Le origini del Palazzo Comunale di Cremona risalgono al 1206, anche se l’edificio ha subito ulteriori ampliamenti nel 1245. La struttura, che fu nota anche come Palazzo dei Ghibellini, si presentava con le caratteristiche tipiche del broletto diffuso in tutta la Lombardia.

Tali peculiarità rimasero pressoché inalterate fino al XV secolo, quando iniziarono alcuni lavori che ne modificarono l’aspetto esterno, abolendo le trifore duecentesche a favore di finestre dalla forma rettangolare. Fu inoltre aggiunto l’arengario di marmo al pilastro centrale del prospetto.

Palazzo-Comunale-Cremona
La facciata principale del Palazzo Comunale

Cenni storici e descrizione

L’interno era caratterizzato dalla presenza di una grande sala in cui avvenivano le riunioni del popolo del Comune ma in seguito si preferì suddividere tale area in vari ambienti, ricavando anche spazio per la realizzazione di una cappella, oggi nota con il nome di Sala dei Violini nella quale sono custoditi vari esemplari di violini realizzati dalla della liuteria cremonese, oltre alla Sala del Consiglio dei Decurioni (Sala della Consulta) ed il Salone dei quadri, attualmente sede del Consiglio Comunale. Sono molto belle anche la Sala della Giunta, con il suo camino, la Sala Rosa e la Saletta Azzurra.

Ritornando alla facciata, questa subì una profonda rivisitazione nel 1838 ad opera dell’architetto Luigi Voghera, il quale fece aggiungere lesene e decorazioni alle aperture finestrate ed una fascia di marmo bianco con vari mensoloni, facendo risaltare chiaramente alcune note neo-rinascimentali. Lo scalone cinquecentesco fu ricostruito nella medesima posizione, dalla quale si accede al Salone degli Alabardieri dove si possono ammirare affreschi del Duecento fra cui San Cristoforo e la Madonna col Bambino.

Palazzo-Comunale-Cremona
Una vista della piazza antistante il Palazzo Comunale di Cremona

I cassettoni in legno presenti nei porticati furono sostituiti dalle volte in muratura, rese più suggestive da vari affreschi. Vennero, infine, realizzate delle arcate per dare accesso al cortile interno, creando una sorta di porticato al piano terra, ed abbassato il livello della piazza di circa 1 metro al fine di ridurre il dislivello con la rete stradale circostante.

Orari di Apertura e Tariffe

Il Palazzo Comunale apre le porte a turisti e visitatori tutti i giorni, seguendo il calendario riportato di seguito:

  • da Lunedì a Sabato – dalle ore 09:00 alle ore 18:00
  • Domenica e festivi – dalle ore 10:00 alle ore 17:00

Le visite, però, sono permesse sono se non vi sono riunioni in corso. Il Palazzo resta chiuso nei giorni del 1° Gennaio, 1° Maggio e 25 Dicembre.

Per accedere e visitare il Palazzo Comunale non è necessario acquistare alcun ticket.

Palazzo-Comunale-Cremona
La Sala dei Violini nel Palazzo Comunale di Cremona

Contatti

Telefono: 0372 407291

Indirizzo: Piazza del Comune 8, Cremona

Sito Web: http://turismo.comune.cremona.it/it/pois/palazzo-comunale

Email: spaziocomune@comune.cremona.it