Quando si organizza un viaggio è importante prestare attenzione ai tanti aspetti dei paesi che intendiamo visitare. Ci sono, infatti, nazioni in cui la criminalità o l’organizzazione interna, lo stato sanitario e le cure mediche disponibili sono particolarmente carenti. Di conseguenza, quindi, è bene informarsi per tempo prima di scegliere la meta del nostro viaggio ed organizzare il tutto.

In particolare dal punto di vista degli ospedali e delle cure mediche i paesi che stanno in fondo alla classifica sono quelli contrassegnati dal colore rosso. In questi paesi, secondo l’International Sos and Control Risks, infatti, le cure mediche disponibili e le strutture ospedaliere sarebbero insufficienti.

I paesi contraddistinti dal colore arancione, invece, sono quelli in cui il rischio di contrarre malattie è alto ma i servizi che vengono forniti sono abbastanza accettabili, soprattutto per quanto riguarda quelli più essenziali basilari. L’accesso alle prescrizioni mediche, però, è limitato e quindi recandosi in una di queste zone la sopravvivenza in caso di gravi infezioni può essere abbastanza bassa.

I paesi contraddistinti dal colore giallo, invece, sono quei paesi in cui il rischio per la salute viene considerato medio. Gli standard all’interno di questi paesi sono abbastanza adeguati ma è sempre possibile poter contrarre infezioni o malattie per via di contaminazioni del cibo o dell’acqua.

I paesi contraddistinti dal colore verde, invece, sono quelli più sicuri dal punto di vista medico. I problemi di salute in queste zone sono abbastanza limitati. In marrone, invece, vengono evidenziati quei paesi in cui a seconda delle zone interne possono variare gli standard delle cure mediche. Ci sono, quindi, città ben attrezzate ed altre, invece, in cui la situazione è decisamente diversa.

Un altro aspetto fondamentale da considerare quando si organizza un viaggio o si sceglie una meta turistica è sicuramente la sicurezza. Anche in questo caso una mappa ci aiuta a capire bene le zone più ad alto rischio.

Contraddistinte dal colore rosso sono quelle zone in cui la sicurezza è particolarmente a rischio. Si tratta di paesi dove spesso scoppiano delle rivolte, guerriglie e dove anche i turisti sono spesso oggetto di attacchi e di episodi di criminalità.

I paesi, invece, dove il rischio è minore sono contraddistinti dal colore giallo. I paesi in verde, invece, sono quelli considerati più sicuri e sostanzialmente, da quanto si evince da questa mappa, meritano la definizione di paesi più sicuri soltanto il Nord Europa e l’Islanda.