Il Giardino Ibleo a Ragusa è sito a 383 metri di altitudine e si snoda nella parte bassa di Ibla. A Ragusa sono esattamente quattro i giardini più importanti e storici; tra questi, il Giardino Ibleo è il più antico. La Villa di Ragusa Ibla venne edificata nel 1858 su volontà di nobili ragusani e parte del popolo stesso il quale decise di partecipare all’iniziativa di costruzione offrendo il proprio contributo.

Cenni storici

Il Giardino Ibleo della città di Ragusa è molto interessante e curioso in quanto ospita un “tesoro botanico” assai prezioso e di valore scientifico non indifferente; ma non è solo la botanica ad albergare in questo antico giardino ragusano bensì in esso si trovano grandiose chiese, un museo e perfino macerie e resti di mura risalenti agli anni che precedettero il violento terremoto avvenuto nel 1693.

Per quanto concerne la storia del Giardino Ibleo, sono esigue le documentazioni di cui si è in possesso e molte delle nozioni ed informazioni concernenti il giardino sono figlie di dichiarazioni dei cittadini.

giardino-ibleo-ragusa
Il Giardino Ibleo costeggiato da palme imponenti ed esotiche

L’area della Villa di Ragusa fino ai primi dell’800 era un mero recinto non costruito del quale si può vedere quel che resta nei pilastri della Chiesa di San Giorgio (la più bella e monumentale chiesa ragusana) la quale venne interamente distrutta dal sisma del 1693, il Convento dei Cappuccini ed il Convento di San Domenico.

In origine il Giardino Ibleo, il cui primo impianto risale al 1858, non presentava chiusura alcuna; nel 1190 fu deliberata la recinzione della quale si occupò il geometra G.Pinelli. Una strada carrabile venne sostituita dal Viale delle Palme, il viale principale, e l’ingresso della Villa che originariamente si trovava verso Viale delle Colonnine, venne ubicato nella posizione attuale.

Il Giardino Ibleo fu protagonista di lavori di ampliamento verso nord che comportarono la fagocitazione di alcuni terreni dei due conventi summenzionati. Negli anni ’30 venne realizzato il “Boschetto della Rimembranza” in onore dei Caduti della Prima Guerra Mondiale.

ragusa-villa-giardino-ibleo
La Villa sita nel Giardino Ibleo, polmone verde di Ragusa Ibla

Descrizione

Il Giardino Ibleo ha una forma regolare e si estende su una superficie che raggiunge i 15.800 mq con un perimetro di 600 metri. A livello climatico, il Giardino Ibleo è caratterizzato da precipitazioni frequenti ed una densa umidità con temperature medie annue intorno ai 17 gradi.

Il Giardino Ibleo con i suoi esemplari appartenenti alla flora mediterranea, le sue siepi che corteggiano le aiuole presenti al suo interno, le sue immense e maestose palme, regala atmosfere vagamente esotiche ed ancora oggi è simbolo di ritrovo e socializzazione per i cittadini ragusani che desiderano mantenerne integra la bellezza.

Informazioni utili

Il Giardino Ibleo è aperto al pubblico fino alle ore 24:00, nei giorni feriali; sabato e domenica resta aperto fino all’1:00.