L’antico e isolato monastero di Ki, in Tibet, è arroccato a circa 4000 metri di altezza su una montagna rocciosa nella valle dello Spiti, valle desertica contornata da splendide vette. Dal monastero, che risale al X secolo ed è il più antico della Spiti Valley, è possibile guardare le abitazioni dei monaci. Tutt’oggi è il tempio buddista più grande della regione e uno dei più alti al mondo.

Anche il Santuario di Las Lajas è un luogo di culto e pellegrinaggio che si trova nel canyon formato dal fiume Guaitara, nel sud della Colombia. Il santuario, dedicato alla Vergine del Rosario, prende il nome da un dipinto, a Lei dedicato, realizzato su una lastra di pietra, la “lajas”. È una chiesa neogotica, che risale ai primi del XX secolo, in pietra grigia e bianca e mosaici in vetro che illuminano il suo interno. È formata da 3 navate costruite su un ponte a due archi, lungo 20 metri e alto 50 metri, che la sostiene e la collega all’altro lato del canyon.

Nido di Rondine, in Crimea, è un castello in stile neogotico che risale ai primi del Novecento ad opera dell’architetto russo Leonid Sherwood. Costruito su una scogliera a strapiombo sul mare, a 40 metri di altezza, il castello è uno dei monumenti più visitati della Crimea ed è il simbolo della costa meridionale della penisola. L’edificio è di piccole dimensioni ed è circondato da un balcone panoramico che regala una magnifica vista sul mare e sulla costa di Jalta.