Oporto è una città incantevole e pittoresca del nord del Portogallo, sita lungo il fiume Duoro che le conferisce un fascino indiscusso. Conosciuta altresì come Porto, è la città più industrializzata della regione nord del Portogallo infatti, è stata battezzata, capitale del nord; il nome del paese ed il celebre e rinomato vino, il Porto, derivano dal nome dell’omonima città.

Oporto vanta una popolazione di circa 360.000 abitanti ed è la seconda città portoghese più popolosa. Oporto è puntellata di case dai colori suggestivi e di forte impatto che, sul fra del tramonto grazie al riverbero della luce sul fiume, la fanno assomigliare ad una cittadina fiabesca.

Ambiziosi palazzi neo classici, chiese fastose e barocche ed edifici di monumentale bellezza, sfilano lungo le sue caratteristiche vie, come l’Avenida dos Aliados, un vasto e suggestivo viale ottocentesco costellato da numerosi e charmosi Cafè, ristorantini e negozi tipici che vendono squisite prelibatezze locali. Verso Est della città prende vita il Mercado do Bolao su uno dei quartieri commerciali della città: questo mercato incarna uno dei maggiori punti di richiamo e di contatto per il commercio di Oporto.

Cenni storici

Oporto racconta la sua storia a partire dall’epoca romana ed al V secolo, prima che venisse fondato il Portogallo, Oporto era stata battezzata con l’appellativo di Portus Cale e fu protagonista del sodalizio tra Giovanni I e Filippa di Lancaster, evento finalizzato a suggellare l’alleanza decisa ed icastica tra Portogallo ed Inghilterra.

Dopo che gli arabi sconfissero Re Roderico, gli arcivescovi di Porto si rifugiarono in un’isola chiamata Iha. Gli abitanti di Oporto vengono chiamati Tripeiros, in virtù di una leggenda secondo cui i cittadini di Oporto fornissero i marinai di carne ma tenessero per loro le trippe.

Il simbolo più importante della città di Oporto si deve all’architetto italiano Nicola Nasoni, il quale, nel 1754, progettò e costruì la Torre dos Clerigos. Fu a cavallo del XVIII e del XX secolo che Oporto conobbe il più importante momento di sviluppo industriale documentato anche dalla costruzione di due ponti emblematici della città: il Dom Luis I ed il Maria Pia.

guida-di-oporto-1
Porto, incantevole città del nord del Portogallo

Soggiornare a Oporto

Oporto offre ai suoi turisti e visitatori diverse e variegate tipologie di alloggio al fine di incontrare il gusto e le esigenze di tutti. C’è solo l’imbarazzo della scelta nel ventaglio di sistemazioni che Oporto propone ed abbracciano varie categorie da quelle di lusso a quelle più contenute e meno pretenziose.

Gli Hotel disseminati nel centro storico della città sono molteplici e spaziano dalle 5, alle 4 ed alle 3 stelle. Non solo alberghi ‘stellati’ ma anche deliziosi e pittoreschi B&B in cui lasciarsi coccolare da un ‘atmosfera intima e discreta.

Meritano di essere citati il Crowne Plaza Hotel Porto, l’HF Fènix ed il Clip Hotel Gaia Oporto: per tutte le descrizioni e le relative informazioni di contatto, potrete consultare la guida Soggiornare a Porto.

guida-di-oporto-hf-fenix-hotel
Una delle camere dell’HF Fènix Hotel di Oporto, 4 stelle

Cosa vedere

Oporto è un vero e proprio gioiello portoghese da cui lasciarsi catturare ed irretire. Le magiche atmosfere che la avvolgono, respirabili nelle viette anguste e pittoresche del suo centro storico (patrimonio dell’Unesco), rendono il soggiorno in questa città davvero unico e sorprendente. Velata da una lieve e dolcissima melanconia, Oporto offre agli sguardi dei curiosi turisti, perle archittetoniche, storiche e artistiche di raro incanto. Tra le plurime ricchezze suggestive di Oporto, si possono rubricare la Chiesa di San Francesco, la Libreria di Lello e Irmao, il Palacio da Bolsa e la Cattedrale.

