Il Parco Urbano di Santo Spirito è il polmone verde della città, il luogo nella zona sud dove tutti, grandi e piccini, possono passare un tranquillo pomeriggio immersi nella natura, magari svolgendo una delle tante attività ad essa connessa.

Il parco è stato inaugurato il 23 luglio 2010, e copre una superficie di oltre 120.000 metri quadri, disseminati lungo il percorso del torrente Fenestrelle, riuscendo a valorizzare una zona, quella a sud della città, ancora troppo poco utilizzata, considerando soprattutto le sue bellezze paesaggistiche.

Descrizione

Nel parco, ovviamente, è il verde a farla da padrone, ma non mancano strutture pensate per attività di ogni genere: numerose piste ciclabili, una pista da jogging per le corse all’aria aperta, un anfiteatro all’aperto per eventi culturali e di svago, un ampio spazio giochi per i bambini, campi da tennis, da calcetto, da rugby, da basket, da volley e da bocce, oltre ad un edificio adibito ai servizi. L’idea di allestire un maneggio e di collocare vari punti ristoro, in cui degustare le specialità irpine, ad oggi sono rimasti dei progetti non ancora attuati.

rugby-parco-santo-spirito-avellino
Il campo da rugby del Parco Urbano di Santo Spirito

Purtroppo, sin dall’inizio il parco è stato oggetto di numerosi atti di vandalismo che, uniti all’incuria per responsabilità ascrivibili sia alle autorità che alla stessa comunità, nei primi due anni di vita hanno portato al degrado dell’area verde, fino a portarne la totale chiusura, un paio di anni dopo.

Fortunatamente, però, il Comune – che ha investito oltre 4 milioni di euro nel progetto – ha insistito nell’idea di regalare uno spazio verde polifunzionale alla comunità, ed ha cominciato i lavori di ristrutturazione che hanno portato, il 18 maggio 2013, ad una nuova apertura del Parco Urbano di Santo Spirito, con la contemporanea intitolazione al defunto Antonio Manganelli, Capo della Polizia morto 2 mesi prima per un tumore ai polmoni, nato ad Avellino e che con la città irpina aveva un profondo legame.

Il nuovo corso del Parco Urbano di Santo Spirito, è fortunatamente iniziato col piede giusto, anche se non sono del tutto estirpati i deprecabili atti di vandalismo al suo interno. In attesa che torni a funzionare a pieno regime, il nostro consiglio è comunque quello di visitare questa meravigliosa area verde che rappresenta di gran lunga il parco più grande e meglio fornito del capoluogo irpino.

bicicletta-parco-santo-spirito-avellino
Un giro in bici sulla pista ciclabile del parco

Come arrivare

In auto

Dalla stazione, proseguite per Via Francesco Tedesco per circa 800 metri, poi girate a sinistra in Via Fratelli Troncone e, dopo circa 400 metri, a destra sulla SP24; proseguite per poco più di 2 chilometri, per poi girare a sinistra all’incrocio con la SP64, e continuate su questa strada per poco meno di 2 chilometri, dopo i quali girerete a destra su Aiello del Sabato; dopo 1 chilometro, girate a destra proseguendo su questa via, e, dopo circa 100 metri, svoltate leggermente a destra imboccando Via Molino Santo Spirito, dove troverete il Parco Urbano di Santo Spirito.

In bus

Per arrivare al Parco Urbano di Santo Spirito, prendete i bus della AIR diretti verso Aiello del Sabato, che partono da Piazza Kennedy con cadenza oraria e impiegano circa mezz’ora per portarvi a destinazione.

Contatti e info utili

Indirizzo: Via Molino Santo Spirito – 83100 Avellino
Orari di apertura: sempre aperto