Il Museo del Carbone, meglio noto come Centro Italiano della Cultura del Carbone CICC, fu realizzato nel 2006 grazie alla cooperazione del comune di Carbonia e del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, al fine di valorizzare il suggestivo sito della Grande Miniera di Serbariu.

La città di Carbonia fu costruita proprio nei pressi delle famose miniere di Serbariu, sostituendo di fatto quello che rimaneva dell’antico comune ottocentesco di Serbariu, che invece oggi viene inglobato nel tessuto urbano situato a sud-est di Carbonia. Serbariu, in fondo può essere considerata come il nucleo originario di Carbonia, nonostante oggi ne costituisca solo un quartiere. La sua denominazione deriva dal sardo S’erba de s’arriu, letteralmente l’erba del Rio, mentre secondo altri studiosi è più probabile che derivi dal serba arrìu che significa salvata dal rio, con riferimento ad un territorio vicino protetto dalle esondazioni del rio Santu Milanu.

Museo-del-Carbone-serbariu-carbonia-iglesias
La lampisteria del Museo del Carbone a Serbariu

Tale sito ha caratterizzato in modo profondo l’economia locale negli anni compresi dal 1937 al 1964, oltre ad essere stato una delle principali risorse energetiche della penisola italiana, grazie al carbone delle sue miniere che ha soddisfatto una buona fetta della richiesta nazionale. Il vecchio complesso in disuso, dunque, è stato recuperato e reso funzionale per la nascita del Museo del Carbone, con percorsi didattici presenti nei vari edifici ristrutturati ed anche nelle originali strutture minerarie.

La visita del Museo del Carbone include anche i locali della lampisteria (dove si può apprezzare un’esposizione legata alla storia del carbone, delle miniere ed anche della città di Carbonia), della sala argani (con il macchinario che veniva utilizzato per la discesa e la risalita delle gabbie per i minatori e per i carichi di carbone) e della galleria sotterranea (dove si potranno capire le tecniche di coltivazione del carbone) .

La visita della lampisteria e degli spazi espositivi in superficie sono in genere disponibili in visita libera, mentre la galleria e la sala argani potranno essere raggiunte solo con una guida, che seguirà un gruppo di venti persone alla volta per un tour della durata di un’ora circa.

Museo-del-Carbone-serbariu-carbonia-iglesias
La sala argani del Museo del Carbone a Serbariu

Orari di apertura

La visita del Museo del carbone è disponibile rispettando il seguente calendario:

  • Dal 21 Giugno al 20 Settembre – Tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 19:00
  • Dal 21 Settembre al 20 Giugno – Dal Martedì alla Domenica dalle ore 10:00 alle 18:00

Si ricorda che la biglietteria chiude un’ora prima dell’orario di chiusura del Museo.

Ticket

Per visitare il Museo del carbone è necessario acquistare un ticket, con il quale si ha accesso alla lampisteria ed alla vista guidata della sala argani e della galleria sotterranea. La versione intera costa 8 euro, mentre il ticket ridotto è pari a 6 euro ed è valido per gli over 65, i ragazzi dai 6 ai 12 anni e per i soci di alcuni enti. L’ingresso è gratuito per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

Per tutte le altre agevolazioni è possibile visitare il sito ufficiale del Museo del Carbone.

Museo-del-Carbone-serbariu-carbonia-iglesias
La Galleria del Museo del Carbone a Serbariu

Contatti

Telefono: 0781 670591

Indirizzo: Grande Miniera di Serbariu – 09013 Carbonia (CI)

Sito Web: http://www.museodelcarbone.it/

Email: info@museodelcarbone.it