La Chiesa di san Francesco di Oporto è stata dichiarata Monumento Nazionale portoghese data la sua maestosa bellezza. Si tratta di una chiesa in stile gotico esternamente e barocco internamente con le pareti puntellate di “Retablos” (pale d’altare). Il contrasto fascinoso che veste la chiesa di San Francesco la rende ancora più suggestiva.

La libreria Lello e Irmao è la seconda libreria più antica di Oporto ed è annoverata tra le 20 librerie più belle del mondo. Sita all’interno di un edificio maestoso, la libreria presenta una sinuosa scala in legno e un arredamento in stile neo gotico e barocco. Un luogo sospeso nel tempo in cui respirare la magia dei fedeli libri e l’atmosfera avvolgente e calda che la caratterizza.

Il Palacio da Bolsa è un edificio grandioso risalente al XIX secolo in stile neoclassico, ubicato nel cuore del centro storico di Oporto. Le splendide decorazioni dell’interno sono figlie delle abili mani di svariati artisti mentre la realizzazione del progetto del Palacio da Bolsa è dell’architetto Joaquim da Costa Lima Junior. Al suo interno si possono ammirare diverse sale di grande bellezza.

La Cattedrale di Oporto è la maggiore chiesa cattolica della città edificata intorno al 1110 e terminata verso il XVII secolo appartiene al periodo romanico-barocco. La facciata della Cattedrale ed il chiostro sono tempestate di azulejos bianchi e azzurri di rara bellezza e suggestione.

guida-di-oporto-libreia-lello-e-irmao
La scale della Libreria Lello e Irmao di Oporto, splendida e monumentale

Cosa mangiare a Oporto

Una delle maggiori ricchezze di Oporto risiede nella sua tradizione culinaria, foriera di ricette gustose e saporite. Per quel che concerne la gastronomia di Oporto, infatti, è difficile rimanere delusi.

Trovandosi vicina al mare questa poetica e suggestiva città, ha nominato sovrano della cucina il pesce, in particolare modo il baccalà, preparato in modi diversi e gustosissimi; anche la carne soprattutto il maiale, è presente nelle ricette della cucina di Oporto, in particolare modo il Jamon (prosciutto).

Gli amanti del Dio Bacco non potranno non assaggiare il famoso e rinomato Porto, vino nato nel corso del XVII secolo, dolce e dalla gradazione elevata.

Ad Oporto i ristoranti in cui gustare una cena casereccia e tradizionale sono numerosissimi e ogni ristorante è pervaso da un’atmosfera particolarmente suggestiva ed accogliente, in perfetto stile portoghese. Tra i molteplici ristoranti di Oporto si annoverano: O Paparico, Ode Porto Wine House ed il Monchique Bar Restaurante.

Per approfondire l’argomento, potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Porto.

guida-di-oporto-acorda-de-mariscos
Acorda de mariscos, tipico piatto portoghese

Cosa fare a Porto di sera

Oporto non è solo una città dal grande e suggestivo patrimonio artistico ed architettonico, dalla grandiosa ricchezza gastronomica ma è anche una città caratterizzata da una movida notturna tra le più vivaci e vulcaniche del Portogallo.

Annoiarsi in questa splendida città portoghese è impossibile. Il ventaglio di opportunità di divertimento offerto da Oporto è davvero ampio e variegato. Tra i diversi bar, club e discoteche di Oporto, quelle maggiormente frequentate e celebri sono: Tendinha dos Clerigos, Plano B e Industria.

Ulteriori informazioni ed approfondimenti sono disponibile nella guida Cosa fare a Porto di sera.

guida-di-oporto-discoteca-industria
La discoteca Industria di Oporto, una delle più famose della città