L’area archeologica di Tharros, che si trova nella parte meridionale della penisola del Sinis, mostra quel che resta dell’omonima città fondata alla fine dell’VIII secolo a.C. dalle popolazioni fenicie, che si insediarono in un territorio già abitato durante il periodo nuragico.

La città sorge su tre colline e su una di queste, su quella più settentrionale nota come Murru Mannu, si può visitare un villaggio risalente al periodo nuragico. Qualche traccia nuragica la si può anche trovare sulla collina di San Giovanni. I resti rinvenuti al di sotto della torre di San Giovanni, realizzata dagli Spagnoli nel XVI secolo, sono da ricondursi ad un nuraghe che svolgeva una funzione di controllo dell’altura. Anche sul Capo San Marco è possibile scorgere un nuraghe dalle dimensioni contenute, che conferma ancora una volta l’importanza strategica di quest’area.

area-archeologica-di-Tharros
Uno scorcio dell’area di Tharros

L’intero patrimonio dell’area archeologica di Tharros non è attribuibile allo stesso periodo ma vi si possono trovare numerosi esempi di età punica come il tempio delle semicolonne doriche, di età repubblicana come le fortificazioni di Murru Mannu, di età imperiale come l’acquedotto, mentre al periodo altomedievale si fanno risalire alcune strutture romane, terme, edifici basilicali e sepolture.

Servizi

Fra le altre cose, l’area archeologica di Tharros è attrezzata con un comodo punto di ristoro, che vi accoglierà in una struttura in legno nei pressi della spiaggia di San Giovanni di Sinis, all’interno del quale potrete gustare alcune specialità della cucina cabrarese.

Inoltre, per rendere più suggestiva la visita dell’area, potrete salire a bordo del trenino di Tharros, con partenza da Pratza ‘e Sa Festa e con un tragitto che dura circa 45 minuti, durante il quale sarà possibile vedere i luoghi più belli dell’intero parco di Tharros che di San Giovanni di Sinis: l’acquedotto romano, l’area urbana vera e propria di Tharros, l’antica città di origini fenicie, la Torre di San Giovanni e per finire le vestigia della necropoli di Tharros.

area-archeologica-di-Tharros
Un particolare di Tharros

Orari di visita e ticket

La visita dell’area archeologica di Tharros è disponibile tutti i giorni con orario continuato dalle ore 9:00 alle 20:00 durante il periodo estivo e dalle ore 9:00 alle 17:00 durante la stagione invernale.

Per l’accesso all’area archeologica di Tharros è previsto l’acquisto di un ticket che è pari a 5 euro per gli adulti, con il quale si può visitare anche il Museo Civico Archeologico “Giovanni Marongiu”. Per la sola visita del Museo sarà invece necessario acquistare un biglietto di 3 euro. Fra le altre cose, potrete visitare anche la Torre Spagnola di San Giovanni con un ticket aggiuntivo di 3 euro.

Sono previste, infine, agevolazioni e combinazioni speciali per le scolaresche e per i bambini di età compresa fra i 6 ed i 15 anni, oltre che per i gruppi di almeno 20 persone. L’ingresso dei bambini di età inferiore ai 6 anni è gratuito. Sono disponibili visite guidate in lingue straniere e numerosi itinerari di interesse naturalistico ed archeologico ideali per chi vuole scoprire a fondo i segreti dell’area archeologica di Tharros.

area-archeologica-di-Tharros
Vista panoramica dell’area archeologica

Contatti

Telefono: 0783 370019

Indirizzo: Località San Giovanni di Sinis – S.P. n-6 Cabras – Oristano

Sito Web: www.penisoladelsinis.it

Email: info@penisoladelsinis.it