L’entroterra non è da meno.La varietà di serpenti in Australia è considerevole ma soprattutto pericolosi e mortali; per questo gli ospedali sono muniti di differenti antidoti in caso di necessità.

Piccoli o di grandi dimensioni, in genere, i serpenti, non attaccano l’uomo ma se si sentono in pericolo, reagiscono. È facile incontrarne uno per strada intento a divorare la preda, vederne uno sbucare dalla tazza del wc, dal cortile di casa, dalle siepi o in mezzo alla campagna. Tra i questi troviamo anche il Taipan, lo Pseudonaja, il serpente tigre e il serpente bruno.

Il viaggio in Australia alla scoperta degli animali dalle “taglie forti” non si conclude con meduse e serpenti. Se questi, infatti, non vi hanno ancora impressionato sufficientemente, dovete sapere che in Australia potreste anche incontrare lombrichi giganti.

Il Megascolides australis, per esempio, è un lombrico che vive nel sud-est dell’Australia nel Gippsland. Può raggiungere la lunghezza di 90 cm per allungarsi fino a 2 metri; ne esistono specie che superano anche i 4 metri e pesano anche 200 grammi.

Anche il cielo australiano può stupire con “effetti speciali”. Il clima australiano è vario, sebbene la maggior parte del territorio sia desertico e arido. Mentre nel sud-est e sud-ovest è caratterizzato dal clima temperato, nella parte settentrionale regna il clima tropicale.

Le tempeste tropicali australiane, dovute ai monsoni, sono spettacolari e scenografiche oltre che pericolose. Nuvole minacciose che assomigliano ad onde altissime si spingono dal mare verso la terra portando pioggia in queste aree che, nel resto dell’anno, sono aride.