Soul, pseudonimo, è un fotografo che ha trascorso 8 anni della sua vita in giro per l’Europa in cerca di nuovi soggetti e nuova ispirazione. Il suo viaggio gli ha permesso di scoprire e documentare, con degli scatti fotografici, due abitazioni nascoste, abbandonate e dimenticate dall’uomo e dal tempo ma ancora parzialmente integre e arredate. Il fotografo non ha rivelato la loro posizione e, per presentare il suo lavoro, le ha rinominate con nomi fittizi.

Chateau Sécession, si trova in un piccolo villaggio in Francia e risale al 1750. La costruzione inizialmente era su un unico piano; in seguito, furono aggiunti due padiglioni laterali e nuovi piani.

Durante la Seconda Guerra Mondiale la zona fu bombardata e la casa venne abbandonata. I successivi proprietari tentarono di restaurarla ma le spese erano talmente eccessive che la casa fu lasciata dopo pochissimi anni. Le stanze sono ancora arredate di mobili ed effetti personali. La luce che trapela dalle aperture delle persiane distrutte dal tempo mostrano i segreti delle stanze.

In una delle pareti è ancora issata, da un lato, la bandiera americana del tempo e, dall’altro, la bandiera dell’Inghilterra. In un angolo è riposto anche un cannone, perfettamente conservato, utilizzato durante una delle guerre. Sui vecchi mobili sono appoggiati alcune vecchie cornici e quadri che ritraggono i proprietari.

Nei lunghi corridoi è possibile ammirare dei tendaggi meravigliosi, giganteschi quadri in murales e tappeti dal tema bucolico.

In un’altra sala, insieme a calcinacci, sedie antiche e costose, giace impolverato anche un biliardino.