Data e durata:
July 201730 giorni
Tipologia di vacanza:
Arte e Cultura
Alloggio:
Appartamento
Persone:
10
Costo a persona:
2000€
Mezzi di trasporto:
Aereo, Pullman, Metro
Tappa 1

Il centro città storico

All’inizio del nostro viaggio la prima tappa che abbiamo visitato è stato il centro città, ovvero la parte antica e pregna di storia. In particolare abbiamo percorso la Royal Mile che è considerato il cuore della città vecchia di Edimburgo. Questa è una strada che unisce dei punti storici importantissimi sia per i turisti ma soprattutto per i locali, parte dal Castellodi Edimburgo e va fino al Palazzo di Holyroodhouse, nella parte inferiore della città.

Tipico bus di Edimburgo

La Royal Mile è una strada molto lunga, con vari monumenti storici e contemporanei, musei e attrazioni. Il centro della città Scozzese presenta fin da subito un’architettura medievale, le strade con i sanpietrini gli edifici storici sono sbalorditivi, si respira proprio il medioevo perchè moltissimi edifici sono stati mantenuti tali e quali al passato.

Una vista dal centro

Essendo il luogo più turistico della città abbiamo incontrato molti artisti di strada e anche i suonatori di cornamusa, il che rende tutto più caratteristico. Non mancano di sicuro i negozi di souvenir e i ristoranti che propongono sia cucina etnica contemporanea ma anche tradizionale. Vi consiglio di uscire dalla strada principale ed esplorare anche i piccoli vicoli paralleli per scoprire bellezze nascoste agli occhi non esperti.

Tappa 2

Il giardino botanico reale

Successivamente visto il bel tempo che non è solito a Edimburgo abbiamo colto l’attimo e siamo andati a visitare il Royal Botanic Garden, il giardino botanico della famiglia reale.

Una foto all’interno del giardino

Visto che si trova nella città nuova, ci siamo spostati in bus, uno di quelli tipici a due piani e di colore rosso, che in poco tempo ci ha postati a destinazione.

Abbiamo deciso di visitare questo posto perchè è conosciuto per essere uno dei giardini botanici più belli al mondo, con un’immensa varietà di piante e fiori.

Molte varietà di fiori

È un ottimo modo per rilassarsi, è un posto tranquillo, ti puoi distendere sui prati e leggere un libro. Vi consiglio di andare lì quando c’è bel tempo e soprattutto nelle ore del pomeriggio perchè essendo di 28 ettari ci vogliono ore per visitarlo tutto.

Piccole strutture utilizzate per il giardinaggio

Vi ricordo che a parte il suo valore naturalistico e di biodiversità c’è da sottolineare il fatto che l’ingresso è gratuito, perciò questo può essere considerato a tutti gli effetti come uno dei parchi pubblici.

Tappa 3

Il castello di Edimburgo

Il girono successivo abbiamo visitato uno dei posti più storici e conosciuti in tutto il mondo, il castello di Edimburgo. È stato costruito nel 12° secolo e considerato uno dei castelli più imponenti della Scozia che domina la città dall’alto visto che è stato costruito in una posizione sopraelevata su di una roccia vulcanica, quindi ci sono varie salite e scalini da dover fare (faccio notare che pur essendoci questi dislivelli è attrezzato per la visita anche da parte di persone in carrozzina).

Una visione panoramica

Oltre alla parte esterna, dove ci sono statue e giardini abbiamo visitato anche l’interno del castello, qui sono esposti molti oggetti, tra cui alcuni famosi gioielli della corona, una piccola chiesetta e il museo della guerra dove non mancano armature e armi antiche.

Un cannone storico

Vi consiglio di aquistare i biglietti salta fila in anticipo così non dovete passareore e ore in coda perdendo del tempo prezioso che potreste utilizzare per visitare qualcos’altro.

Una visione panoramica

Cosa mi è piaciuto

Di questo viaggio sono rimasto molto soddisfatto dell’importanza che danno alla loro storia conservando e ristrutturando i monumenti. Mi è piaciuto anche il fatto che la maggior parte dei siti culturali è a ingresso gratuito. Mi ha colpito anche l’ottima organizzazione cittadina penso ad esempio al trasporto su ruota o rotaia, sempre in orario.

Cosa non mi è piaciuto

L’unico lato negativo è la periferia della città. Come in ogni luogo la parte più distante dal centro spesso è ricca di degrado e situazioni sconvenienti per cui sarebbe meglio evitare queste zone soprattutto di notte e se si è da soli. Per il resto devo dire che nelle altre zone ci si ente al sicuro grazie alle forze di polizia che pattugliano anche a piedi le strade.

Lucs Goders

I consigli di Lucs Goders

Il mio consiglio finale è quello di visitare questa meravigliosa città d’estate. Ricordo che ci troviamo piuttosto al nord e vi garantisco che anche d’estate fa fresco. Io sono stato a luglio e la temperatura percepita era come quella autunnale. Inoltre, per i più avventurosi vi consiglio di fare il bagno nel Mare del Nord, estremamente freddo ma piacevole.

Voto al viaggio
Lo consiglierei? Si