi, con abbigliamento adeguato e bottigliette d’acqua sempre con sé. Cercate di prenotare il volo e l’albergo con un discreto anticipo in modo da trovare sconti e prezzi alla vostra portata. Infine prestate bene attenzione ai possibili borseggiatori nelle stazioni e sui mezzi di trasporto.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si