Limone sul Garda è una delle località più conosciute tra quelle che affacciano sul Lago di Garda, a causa dei suoi meravigliosi scorci e delle strutture turistiche che, a dispetto delle ridotte dimensioni del paese, sono decisamente adatte a passare una piacevole vacanza con la famiglia o con i propri amici.

Il paese è situato nella sponda bresciana del Lago di Garda, in Lombardia, e presenta l’aspetto di un borgo antico, ma tra i meglio conservati di tutta la regione. Fino agli anni ’30, Limone sul Garda non era considerata meta turistica, anche e soprattutto a causa del fatto che il paese era mal collegato con le zone circostanti: fino ad allora, non c’era alcun collegamento da Sud, tanto per fare un esempio.

Come è facile intuire dal nome, Limone sul Garda presenta una caratteristica tipica anche delle zone circostanti: le sue limonaie, seconde per pregio solo a quelle della Costiera Amalfitana. Non a caso, forse il modo più suggestivo per raggiungere Limone sul Garda è sicuramente quello di prendere un battello, per godersi contemporaneamente il panorama e i prodotti tipici di questo meraviglioso borgo.

Le limonaie di Limone sul Garda, il prodotto tipico del paese sulla sponda bresciana del Garda
Le limonaie di Limone sul Garda, il prodotto tipico del paese sulla sponda bresciana del Garda

Le limonaie ed altri punti di interesse di Limone sul Garda

Nonostante, come detto in precedenza, già il nome ‘Limone sul Garda’ faccia intuire quale sia il prodotto tipico del posto, in realtà sembra che l’etimologia del nome sia da ricercare nel latino ‘limen’, che letteralmente significa confine, e che solo per una coincidenza l’esito in italiano corrisponda al prodotto tipico!

Limone sul Garda, peraltro, fonda parte del suo turismo proprio sulla bellezza delle sue limonaie, che si trovano nel punto più settentrionale in cui vi siano coltivazioni di agrumi. Immancabile, infatti, in un vostro itinerario nel paese sul Lago di Garda, è la visita alle famose limonaie, che altro non sono che delle ben curate serre in legno e in pietra che hanno la funzione di proteggere gli alberi di limoni dai freddissimi venti invernali.

Un consiglio su quale di queste limonaie visitare? Cominciate dalla Limonaia del Castel, una delle più conosciute e rinomate. In precedenza, infatti, questa limonaia era decisamente il punto di riferimento economico per tutta la sponda bresciana del Lago di Garda (che si distingueva da quella veronese proprio per la presenza di questi agrumi) arrivando, specialmente durante il Settecento, ad esportare limoni in tutto il Nord Europa!

Se invece siete amanti dell’architettura, Limone sul Garda ha proprio quello che vi serve, con la sua affascinante Chiesa di San Rocco a Limone. Non è la chiesa principale del paese, né per dimensioni né per importanza storica. Ma ve la consigliamo per un semplice motivo: in quanto turisti, arrivando fino alla sua terrazza, potrete ammirare forse il più bel panorama di tutto il Lago di Garda!

Arrivarci, specialmente dal punto di attracco del battello, è molto facile: basta seguire le indicazioni. La strada è molto ripida, ma arriverete in pochi minuti e, se amate fare le fotografie, benedirete il fatto di aver fatto un pizzico di fatica in più per arrivarci!

La Chiesa di San Rocco a Limone: non la chiesa più conosciuta di Limone sul Garda, ma di certo il punto più panoramico del paese
La Chiesa di San Rocco a Limone: non la chiesa più conosciuta di Limone sul Garda, ma di certo il punto più panoramico del paese

Oltre alla presenza delle limonaie e, ovviamente, del Lago di Garda, un’altra caratteristica fondamentale del piccolo paesino del bresciano sono senza dubbio i suoi meravigliosi vicoli. Dimenticate le zone veramente turistiche, o almeno passateci solo quando avete voglia di assaggiare i prodotti tipici del paese o quando volete gustare un bel gelato, ma poi inerpicatevi per quella che, tutto sommato, è la vera Limone sul Garda: il suo centro storico.

Vi perderete in questo labirinto di vicoletti, scale, porticati e caratteristici portoncini, che contribuiscono a rendere Limone sul Garda uno dei borghi più apprezzati dell’intera Lombardia. Durante il vostro cammino, inoltre, incontrerete numerose piante e fiori cresciuti in maniera spontanea (ginestre, soprattutto, ma anche aloe e diverse tipologie di piante grasse), che sembrano davvero integrarsi a meraviglia con il centro storico di Limone sul Garda, e che renderanno ancora più piacevole la vostra passeggiata per questi vicoli.

Ricordate, comunque, che se preferite il turismo ‘tradizionale’, Limone sul Garda presenta un caratteristico porticciolo, un magnifico lungolago, e un gran numero di ristoranti e negozietti tipici pensati apposta per noi turisti.

Inoltre, se decidete di visitare Limone sul Garda tra la fine di luglio e gli inizi di agosto, potreste anche capitare durante la principale manifestazione del paese, la Serata “Suoni e Sapori antichi nell’oliveto”, un suggestivo percorso enogastronomico nell’oliveto di Limone sul Garda con musica, degustazione vini e prodotti tipici del paese, all’interno del quale potrete conoscere i piatti della cucina gardesana accompagnati da musica jazz, folk o classica. Insomma: un evento da non perdere!

Uno scorcio dei vicoli di Limone sul Garda, tra i più suggestivi nei paesi attorno al lago
Uno scorcio dei vicoli di Limone sul Garda, tra i più suggestivi nei paesi attorno al lago

Clima e meteo di Limone sul Garda

Proprio grazie alla presenza del lago, il clima di Limone sul Garda (e di tutti i paesi che si trovano sul Lago di Garda) è semi-continentale, se non addirittura sub-mediterraneo nelle zone più riparate, motivo per il quale sono presenti coltivazioni di limoni, olivi e viti.

Nonostante ciò, però, queste zone presentano degli inverni abbastanza freddi, mentre le estati sono decisamente calde e piacevoli, anche se non sono infrequenti degli improvvisi e anche violenti temporali, che possono portare con sé anche grandine e colpi di vento; questo è dovuto al fenomeno dovuto alla geomorfologia di Limone sul Garda, i contrasti termici, che sono ben presenti soprattutto in estate.

Le temperature, generalmente, sono molto simili a quelle della pianura padana, sia per l’estate che per l’inverno; il soleggiamento, invece, è leggermente migliore per i paesi sul Lago di Garda, ma anche le precipitazioni, soprattutto quelle estive, sono maggiori rispetto alle zone circostanti.

Detto ciò, i periodi migliori per andare a visitare Limone sul Garda sono soprattutto quelli che vanno dalla primavera all’inizio dell’estate, oppure anche a settembre, sempre tenendo ben presente che non sarà impossibile incappare in qualche precipitazione improvvisa!